Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia
17 Feb 2017

“Fra il cuore e la mente”, un approccio diverso alle relazioni e alla vita

Scritto da: Roberto Vietti

Nella splendida cornice del lago D’Orta e della Valle Strona, l’associazione di Gianni Alberganti si adopera per riportare l’attenzione delle persone verso i propri sentimenti, ridimensionando l’influenza della parte più razionale nella nostra vita.

Omegna (VB) – “Fra il cuore e la mente” è un’associazione nata poco più di un anno fa con un unico forte intento, quello di porre una riflessione sulla necessità di riportare l’attenzione delle persone dalla loro parte più razionale – rappresentata dalla mente – a quella più emotiva – rappresentata dal cuore. Dato che secondo Gianni, fondatore del movimento, “tutte le nostre problematiche derivano da un utilizzo esagerato del nostro pensare razionale”. Riportare l’attenzione al cuore significa “agire secondo il nostro sentire”.

Così, in questo periodo, tante sono state le iniziative organizzate dall’associazione: incontri, tavole rotonde, mostre, workshop. “E attualmente stiamo sviluppando un progetto con finalità umanitaria che si chiama Cuori nel mondo”, con l’artista di Assisi Raffaele Ariante. E’ una mostra itinerante con 153 cuori disegnati dall’artista e performance con altre realtà locali, con a seguire la realizzazione di una colonna d’amore con l’inserimento di 365 sfere di polistirolo policromatiche. “Idealmente esplode una Bomba d’Amore al giorno e la metafora è quella di infettarci di quella straordinaria malattia che è l’Amore”.

Ammalarci d’amore dall’esplosione poiché le bombe, le sfere di polistirolo policromatiche contengono la pace, la gioia, la musica, la vita, l’armonia tutte le virtù che stiamo perdendo o abbiamo perso. Le sfere di polistirolo policromate verranno disegnate insieme all’artista da tutte le anime della città: istituzionali, religiose, politiche, scolastiche.

Il cuore non divide. E’ la mente che divide. Se vogliamo risolvere i problemi, mettiamo da parte le divisioni, spostiamo le attenzioni dalla testa al cuore e così li potremo risolvere”. Anche per Gianni è stato così. Lui si è avvicinato a questo mondo mettendo in discussione un suo comportamento rispetto al cibo, come elemento nutrizionale collegato alla mente. Da li è iniziato un percorso di ricerca, che l’ha portato a scoprire la macrobiotica, praticando la meditazione e lo yoga.

Inevitabile, per l’associazione, occuparsi anche del rapporto con la natura e il paesaggio circostante. In Valle Strona, a Sambughetto, ci sono delle grotte carsiche. “Stiamo, con gli speleologi, rivalutando questo patrimonio della zona, con delle visite guidate. Abbiamo – continua così Gianni – fatto uno stage sui tesori sommersi della Valle Strona. Sono state scoperte 12 nuove specie di animali sotterranei”. L’obiettivo è chiaro: portare l’attenzione a quello che c’è nel territorio e che molte volte viene lasciato a se stesso.

Così la connessione con Smart Cities dell’Alto Piemonte è stata naturale, condividendo insieme valori e obiettivi del progetto.

E allora non ci resta che augurare di tutto cuore all’associazione la massima diffusione delle sue attività nel territorio.

Stiamo perdendo la capacità di sognare eppure l’Italia è costellata di straordinarie esperienze di cambiamento! 
Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana. 
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Grazie per contribuire all’Italia che Cambia

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Contribuisci

Città o paesi, dove abiteremo in futuro? – Io Non Mi Rassegno #234

|

Paolo Pallavidino: “Vado a vivere sotto i ponti per affrontare le mie paure”

|

Il Visual Garden di Ilaria: “Cambio vita e lancio un progetto per valorizzare il centro storico di Genova”

|

La scuola italiana è in crisi, ma un aiuto può arrivare dall’homeschooling

|

Il turismo responsabile che in Campania sostiene l’impegno sociale

|

Un’altra politica esiste già. Incontro con Marco Boschini ed i Comuni Virtuosi – Dove eravamo rimasti #1

|

Un sogno di comunità per riportare in vita il borgo rurale di Oscata

|

La sfida di Marco: si licenzia e fa il fotografo freelance… anche per suo figlio