Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia
3 Apr 2017

Carovane Migranti: il viaggio nelle strade dell’integrazione

Scritto da: Roberto Vietti

Un insieme di gruppi e associazioni hanno iniziato a collaborare insieme per la difesa dei diritti dei migranti, per la loro dignità e giustizia. E’ una lotta contro il degrado del territorio, del razzismo, dello schiavismo, delle perforazioni nell’Adriatico. Si combatte per la libertà di spostamento degli umani.

TORINO – C’è così tanto Sole che i miei occhi hanno difficoltà a mettere a fuoco Roberto e Karen, che mi attendono in un incrocio di un grande corso della città torinese, appena fuori dal centro.

Riconosciuti, ci salutiamo ed attendiamo l’arrivo di Fulvio e Asanka. Noto subito l’eterogeneità del gruppo, sia in termini di età che di provenienza geografica. E’ bello vedere collaborare insieme persone di generazioni o radici culturali diverse: l’arricchimento culturale e sociale deve passare dalla conoscenza e dall’incontro nella diversità.

Decidiamo di sederci nel dehors di un bar a pochi metri dal punto d’incontro, per godere del Sole così tanto generoso quest’oggi. L’eterogeneità si palesa anche nella scelta delle bevande: latte macchiato, acqua e menta, caffè decaffeinato, bicchiere di vino bianco e succo d’arancia. Avevamo qualche dubbio sul fatto che Fulvio riuscisse a ricordare tutti e cinque gli ordini, ma ci siamo dovuti ricredere.

Iniziamo così una lunga chiacchierata. Karen, dal sorriso avvolgente, annuncia che di lì a pochi giorni sarebbe partita per Roma per parlare di Carovane Migranti al “The 19 milion project”: un summit internazionale organizzato nella capitale dove giornalisti, organizzazioni, cittadini si riuniscono per discutere e proporre iniziative future sul tema dei diritti umani di immigrati e perseguitati nel mondo.

E’ emozionata dal fatto che dovrà presentare in pubblico il progetto di Carovane Migranti, ma Fulvio e gli altri la tranquillizzano, consci delle sue capacità.

CONTINUA LA LETTURA DELL’ARTICOLO COMPLETO SUL BLOG “DAI TERRITORI”

Stiamo perdendo la capacità di sognare eppure l’Italia è costellata di straordinarie esperienze di cambiamento! 
Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana. 
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Grazie per contribuire all’Italia che Cambia

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Contribuisci

La crisi del petrolio e la potenza degli oceani – Io Non Mi Rassegno #110

|

Stop agli attendismi: d’inquinamento e di traffico si muore!

|

Un modello di produzione e distribuzione alimentare sostenibile e resiliente

|

Coronavirus e sostegno economico a lavoratori, stagisti e imprese: facciamo il punto!

|

“La salute non è in vendita”: sei richieste per salvare la sanità pubblica

|

“La condivisione ci salverà!”: Gabriele e tutti i volontari dell’emergenza coronavirus

|

Una app per rimettere in pista le piccole botteghe verso una nuova economia

|

Ashoka: la rete degli imprenditori sociali che stanno trasformando il mondo – Io faccio così #285

Copy link
Powered by Social Snap