Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia
19 Mar 2021

Io resto in sala: le sale cinema del teatro Ariston sono online

Scritto da: Emanuela Sabidussi

Quale sarà il futuro delle sale cinematografiche? Come riuscire a mantenerle in vita nonostante le restrizioni di questo momento storico? E proprio ora che esistono mille piattaforme per poter visionare film, scegliendoli tra una vasta gamma, come differenziarsi? Dalla risposta a queste domande da parte di un gruppo di esercenti e di distributori è nato il circuito nazionale #iorestoinsala, che accoglie oltre sessanta sale su una piattaforma web che simula la visione dal vivo dei film.

Tra le categorie che stanno subendo le peggiori conseguenze della crisi legata al covid, ci sono gli operatori del mondo della cultura: i teatri e i cinema sono chiusi da mesi, ogni concerto, rappresentazione, evento è sospeso sino a data ancora da destinarsi. Sono così in molti i lavoratori che hanno perso il posto e sono alla ricerca di una nuova occupazione, spesso lontana dalla loro formazione. Dalla creatività e dall’esigenza di far sopravvivere i progetti culturali, in attesa di poter riprendere la loro “normale” attività, sono nate in questi mesi diverse iniziative online. Oggi vi parliamo di una di queste, che coinvolge diversi cinema e teatri in Italia, tra cui il teatro Ariston di Sanremo (IM) e il cinema di Ventimiglia.

L’IDEA

#iorestoinsala è un progetto di cinema partecipato: si tratta di un nuovo circuito nazionale che accoglie oltre sessanta sale e distributori su una piattaforma web ed è il risultato di un lavoro di immaginazione e progettazione svolto da un gruppo di esercenti con la collaborazione di una squadra di distributori. Insieme si sono interrogati su quale potesse essere, viste le restrizioni e il momento storico, un nuovo orizzonte possibile per il futuro delle sale cinematografiche a livello nazionale. Ed ecco la risposta: un luogo che simuli la visione del film dal vivo, con una rassegna nuova e in continuo aggiornamento.

COME FUNZIONA

La proposta studiata a lungo è dunque che ogni spettatore possa scegliere il film che preferisce tra una selezione molto ampia, accedendo alla pagina web del proprio teatro o cinema di riferimento o navigando tra le proposte di quelli di altre località italiane. Nell’acquistare il biglietto per la visione, gli verrà poi assegnato un posto a sedere nella sala in cui preferisce guardare il film: ogni cinema infatti simulerà la visione attraverso la conformazione della sala di proiezione, la relativa capienza di posti a sedere e la messa in onda in orari precisi. Lo spettatore che acquisterà il biglietto riceverà un codice corrispondente al suo posto assegnato nella sala virtuale e assisterà alla proiezione nel suo cinema di riferimento.

IMPARARE DAL CINEMA

Oltre alla proiezione di film la rassegna prevede anche una serie di eventi online, di rassegne cinematografiche, di anteprime e di presentazioni da parte di attori, registi e autori dei film: tante iniziative per poter ridurre il più possibile il divario tra il mondo culturale – in questo caso del cinema – e il pubblico che in questo momento può, proprio attraverso le rappresentazioni cinematografiche, trovare spunti di riflessione, sostegno ed esempi positivi di superamento e risoluzione delle problematiche quotidiane. Perché non è tanto il comprendere che le difficoltà esistono, ma il sapere che si possono affrontare e da esse crescere ed apprendere. Buon cinema a tutt*!

Stiamo perdendo la capacità di sognare eppure l’Italia è costellata di straordinarie esperienze di cambiamento! 
Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana. 
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Grazie per contribuire all’Italia che Cambia

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Contribuisci

Earth day, cosa stiamo facendo per la Terra? – Io Non Mi Rassegno #353

|

SPrugolosa: le arance degli alberi cittadini diventano marmellata solidale!

|

La Scuola senza pareti, dove i giovani fanno ripartire il territorio

|

Smallfamilies: i genitori soli non sono più soli – Amore Che Cambia #3

|

Sartoria sociale Midulla: da ex cinema a centro di socialità e “saper fare”

|

Oggi è la Giornata Mondiale della Terra… Estiqaatsi?

|

Esiste davvero il Rigeneratore Urbano? – A tu x tu #13

|

Il libro che spiega a bimbi e bimbe come proteggere le api