14 Nov 2019

Un nuovo Casentino che Cambia

Scritto da: Daniela Bartolini

Con il lancio del nuovo sito di Italia che Cambia anche Casentino che Cambia si rinnova. Vi raccontiamo tutte le novità che riguardano il nostro primo progetto territoriale: non solo una nuova veste grafica ai contenuti che sin dall'inizio condividiamo, ma sopratutto l'integrazione nel sito nazionale e una nuova piattaforma dedicata alla community che fornisce gli strumenti per interagire e conoscere gli altri attori e attivisti del cambiamento sul territorio e i progetti virtuosi che lo costellano: PianetaFuturo.

Casentino che Cambia, lo abbiamo ribadito spesso, è stato per Italia che Cambia un progetto pionieristico, quello che ci ha permesso di mettere in opera un’idea e un’intuizione importante, quella di portare nei territori, in modo più capillare, il lavoro che Italia che Cambia fa a livello nazionale: mappare, raccontare e mettere in rete il cambiamento il cambiamento ecologico e sociale in atto nel nostro Paese. 

L’esperienza maturata in questa piccola valle tra gli appennini, ci ha permesso di affinare e sviluppare un modello che ha dato origine a nuove avventure, come il primo portale regionale, Piemonte che Cambia.

Come onorare la grande funzione che ha avuto per noi Casentino che Cambia? Come valorizzare ulteriormente il racconto e le realtà di questa valle? Sono queste le domande che nel tempo ci siamo posti. La risposta è arrivata quasi un anno fa e si è intrecciata con il desiderio di un rinnovamento anche del nostro sito nazionale che andasse incontro a nuove esigenze: offrire maggiore approfondimento per sostenere le necessità di un pubblico più maturo, percorsi di cambiamento concreti per identificare meglio le nostre scelte quotidiane, nuovi format per orientarci nel mare dell’informazione. E anche con il bisogno di definire meglio il nostro raggio di azione come redazione. Una riflessione che ci ha condotto ad avviare un processo per realizzare un progetto complementare che si concentrasse specificatamente sulla parte degli strumenti per la community.

Ancora una volta il Casentino è stato protagonista di questo nuovo inizio. È infatti nell’accogliente cornice della sede della Fondazione Baracchi, dove a giugno tutto il team di Italia che Cambia si è incontrato per quattro intensivi giorni di lavoro, che gran parte di questo progetto ha preso corpo.

Vorresti leggere più contenuti come questo? 

Articoli come quello che hai appena letto sono gratuiti e aperti, perché crediamo che tutti abbiano il diritto di rimanere informati. Per questo abbiamo scelto di non nascondere i nostri contenuti dietro paywall, né di accettare contributi da partiti o aziende compromesse. Per continuare a farlo abbiamo bisogno del tuo contributo. Fai la tua parte, aiutaci a costruire un’informazione sempre più approfondita.

Vorresti leggere più contenuti come questo? 

Articoli come quello che hai appena letto sono gratuiti e aperti, perché crediamo che tutti abbiano il diritto di rimanere informati. Per questo abbiamo scelto di non nascondere i nostri contenuti dietro paywall, né di accettare contributi da partiti o aziende compromesse. Per continuare a farlo abbiamo bisogno del tuo contributo. Fai la tua parte, aiutaci a costruire un’informazione sempre più approfondita.

italia che cambia in Casentino
La redazione di Italia che Cambia riunita presso la Fondazione Baracchi in Casentino

Ne è nato un grande cambiamento che solo da poche settimane, e in continua evoluzione, ha preso forma.

Casentino che Cambia, il suo racconto giornalistico, le sue realtà, sono adesso integrate all’interno di Italia che Cambia, il giornale locale diventa quindi una sezione del giornale nazionale Italia che Cambia. Un modo per dare maggiore visibilità, al di là dei confini territoriali, a ciò che accade in questa valle.

La nuova mappa che trovate nella pagina dedicata di Casentino che Cambia, offre una nuova navigazione e consultazione di tutte le realtà che sono state ritenute di interesse giornalistico dalla nostra redazione.

mappa casentino che cambia

L’altra grande novità è rappresentata dalla piattaforma PianetaFuturo, che prende in carico tutta la parte di strumenti per la community: la possibilità di inserire progetti, interagire con gli altri utenti, condividere eventi e i nuovi sviluppi di quest’area. Un’evoluzione dei portali territoriali di Italia Che Cambia alla quale si può accedere con le stesse credenziali utilizzate nella piattaforma precedente. Uno spazio virtuale che vuole essere stimolo per l’incontro reale.

pianeta futuro casentino

Un buon cambiamento a tutt*!

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Contribuisci

Colombia, polizia fuori controllo – Io Non Mi Rassegno #364

|

Caso o destino? Storia di un ritorno nella Calabria Che Cambia

|

La battaglia di Claudia per salvare le acque curative dalle speculazioni

|

Eticoscienza, per un’etologia applicata alle nuove sfide ambientali

|

Plogging: un gruppo di amiche contagia l’intera città

|

Cose che dovreste sapere (e nessuno vi dice) sul trasferirsi in campagna

|

Riutilizzo sociale dei beni confiscati alla mafia: l’Italia fa scuola

|

Stella Pulpo: Memorie di una vagina, ieri, oggi e domani – Amore Che Cambia #5