Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia
19 Nov 2019

Come sperimentare l’innovazione sociale attraverso l’arte

Il design e l’arte offrono strumenti e metodi per portare sostenibilità e innovazione all’interno delle organizzazioni, generando impatto sociale e valore economico. “Boost Your Ideas! Dai valore alla tua organizzazione” è la giornata di talk e workshop che si terrà il 30 novembre a Cittadellarte – Fondazione Pistoletto per far conoscere le sfide della sostenibilità e imparare ad affrontarle sperimentando nuove soluzioni.

“Boost Your Ideas – Dai valore alla tua organizzazione” è una giornata di formazione gratuita in cui scoprire come attivare sostenibilità e innovazione attraverso il design e l’arte. Sarà un evento di formazione gratuito organizzato da POLI.design e Accademia UNIDEE, in una giornata di talk e workshop dedicata a professionisti e imprese e pensata per far conoscere le sfide della sostenibilità e sperimentare soluzioni per affrontarle.

L’evento sarà anche l’anteprima di presentazione del Master in Design, Creatività e Pratiche Sociali in partenza a febbraio 2020. Il master è pensato per formare professionisti nel campo dell’impegno sociale e ambientale, capaci di ideare e gestire progetti che creino valore per le organizzazioni pubbliche e private di cui fanno parte. Come si legge sul sito del progetto, «si tratta di un’esperienza collettiva e immersiva che si svolge interamente a Biella presso Cittadellarte – Fondazione Pistoletto per fornire competenze di lavoro in gruppo, avvalendosi della collaborazione di imprese e organizzazioni italiane e internazionali nel campo dell’innovazione sociale.

Il Master Executive è dedicato a professionisti ed è teso a fornire competenze per individuare e dare risposta concreta ai bisogni di cambiamento e di innovazione nella progettazione di sistemi e servizi da parte delle organizzazioni, delle pubbliche amministrazioni e delle imprese profit e no profit che hanno compreso come l’ascolto delle comunità e dei territori, la responsabilità sociale e ambientale siano oggi fattori non solo complementari al business ma che anzi costituiscono potenziali fattori competitivi. Le figure in uscita (creativi della comunicazione, progettisti e consulenti di innovazione di processo e di nuovi servizi, project manager e development manager) saranno caratterizzate da competenze specialistiche per l’ideazione e la gestione di progetti complessi ad alto impatto sociale».

Il workshop sarà quindi un’occasione per:
• Incontrare innovatori sociali e imprenditori e conoscere la loro esperienza
• Confrontarsi con chi ha puntato sulla sostenibilità e ne ha fatto un valore per la sua impresa
• Partecipare a laboratori dove capire com’è possibile generare valore e impatto sociale tramite il design, l’arte e la creatività

Il Programma:

  • Ore 10.00: Benvenuto
  • Ore 10.30: Introduzione
  • Ore 11.30: Incontrare gli innovatori
  • Ore 12.30: Confronto sulle domande e risposte
  • Ore 13.00 Pranzo libero
  • Ore 14.00: Presentazione del master “Design, creatività e pratiche sociali” – le opportunità per le imprese, la scommessa degli imprenditori sociali
  • Ore 14.30: Workshop a scelta: Arte e organizzazioni/ Design e organizzazioni/ Impatto sociale e organizzazioni/ Raccontare le organizzazioni/ Riorganizzare l’organizzazione
  • Ore 16.30: Tavola Rotonda: Condividi la tua esperienza

    La prenotazione è obbligatoria via Eventbrite. I workshop saranno attivati al raggiungimento del numero minimo di 10 partecipanti. Per maggiori informazioni contattare: formazione@polidesign.net e info@accademiaunidee.it

#IoNonMiRassegno 6/12/2019

|

GEN Ucraina, una rete di ecovillaggi per uscire dall’isolamento

|

Tibet Festival: al via un lungo viaggio sul tetto del mondo

|

“Mamme imprenditrici, voglio raccontare le vostre storie!”

|

Circolo Wood: il ristorante solidale che crea comunità – Io faccio così #271

|

COP25: tra la “capitolazione” e la “speranza” vinca l’azione

|

IT.A.CÀ, il primo Festival itinerante di Turismo Responsabile racconta l’Italia del futuro

|

La cascina sul lago che trasforma le sue piante in detersivi ecologici