20 Gen 2020

Arte e cultura, una rete di buone pratiche contro la criminalità organizzata

Scritto da: Redazione

“Pensa 2040: cultura e cittadinanza attiva come strumento chiave di lotta alla criminalità organizzata”. Questo il titolo dell'incontro in programma a Firenze il 6 e 7 marzo prossimo e che vedrà protagoniste le realtà italiane che stanno portando avanti buone pratiche artistiche e culturali per contrastare la criminalità organizzata e stimolare la responsabilità civile. Le candidature sono ufficialmente aperte!

Sei un’associazione, una cooperativa, un’impresa sociale o un comitato che si occupa di antimafia? Usi la cultura e soprattutto le arti performative come strumento di sensibilizzazione? Ti piace sperimentare metodi innovativi per mobilitare le comunità locali?

Avviso Pubblico, CO2 Crisis Opportunity Onlus, la Fondazione Giancarlo Siani con la collaborazione di Italia che Cambia stanno organizzando il 6 e 7 Marzo 2020 a Firenze a Palazzo Vecchio nel Salone dei Cinquecento il primo incontro nazionale con gli amministratori locali della rete di Avviso Pubblico. L’incontro, dal titolo Pensa 2040: cultura e cittadinanza attiva come strumento chiave di lotta alla criminalità organizzata”, coinvolgerà in particolare gli assessori alla Cultura ed all’Istruzione.

palcoscenico legalità
Al Teatro San Carlo di Napoli i ragazzi dell’istituto penitenziario minorile di Airola per il progetto Palcoscenico della legalità

Stiamo cercando, su tutto il territorio nazionale, buone pratiche che utilizzino arti performative e cultura come strumento per promuovere la responsabilità civile e la lotta alla criminalità. Alcuni dei progetti che invieranno la propria candidatura saranno selezionati per una presentazione nella mattina del 6 Marzo, per far conoscere a tutti gli amministratori locali che parteciperanno all’incontro la propria iniziativa.

Un comitato scientifico – composto da Nando dalla Chiesa, Scrittore, Sociologo e Academico italiano, Cristiana Fragola, Grounded.Org Interim Executive Director, Emilia Garito, Founder e CEO di Quantum Leap IP e curatrice di TEDxRoma, Stefania Mancini, Vice Presidente e membro del Comitato esecutivo Assifero, Consigliere delegato Fondazione Charlemagne, Rosanna Purchia, Sovrintendente Fondazione Teatro di San Carlo, Marino Sinibaldi, giornalista, Direttore Radio3, Alberto Vannucci, Professore di Scienza politica presso l’Università di Pisa, Monique Veaute, Presidente Roma Europa Festival – lavorerà alla selezione di alcune delle proposte ricevute.

Stiamo perdendo la capacità di sognare eppure l’Italia è costellata di straordinarie esperienze di cambiamento! 
Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un'informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana. 
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Ti interessa questo articolo? Aiutaci a costruirne di nuovi!

Dal 2013 raccontiamo, mappiamo e mettiamo in rete chi si attiva per cambiare l’Italia, in una direzione di maggiore sostenibilità ed equità economica, sociale, ambientale e culturale. 

Lo facciamo grazie al contributo dei nostri lettori. Se ritieni che il nostro lavoro sia importante, aiutaci a costruire e diffondere un’informazione sempre più approfondita.

Le proposte verranno comunque inserite, previa approvazione della redazione, all’interno della mappa di Italia che Cambia, realizzata con l’obiettivo di costruire una rete nazionale utile per la promozione e la diffusione di prassi che possano essere implementate su più larga scala.

Per partecipare basta rispondere entro il 14 Febbraio al questionario che troverete a questo link: clicca qui.

Vuoi cambiare la situazione
della legalità in italia?

multi right arrow

ATTIVATI

Articoli simili
Giufà come Godot: gli attori scendono dal palco e diventano attivisti
Giufà come Godot: gli attori scendono dal palco e diventano attivisti

Teatro Selvatico: il bosco diventa il palcoscenico naturale di un gruppo di artisti
Teatro Selvatico: il bosco diventa il palcoscenico naturale di un gruppo di artisti

Il borgo di Sassello si trasforma in una “città dei bambini”, con un festival dedicato ai più piccoli
Il borgo di Sassello si trasforma in una “città dei bambini”, con un festival dedicato ai più piccoli

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Sea-ty e le reti fantasma: “Liberiamo i fondali dalle attrezzature da pesca abbandonate”

|

Nasce il Badante agricolo di comunità che aiuta le persone anziane nella cura dell’orto

|

L’apprendimento non va in vacanza: cronaca di un’estate da homeschooler

|

Caltanissetta ricorda i “carusi di Sicilia”, i piccoli schiavi delle miniere di zolfo

|

Paolo Rumiz: i viaggi e la riscoperta dei monti naviganti

|

Sensuability: per uscire vivi, gioiosi e gaudenti dalla morsa dei tabù – Amore Che Cambia #18

|

Alla facoltà di infermieristica gli studenti imparano la gentilezza