1 Dic 2017

B Corp, raddoppiano le aziende che fanno bene alla società e all'ambiente

Scritto da: Redazione

Un nuovo modo di fare impresa a beneficio delle persone e del pianeta è assolutamente possibile. Lo conferma il successo delle B Corp, ovvero quelle aziende for profit che perseguono anche un altro obiettivo: avere un impatto positivo sulle persone, l’ambiente e le comunità in cui operano. L’Italia conferma il primato europeo per numero di aziende, il doppio rispetto al 2016, che hanno raggiunto il prestigioso riconoscimento.

Si è riunita qualche giorno fa a Milano la comunità italiana delle B Corp (Benefit Corporation) per festeggiare il primato europeo raggiunto nel corso del 2017 per numero di aziende che hanno superato il processo di certificazione internazionale più severo del business. Su oltre 70.000 aziende in 60 paesi, solo 2337 hanno superato il traguardo e di queste 80 sono italiane.

 

Le B Corp, come riassume il Nobel per l’economia Robert Shiller, uno dei più autorevoli  sostenitori del movimento, sono imprese a doppia finalità, imprese cioè che hanno deciso volontariamente di perseguire, al pari del profitto, un’ulteriore finalità: ottenere nell’esercizio dell’attività economica un impatto positivo sulla società e sul pianeta, per contribuire a vincere le più importanti sfide del secolo. L’Università di Harvard ritiene che sia il modello di impresa necessario per creare un futuro prospero e che abbia la forza di trasformare il corso del capitalismo.

photo credits Giulia Manelli

photo credits Giulia Manelli


Il modello è nato negli Stati Uniti nel 2006 e si è rapidamente sviluppato in tutto il mondo. L’Italia è presto diventata anche terreno di innovazione ulteriore sul tema, quando a gennaio 2016 è diventato il primo Stato al mondo, al di fuori degli Stati Uniti, ad introdurre nel proprio ordinamento anche una forma specifica per riconoscerle e promuoverle: la Società Benefit. In questi mesi si sono trasformate in Società Benefit più di 200 aziende italiane.
All’evento “B Corp Italia 2017” organizzato da Nativa, una delle aziende fondatrici del movimento B Corp in Europa, hanno partecipato rappresentanti delle 80 aziende italiane e esponenti del movimento internazionale.

 

Ti interessa questo articolo? Aiutaci a costruirne di nuovi!

Dal 2013 raccontiamo, mappiamo e mettiamo in rete chi si attiva per cambiare l’Italia, in una direzione di maggiore sostenibilità ed equità economica, sociale, ambientale e culturale. 

Lo facciamo grazie al contributo dei nostri lettori. Se ritieni che il nostro lavoro sia importante, aiutaci a costruire e diffondere un’informazione sempre più approfondita.

Puoi fare la differenza!

Immaginiamo il nostro giornale come una cassetta degli attrezzi per diventare un vero protagonista del cambiamento. Dentro ci trovi la mappa con i migliaia di progetti virtuosi, gli articoli, le video storie, i nuovi format video e tante progetti che stiamo costruendo insieme alla nostra comunità. 

Per continuare a farlo abbiamo bisogno di te.

“L’Impatto positivo creato è la nuova misura del successo per un’azienda – ha commentato Marcello Palazzi, Global Ambassador delle B Corp –  Le 2.300 B Corp di 60 paesi, dimostrano che un nuovo modo di fare impresa a beneficio delle persone e del pianeta è assolutamente possibile”.

 

 

Evento nell’evento, la premiazione delle Best For Italy 2017, le B Corp che si sono contraddistinte nel 2017 per particolari meriti e azioni in termini di Impatto e Interdipendenza,  valori chiave dell’intero movimento. Le aziende attraverso i propri prodotti, servizi, pratiche e profitti possono ambire a creare beneficio per tutti riconoscendo che siamo dipendenti gli uni dagli altri e quindi responsabili gli uni verso gli altri e verso le generazioni future.
Le B Corp premiate sono state: Little Genius International SB, InVento Innovation Lab, WAMI SB, DLM Partners, Salcheto, Damiano SB, PerMicro, Goodpoint, Fratelli Carli, Pasticceria Filippi SB, Antica Erboristeria SB, Mondora SB, Goldmann & Partners.

download

Cosa sono le B Corp
Nate negli Stati Uniti nel 2006 e oggi in rapida diffusione in tutto il mondo, le B Corp sono aziende che formano un movimento globale che va oltre l’obiettivo del profitto per innovare attraverso un impatto positivo verso le persone, l’ambiente e le comunità in cui operano. Le B Corp sono aziende che agiscono secondo i più alti standard di responsabilità e misurano in modo rigoroso e trasparente i propri impatti. Il protocollo di misura degli impatti B Impact Assessment (BIA) è il più robusto e diffuso protocollo di misurazione delle performance complessive – economiche, ambientali e sociali – di un’azienda, ed è già stato adottato da 70.000 aziende e oltre 100 istituzioni finanziarie. Anche diverse amministrazioni pubbliche promuovono oggi il modello B Corp per favorire la nascita di aziende ad impatto positivo all’interno dei propri territori, tra queste città come New York, Denver, Philadelphia, Rio de Janeiro, Ginevra.

 

B Lab è un’organizzazione non profit, fondata nel 2006, al servizio di un movimento globale che ha l’obiettivo di diffondere un paradigma più evoluto di business. La visione è che un giorno tutte le aziende competano non solo per essere le migliori al mondo ma essere le migliori PER il mondo. B Lab promuove questo cambiamento sistemico attraverso:
1) la creazione di una comunità di B Corp Certificate, in modo da rendere evidente e chiara per tutti la differenza tra “Buone Aziende” e un ‘buon marketing’;
2) l’introduzione di una specifica legislazione sulle Benefit Corporation, o Società Benefit, per dare agli imprenditori la libertà di creare valore per tutti gli altri stakeholder, oltre che per gli azionisti;
3) il supporto ad aziende che vogliano misurare, confrontare e migliorare i propri impatti sociali e ambientali attraverso l’uso dello strumento gratuito B Impact Assessment (BIA);
4) l’orientamento dei capitali e degli investimenti ad impatto attraverso la diffusione della piattaforma B Analytics e dello standard di rating GIIRS. A B Lab sono stati assegnati lo Skoll Award for Social Entrepreneurship 2014 e il McNulty Prize di Aspen Institute 2015.

 

[av_button_big label=’CAMBIA LA FINANZA, SCEGLI L’ETICA!’ description_pos=’below’ link=’manually,https://www.italiachecambia.org/cambia-finanza-scegli-etica/’ link_target=’_blank’ icon_select=’no’ icon=’ue800′ font=’entypo-fontello’ custom_font=’#ffffff’ color=’theme-color’ custom_bg=’#444444′ color_hover=’theme-color-subtle’ custom_bg_hover=’#444444′][/av_button_big]

 

Vuoi cambiare la situazione
dell'economia in italia?

multi right arrow

ATTIVATI

Articoli simili
B Corp: anche in Italia l’economia rigenerativa avanza a grandi passi
B Corp: anche in Italia l’economia rigenerativa avanza a grandi passi

L'economia buona cambierà il mondo: il boom delle B Corps

Nativa e le B Corp: così è nato il business che può cambiare il mondo – Io faccio così #248
Nativa e le B Corp: così è nato il business che può cambiare il mondo – Io faccio così #248

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Le “relazioni pericolose” di Cingolani – Io Non Mi Rassegno #525

|

“La tempesta Vaia ci ha lacerato, ma ci ha anche spinto a fare qualcosa per il nostro Pianeta”

|

MedReAct: “Ecco come difendiamo il Mediterraneo dalla pesca intensiva e dai cambiamenti climatici”

|

Combustibili fossili: censura mediatica e repressione colpiscono Italia Che Cambia e Fridays For Future

|

La finanza etica può contrastare l’economia di guerra? Secondo Anna Fasano sì. Ecco come…

|

Stavolta tocca a noi. Emerging Communities sbarca a Mantova per scoprire Italia che Cambia

|

Dalle multinazionali alla terra, il ritorno di Nella De Vita in Calabria – Io Faccio Così #354

|

Vivere in barca vela con tre figli e un cane. Insieme nel bene e nel mare