Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia
28 Set 2017

I weekend “Dalla teoria alla pratica” sono stati un successo e noi ve li riproponiamo!

I weekend formativi che abbiamo organizzato nel mese di luglio sono stati un successo e per questo abbiamo deciso di riproporveli. I prossimi appuntamenti con "Dalla Teoria alla pratica" si terranno nei mesi di ottobre e novembre in varie città italiane.

Dopo il successo della prima edizione tornano i weekend formativi di Italia che Cambia  “Dalla teoria alla pratica”. Da quando è nato questo progetto abbiamo girato il nostro Paese in lungo e largo, conosciuto tantissime realtà innovative e virtuose, appreso buone pratiche e vari strumenti utili per apportare cambiamenti positivi nella vita di tutti i giorni, nelle relazioni, nelle istituzioni, nelle imprese. È per questo che vogliamo ora condividere con voi tutto questo proponendovi “Dalla teoria alla pratica”, un weekend formativo che si tiene in varie città: il 21 e 22 ottobre a Pisa, il 28 e 29 ottobre a Roma ed Alessandria. Per questa seconda edizione è previsto anche un evento conclusivo a Milano, il 25 e 26 novembre.

[av_button_big label=’PARTECIPA NELLA TUA CITTA’!’ description_pos=’below’ link=’manually,http://edu.italiachecambia.org/weekend-dalla-teoria-alla-pratica/’ link_target=’_blank’ icon_select=’no’ icon=’ue800′ font=’entypo-fontello’ custom_font=’#ffffff’ color=’theme-color’ custom_bg=’#444444′ color_hover=’theme-color-subtle’ custom_bg_hover=’#444444′][/av_button_big]

 I weekend sono condotti da un giornalista di Italia che Cambia affiancato di volta in volta da un esperto in una delle materie di cui tratterà il corso, scelto fra i migliori professionisti italiani. Il corso permette dunque di imparare da chi quotidianamente lavora con processi di cambiamento, sia raccontandoli che mettendoli in pratica.

 

Nel corso dei due giorni ti aiuteremo a costruire una visione chiara dello scenario attuale, sia dal punto di vista delle problematiche che delle soluzioni messe in atto e affronteremo il cambiamento a livello individuale e collettivo. Quali sono le emozioni, quali le difficoltà, quali le paure e i punti di forza che entrano in gioco? Nel fare ciò utilizzeremo tecniche di facilitazione, giochi, lavori di gruppo, e saremo affiancati da un esperto che ci aiuterà a conoscere e approfondire strumenti utili a progettare il cambiamento. Grazie a questo corso avrai anche modo di incontrare altre persone che come te vogliono cambiare la propria vita e il proprio territorio.

Dal weekend formativo condotto a luglio da Andrea Degl'Innocenti

Dal weekend formativo condotto a luglio da Andrea Degl’Innocenti

Cosa ne hanno detto i docenti

“Ero preoccupato, lo ammetto. Non mi capita spesso ormai, ma questa volta ero preoccupato. Mi chiedevo cosa si aspettassero i partecipanti a questo corso. Appena arrivato nella bellissima sede sul fiume messa a disposizione da ‘La casa nel Parco’ i miei dubbi si sono dissolti. Fin dai primi arrivi, infatti, ho capito che ancora una volta non avrei dovuto ‘insegnare qualcosa, ma piuttosto trasmettere quanto avevo appreso in questi anni e soprattutto stare in ascolto di quanto potevo imparare dai partecipanti.”
Daniel Tarozzi

 

“Quello che più mi ha colpito è il processo, passo dopo passo, non lineare e in profondità, in cui ognuno ed ognuna si sono messi in gioco, e che ci ha portato a sentire la forza che abbiamo e quella che potremmo mettere ancora di più. È sembrato a tutti e a tutte un po’ più semplice cambiare, con gli strumenti giusti e con una nuova percezione di quello che ci sta intorno.”
Daniela Bartolini

 

“Quello che è successo è che utilizzando la sociocrazia è emerso che quasi nessuno aveva in quel momento le energie necessarie per quell’attività, mentre tutti preferivano approfondire altri argomenti legati a Italia che Cambia e Roma che Cambia. Allora abbiamo cambiato il programma e proposto di fare due sessioni di Open Space Technology per approfondire quegli argomenti. Lo strumento giusto, al momento giusto, ha permesso ai partecipanti di svolgere l’attività che più ritenevano utile e adatta a quel contesto, in quella situazione.”
Andrea Degl’Innocenti

[av_button_big label=’PARTECIPA NELLA TUA CITTA’!’ description_pos=’below’ link=’manually,http://edu.italiachecambia.org/weekend-dalla-teoria-alla-pratica/’ link_target=’_blank’ icon_select=’no’ icon=’ue800′ font=’entypo-fontello’ custom_font=’#ffffff’ color=’theme-color’ custom_bg=’#444444′ color_hover=’theme-color-subtle’ custom_bg_hover=’#444444′][/av_button_big]

 

 

Stiamo perdendo la capacità di sognare eppure l’Italia è costellata di straordinarie esperienze di cambiamento! 
Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana. 
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Grazie per contribuire all’Italia che Cambia

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Contribuisci

La repressione cinese degli Uiguri – Io Non Mi Rassegno #217

|

Largo all’immaginazione e alla libera creatività: le scuole steineriane di Vallebona

|

Gli assorbenti lavabili e solidali che promuovono l’integrazione e la salute di tutte le donne

|

Sebastiano, il giovane contadino che per cambiare il mondo coltiva la terra

|

In Italia si mappano i borghi per chi vuole vivere e lavorare in montagna

|

Comunità energetiche rinnovabili: una via per la transizione? – A tu per tu #6

|

Diffondere informazione positiva e gentilezza: arriva il Festival Mezzopieno!

|

Lucia Cuffaro e l’autoproduzione, la ricetta quotidiana per una società più giusta e resiliente