Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia
26 Nov 2018

Etsy: a Cittadellarte il mercatino dell’handmade e della creatività

Scritto da: Luca Deias

Sabato 1 e domenica 2 dicembre si terrà, per la prima volta a Biella, il mercatino di Etsy. Negli spazi della Fondazione Pistoletto saranno presenti 24 artisti che proporranno lavori unici e artigianali e, per l'occasione, sono previsti anche workshop ed esposizioni.

Fare acquisti con un clic: i portali di ecommerce, realtà oramai consolidata nel contesto socio-economico globale, hanno cambiato il mondo e rivoluzionato i mercati. Chi non ha mai usufruito dei servizi di Amazon o eBay? Agli acquisti digitali, però, è a volte associata una mancanza di artigianalità, con l’utente medio che spesso s’interfaccia con grandi produttori che propongono merce acquistabile anche nei centri commerciali.
E poi c’è “Etsy“: un marketplace globale dedicato alla creatività, dove è possibile acquistare prodotti speciali e unici realizzati solitamente da piccoli produttori o da singoli artisti. Sì, perché su “Etsy” l’arte, la creatività e la sostenibilità sono al servizio dei clienti del portale: “La nostra missione è mantenere alla base del commercio il contatto umano. Ecco perché abbiamo creato un luogo dove la creatività vive e prospera poiché alimentata dalle persone”.
“Etsy”, oltre all’online, organizza anche eventi di vendita ‘offline’ con “Etsy made local“: dal 30 novembre al 2 dicembre, in città opzionate in tutto il mondo, va in scena una serie di speciali mercatini. Quest’anno, per la prima volta in Piemonte, Biella è uno dei comuni selezionati per ospitare l’evento.

Le informazioni logistiche e gli espositori:
L’iniziativa si terrà a Cittadellarte, in via Serralunga 27 a Biella, sabato 1 e domenica 2 dicembre dalle 10 alle 20. All’evento, a ingresso libero e gratuito, saranno presenti oltre 20 espositori che proporranno le loro creazioni originali e di qualità. La creatività al servizio dell’handmade, con accessori per adulti e bambini, borse realizzate a mano, gioielli, oggetti di home decor; tutto con un occhio all’arte, al design e al vintage.

Gli appuntamenti paralleli:
Il mercatino di “Etsy”, però, non è solo vendita di prodotti artigianali. Sono previste, infatti, anche iniziative parallele che arricchiranno la partecipazione dei visitatori. Di seguito il programma: un’esposizione di Vespe vintage a cura del “Vespa Club Biella”; il laboratorio di R&L Creative Bonsai, alle 11 del sabato, dove saranno illustrate le modalità per trasformare una pianta in un originale Bonsai; il workshop per adulti e bambini “Mandala crea-azione“, domenica alle 15; la premiazione del contest fotografico #etsybiella domenica alle 19, organizzato con la collaborazione de ‘La Bossola’ di Netro. Non mancheranno, inoltre i punti ristoro e beverage, con lo street food (dalle 12 alle 20) di “Riso Goio 1929 D.O.P.”, con vendita e degustazione del riso D.O.P della Baraggia Biellese e Vercellese e dell’Agricola Biellese. “Hydro“, spazio di sperimentazione culturale e sociale presente a Cittadellarte, si occuperà invece della vendita delle bevande e dell’intrattenimento musicale con un dj set. Presenti, infine, alcuni ospiti speciali: il gruppo de “Gli insuperabili“, un progetto di scuola calcio per ragazzi e ragazze con disabilità fisica e motoria e, domenica alle 16, la blogger Stella Bellomo, che presenterà e leggerà alcune pagine del suo libro titolato ‘Goccia Lina’.

La presentazione di Let Eat Grow e l’aperitivo di benvenuto:
L’associazione di Cittadellarte “Let Eat Bi“, in occasione del mercatino, presenterà il nuovo progetto di Welfare Generativo “Let Eat Grow“, una filiera agroalimentare che mette a sistema le competenze di soggetti che si trovano in condizioni di disagio. Il team del progetto, coordinando la rete di capacità della squadra, favorisce e permette la lavorazione e la vendita, attraverso un lavoro comune, di prodotti sani e locali. Quest’ultimo aggettivo è un termine chiave: la coltivazione di frutta e verdura, la trasformazione in composte, confetture e salse, la creazione di barattoli ed etichette avvengono sul territorio biellese grazie alla partnership che lega le tre realtà locali partner del progetto: Harambe, Cresco Odv e Domus Laetitiae – Bottega dei Mestieri.
I prodotti di Let Eat Grow, oltre al mercatino di Etsy, saranno acquistabili successivamente anche alla Bottega Dei Mestieri di Chiavazza e al mercatino settimanale di Let Eat Bi a Cittadellarte. In occasione della presentazione, inoltre, alle 18 di sabato verrà offerto un aperitivo a tutti i presenti.

L’organizzatrice dell’evento ai microfoni:
Nel dietro le quinte dell’iniziativa biellese figura Maria Tassone, che ha organizzato l’evento insieme alla sua aiutante Francesca Acquadro, a Sara Maron Pot e alla Pro Loco Biella Valle Oropa. La scelta della Fondazione Pistoletto come luogo previsto per il mercatino non è casuale: l’artista realizza i lavori (borse in sughero, zaini, portafogli, collane, orecchini e vari accessori) nel coworking di progettazione sostenibile di Cittadellarte. Tassone, a questo proposito, ha rivelato le motivazioni della scelta della location: “Il coworking è il mio laboratorio. Cittadellarte, inoltre, è il contesto migliore dove operare, è un incubatore di idee che mi stimola sotto tanti punti di vista. Sono orgogliosa che il mercatino si tenga qui”.
Il brand di Maria, Macolemonde, si caratterizza per lavori sostenibili, con il “rifiuto” che diventa risorsa: “Utilizzo molto il sughero, come alternativa vegana alla pelle, che è impermeabile, ignifugo, antistrappo e antibatterico. Utilizzo, inoltre, tessuti di scarto delle aziende biellesi o vestiti vecchi per realizzare i miei accessori”.

Tassone si sofferma su Etsy: “È un marketplace per artigiani dove non sono presenti grandi aziende, ma solo persone che coltivano i loro hobby. Così, per le piccole realtà, è possibile avere una vetrina online mettendo in luce il proprio marchio. Per quanto concerne il mercatino, lo scorso anno in Italia fu organizzato in 9 città, mentre per questa edizione saranno 14, tra le quali Biella. Colgo l’occasione per ringraziare lo sponsor tecnico Edilnol e il media partner Look Mi”. Proprio il legame col territorio è un fattore importante per l’artista: “Portare a Biella l’appuntamento è per me motivo di grande soddisfazione. Molti concittadini e artigiani potranno conoscere Etsy”. Che cosa la colpisce maggiormente di questo marketplace? “Etsy – risponde – ha come mission quella di mantenere il ‘commercio tra persone’. Tra venditore e compratore c’è la possibilità di dialogare, un confronto che permette la personalizzazione di prodotti unici, non realizzati in serie”.

Stiamo perdendo la capacità di sognare eppure l’Italia è costellata di straordinarie esperienze di cambiamento! 
Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana. 
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Grazie per contribuire all’Italia che Cambia

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Contribuisci

Covid, la situazione in Francia e Germania – Io Non Mi Rassegno #241

|

Cittadini sostenibili: “Diffondiamo in città azioni e soluzioni concrete per vivere consapevolmente” – Io faccio così #305

|

Caccia: milioni di uccelli morti ogni anno per avvelenamento da piombo

|

Terre AbbanDonate: mettere in connessione chi offre un terreno con chi non ce l’ha!

|

“Cancellate la politica agricola europea, uccide l’ambiente e favorisce l’agribusiness!”

|

Bambini a contatto con la natura: tutti gli effetti benefici in 10 punti

|

Marco Cappato: “Questa iniziativa può fermare i cambiamenti climatici”

|

La parità di genere ed il linguaggio emotivo siano il cuore di un cambiamento radicale