15 Lug 2020

Storie di piccoli produttori resistenti ai tempi del Covid-19

Italia che Cambia è mediapartner di “Forza della natura”, una docu-serie dedicata alle storie di sette produttori locali che operano tra le Marche e l'Emilia Romagna e che durante i tempi difficili del Covid-19 non si sono fermati. Abbiamo intervistato i registi, Lorenzo Malavolta e Lucia Mauri, insieme LUMA video.

“Vogliamo dare voce a chi, nonostante tutte le paure e le difficoltà, sta portando avanti quotidianamente la propria attività a testa alta, dimostrando l’importanza di coltivare il nostro futuro”. Nasce da qui per iniziativa di due giovani registi l’idea di realizzare la docu-serie “Forza della natura”, di cui Italia che Cambia è mediapartner. La serie vede come protagonisti piccoli produttori locali che lavorano a stretto contatto con la natura, che si stanno prendendo cura dei campi e dei propri animali nonostante le difficoltà del periodo. “Sono loro una forza della natura!”, ci dicono Lorenzo e Lucia, che abbiamo intevistato.

Potete presentarvi?
Siamo Lorenzo Malavolta e Lucia Mauri, insieme LUMA video, e siamo un duo di filmmaker specializzato nel realizzare contenuti video dal taglio documentaristico e storytelling. Da anni, lavoriamo fianco a fianco per la produzione di video che raccontano le storie di persone, aziende e artigiani.

Come nasce il progetto Forza della natura e di cosa si tratta?
La docu-serie “Forza della natura” è nata dalla nostra voglia di raccontare le storie di sette piccole attività agroalimentari che durante il periodo difficile dovuto al Covid-19 non si sono mai fermate. Continuare a dedicarsi ai propri campi e prendersi cura dei propri animali anche durante la quarantena non è stata una scelta, ma una necessità, anche perché la natura non ci aspetta, va curata e rispettata giorno dopo giorno.

Biopastoreria LQ 11
Presso la Biopastoreria

A che punto sono le riprese e come stanno andando?
Le riprese sono quasi concluse, mancano giusto gli ultimi due episodi che filmeremo nelle Marche la prossima settimana. Solitamente passiamo una giornata intera insieme ai protagonisti del video così da immergerci al massimo nella loro realtà e capire il messaggio che vogliono trasmettere attraverso il loro lavoro. A fine giornata, nonostante la stanchezza, ci sentiamo davvero rigenerati e riconoscenti verso queste persone che ci hanno dedicato il loro tempo. Ancora ci sorprendiamo di come sia possibile decidere di aprirsi a due completi estranei raccontando la propria storia, i pensieri più profondi e le proprie speranze per il futuro. Ci sentiamo molto fortunati e non lo daremo mai per scontato.

Contribuisci all’informazione libera!

Mentre la gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i meravigliosi cambiamenti in atto del nostro paese, noi abbiamo scelto di farlo con un’informazione diversa, autentica, che sia d’ispirazione per chi vuole veramente attivarsi per cambiare le cose. 

Per farlo abbiamo bisogno del tuo contributo. Attivati anche tu per cambiare l’immaginario!

Ti interessa questo articolo? Aiutaci a costruirne di nuovi!

Dal 2013 raccontiamo, mappiamo e mettiamo in rete chi si attiva per cambiare l’Italia, in una direzione di maggiore sostenibilità ed equità economica, sociale, ambientale e culturale. 

Lo facciamo grazie al contributo dei nostri lettori. Se ritieni che il nostro lavoro sia importante, aiutaci a costruire e diffondere un’informazione sempre più approfondita.

Perché avete scelto di non avere sponsor e di autofinanziare il progetto?
Forza della natura è nata come un’autoproduzione per diversi motivi. Primo fra tutti, la voglia di renderci utili in questo periodo difficile dovuto al Coronavirus, raccontando a modo nostro questo momento storico e trasmettendo un messaggio di speranza verso il futuro. In più, volevamo farlo in fretta, senza dover per forza avere degli sponsor per avviare il progetto e renderlo realtà. Abbiamo comunque deciso di dare alle persone la possibilità di dirci grazie per il nostro lavoro attraverso piccole donazioni, nella pagina Sostienici del nostro sito.

Chi sono i protagonisti degli episodi e come li avete selezionati?
I protagonisti sono piccole attività agroalimentari fra Marche e Emilia Romagna, le nostre rispettive regioni d’origine. Abbiamo coinvolto aziende agricole biologiche, micro-caseifici, apicoltori e vivai. Il filo conduttore fra tutte queste realtà è sicuramente la filosofia che portano avanti, fatta di rispetto per la natura, forti legami con il territorio e valori come la biodiversità e la sostenibilità, che mettono in pratica attraverso il loro lavoro.

Luca Bianchi Apicoltore LQ 17
Con l’apicoltore Luca Bianchi

Che valore ha a vostro avviso il racconto di queste storie di piccoli produttori in questo particolare momento storico?
Le storie di questi piccoli produttori ci fanno fermare a riflettere su una realtà diversa dalla dimensione caotica in cui molti di noi vivono tutti i giorni. Ci fanno riscoprire i ritmi lenti, i tempi scanditi dalla natura, i lavori con le mani immerse nella terra e a contatto con gli animali.

Ci fanno anche capire quanto sia importante come consumatori sostenere e affidarci alle produzioni locali (che spesso abbiamo dietro casa senza nemmeno saperlo), conoscere i prodotti che mangiamo e i produttori che ci sono dietro, sapere come lavorano e quali prodotti utilizzano o non utilizzano.

Durante le riprese vi ha colpito qualcosa in particolare?
Quello che ci ha colpito di più è stato entrare a contatto con un mondo così diverso dal nostro, anche lavorativamente parlando, ma allo stesso tempo sentirlo così vicino ai nostri valori.

Inoltre, abbiamo avuto la percezione che queste persone siano tranquille, in pace. Certo, lavorano tantissimo, ma non gli pesa, perché fanno qualcosa di bello che li fa stare bene. È come se avessero capito qualcosa in più dalla vita, un senso più grande che li ha fatti scegliere di vivere a contatto con la natura.

Coste del Sole LQ 24
Presso l’azienda Coste del Sole

Dove e in che modalità verrà pubblicata la docu-serie?
Gli episodi della docu-serie escono ogni venerdì alle 12:00 sul sito forzanatura.it, ma anche sul nostro canale Youtube e su IGTV. Dal 3 luglio al 14 agosto, ogni settimana faremo scoprire al pubblico una nuova storia.

Cosa potete dirci di LUMA video e dei vostri precedenti lavori?
Il bello del nostro lavoro è che è in continua evoluzione: da un lato, collaboriamo con aziende e agenzie per supportarli nella promozione strategica online e offline, ma allo stesso tempo, coltiviamo progetti personali in cui crediamo.

Nel 2018 è nata Le mani di Milano, la nostra prima docu-serie che racconta le storie di nove giovani che hanno lasciato la loro città e un lavoro sicuro per seguire la propria passione e diventare artigiani nella città meneghina, mentre a fine 2019 abbiamo organizzato una campagna crowdfunding per la produzione di Intrecci Etici, il nostro documentario sulla moda etica e sostenibile in Italia.

Noi crediamo che il video sia un mezzo importantissimo per poter trasmettere messaggi positivi di cambiamento. Quello che vogliamo fare attraverso il nostro lavoro è stimolare le persone a riflettere sul mondo e ad agire per cambiare le situazioni che gli stanno strette.

Leggi tutti gli articoli sui protagonisti della docu-serie Forza della Natura

Vuoi cambiare la situazione
dell'imprenditoria in italia?

multi right arrow

ATTIVATI

Articoli simili
Una multifactory in Perù? 30 giorni e 4000 chilometri di esplorazione e ricerca
Una multifactory in Perù? 30 giorni e 4000 chilometri di esplorazione e ricerca

La tempesta Vaia: eccome gli imprenditori della valle hanno saputo rialzarsi
La tempesta Vaia: eccome gli imprenditori della valle hanno saputo rialzarsi

Emozioni a caldo: abbiamo creato la cooperativa di Italia Che Cambia
Emozioni a caldo: abbiamo creato la cooperativa di Italia Che Cambia

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Fa molto caldo – #553

|

Wagner Group: cosa sappiamo della milizia privata che combatte fra le fila russe (e non solo)?

|

Francesca Cinquemani torna al sud per coltivare lavanda e rilanciare la sua terra

|

Queen of Sheba: una coppia di naturalisti sulle tracce di una rara orchidea australiana

|

Confcooperative, la giornata delle cooperative e alcune novità dal mondo che unisce comunità ed economia

|

Friend of the Earth, in missione per salvare dall’estinzione il lemure cantante del Madagascar

|

Homers: con il co-housing la rigenerazione urbana si fa comunità – Io Faccio Così #358

|

È nata Robin Food, la cooperativa di rider sostenibile che vuole rivoluzionare il mondo delle consegne