7 Ott 2019

Sardex acquisisce Venetex Holding

Scritto da: Redazione

Nuove sinergie e grandi vantaggi commerciali e relazionali per le oltre 700 imprese venete aderenti alla rete locale che potranno allargare il proprio giro d'affari entrando in contatto con migliaia di altre aziende, professionisti e consumatori. Gabriele Littera, co-fondatore e consigliere delegato di Sardex: «Operazione importante che ci impegna ancora di più nella diffusione del modello, dei suoi valori etici e dei suoi vantaggi economici»

Sardex acquisisce Venetex Holding. La società Venetex Holding, detentrice del 63% di Circuito Venetex srl, è ora controllata al 100% da Sardex SpA, operazione che consente a quest’ultima di consolidare la propria presenza al di fuori dei confini isolani.

venetexL’operazione che ha portato all’acquisto di Venetex Holding va comunque oltre la dimensione prettamente economica, come spiega il co-fondatore e consigliere delegato di Sardex, Gabriele Littera: «In questi anni Sardex è diventata un’opportunità di crescita per gli ecosistemi imprenditoriali di tante città e regioni della penisola. Venetex ha replicato il modello abbracciandone fin da subito e pienamente valori e visione futura: per questo, nel ringraziarli profondamente per quanto fatto finora, accogliamo il passaggio di consegne da Venetwork e tutti i soci della Venetex Holding a Sardex SpA con grande senso di responsabilità, lo stesso che ci ha portato al superamento del mezzo miliardo di crediti transati fino ad oggi e che il carattere fortemente innovativo degli imprenditori veneti iscritti contribuirà a moltiplicare nei prossimi anni».

 

Proprio ispirandosi a Sardex, nel 2016, un gruppo di professionisti locali riunito attorno a VeNetWork aveva dato vita a Venetex. Tre anni di grandi risultati sino al cambiamento nell’assetto proprietario, salutato con favore da Giampietro Trabuio, direttore generale di Venetex: «Ringraziamo Sardex: il loro investimento ci riempie di orgoglio e ci stimola al miglioramento continuo. Avere Sardex al nostro fianco rappresenta un’importante opportunità di crescita e la conferma che i valori di fiducia e solidarietà, presenti sempre nel nostro agire quotidiano, continueranno a far parte essenziale di Venetex. Non da ultimo, la nostra gratitudine va a Venetwork, che ha creduto concretamente nel nostro progetto e ci ha accompagnato fino a oggi. Siamo certi che non mancheranno di darci il loro sostegno anche in futuro».

Puoi fare la differenza!

Immaginiamo il nostro giornale come una cassetta degli attrezzi per diventare un vero protagonista del cambiamento. Dentro ci trovi la mappa con i migliaia di progetti virtuosi, gli articoli, le video storie, i nuovi format video e tante progetti che stiamo costruendo insieme alla nostra comunità. 

Per continuare a farlo abbiamo bisogno di te.

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un'informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

 

In tre anni, il successo della moneta complementare in Veneto è stato notevole: 750 le imprese aderenti che hanno scambiato tra loro beni e servizi per un valore di 8 milioni di euro equivalenti (1 credito venetex= 1 euro) fino ad agosto 2019, con la previsione di chiudere l’anno a 10 milioni.

sardex1«Venetex – evidenzia il presidente di VenetWork, Alberto Baban – è una nostra startup, fondata da VeNetWork e in soli tre anni è diventata grande con transazioni che, entro la fine dell’anno, saranno pari pari a 10 milioni di crediti. La cessione a Sardex consentirà agli aderenti di Venetex di entrare in un circuito nazionale con la possibilità di aumentare lo scambio dei propri prodotti e servizi e incrementare i fatturati. Siamo felici di accompagnare le aziende fino al momento in cui diventano mature e possono porsi obiettivi sempre più importanti. Per questo facciamo i migliori auguri a Circuito Venetex e alla sua nuova “casa”, Sardex». Con l’acquisizione di Venetex Holding, Sardex conferma il proprio radicamento nel territorio dove gestisce direttamente i circuiti di: Piemonte, Emilia-Romagna e Liguria.

 

Per saperne di più sulla storia e sull’idea che sta alla base del circuito Sardex, vi consigliamo la lettura di Una moneta chiamata fiducia, il libro di Daniel Tarozzi recentemente pubblicato da Chiarelettere che racconta la storia del circuito di credito della Sardegna e del mondo della nuova economia etica e consapevole.

 

Vuoi cambiare la situazione
dell'economia in italia?

multi right arrow

ATTIVATI

Articoli simili
Benedetta Altichieri: storia di una relazione tra culture differenti – Amore che Cambia #11
Benedetta Altichieri: storia di una relazione tra culture differenti – Amore che Cambia #11

Banca Etica entra nell’azionariato di SardexPay con un investimento di 250mila euro
Banca Etica entra nell’azionariato di SardexPay con un investimento di 250mila euro

Un comitato scolastico per combattere la diffidenza verso gli stranieri
Un comitato scolastico per combattere la diffidenza verso gli stranieri

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Contribuisci

Ha senso il bonus acqua? – Io Non Mi Rassegno #391

|

Nasce il “Muratore di valle” che recupera le borgate alpine

|

Benedetta Altichieri: storia di una relazione tra culture differenti – Amore che Cambia #11

|

La malnutrizione, Sylvie e i suoi piccoli occhi scuri e vuoti

|

Climate Space: arte, cinema e musica per celebrare i 5 elementi naturali

|

L’economista Paolo Collini: serve un Recovery Plan sostenibile e per i giovani

|

Torna il Cammino delle Panchine, per ripartire dopo la pandemia

|

Centro Kratas, un’oasi spirituale ed ecologica tra i monti Sicani