2 Mar 2017

Italia che Cambia si presenta al Parlamento Europeo

I nostri Daniel Tarozzi e Andrea Degl'Innocenti sono volati a Bruxelles per presentare Italia che Cambia al Parlamento Europeo nell'ambito di un'iniziativa organizzata dal gruppo di Ecofuturo e dall'europarlamentare Dario Tamburrano per presentare all'Europa le migliori ecotecnologie italiane.

Ieri abbiamo presentato Italia che cambia al Parlamento Europeo. Io e Daniel siamo volati a Bruxelles martedì mattina per l’occasione. Il merito di questa iniziativa è del gruppo di Ecofuturo (Fabio Roggiolani, Michele Dotti, Jacopo Fo, Sergio Ferraris) e di Dario Tamburrano, Europarlamentare del Movimento 5 Stelle.

IMG-20170302-WA0008

Bruxelles ci ha accolto con una pioggerellina leggera e costante che ha accompagnato tutta la nostra permanenza nella capitale belga. Ma il tempo è stato l’unica nota stonata di un’esperienza per il resto davvero unica.

 

Vorresti leggere più contenuti come questo? 

Articoli come quello che hai appena letto sono gratuiti e aperti, perché crediamo che tutti abbiano il diritto di rimanere informati. Per questo abbiamo scelto di non nascondere i nostri contenuti dietro paywall, né di accettare contributi da partiti o aziende compromesse. Per continuare a farlo abbiamo bisogno del tuo contributo. Fai la tua parte, aiutaci a costruire un’informazione sempre più approfondita.

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un'informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

 

L’incontro aveva lo scopo di presentare all’Europa le migliori ecotecnologie italiane. All’interno del Palazzo Altieri Spinelli erano racchiuse alcune delle esperienze più incredibili del nostro paese nel campo dell’innovazione e della sostenibilità. Esperienze all’avanguardia da cui l’Europa intera potrebbe prendere spunto. Forse quel giorno la frase “ce lo chiede l’Europa” potrebbe assumere un altro significato.

 

 

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Contribuisci

Colombia, polizia fuori controllo – Io Non Mi Rassegno #364

|

Caso o destino? Storia di un ritorno nella Calabria Che Cambia

|

La battaglia di Claudia per salvare le acque curative dalle speculazioni

|

Eticoscienza, per un’etologia applicata alle nuove sfide ambientali

|

Plogging: un gruppo di amiche contagia l’intera città

|

Cose che dovreste sapere (e nessuno vi dice) sul trasferirsi in campagna

|

Riutilizzo sociale dei beni confiscati alla mafia: l’Italia fa scuola

|

Stella Pulpo: Memorie di una vagina, ieri, oggi e domani – Amore Che Cambia #5