3 Ago 2021

Il Mare Colore dei Libri, la Sicilia celebra la natura e la cultura

Scritto da: Redazione

Sicilia Che Cambia è media partner di Il Mare Colore dei Libri, un neonato festival che vuole celebrare la città di Marsala e la cultura letteraria indipendente siciliana. Dal 6 all'8 agosto il Comune isolano si animerà con incontri, dibattiti, laboratori e altri eventi legati alla tradizione orale e scritta della Sicilia.

Trapani, Sicilia - Nasce Il Mare colore dei Libri, un originale festival letterario che mette insieme una fiera del libro con i migliori rappresentanti dell’editoria indipendente e un ricco programma culturale, fatto di eventi eterogenei per tutte le età, legati alla lettura e alla parola scritta e parlata. L’iniziativa è promossa da Navarra Editore con il patrocinio del Comune di Marsala e la media partnership di Sicilia Che Cambia ed è organizzata in collaborazione con la Regione Siciliana – PO FSE Sicilia 2014/2020.

Il festival si svolgerà a Marsala, in provincia di Trapani, dal 6 all’8 agosto 2021, all’interno della storica Villa Cavallotti, incastonata a poca distanza dal mare, tra il centro storico cittadino, il bastione borbonico e il parco archeologico Lilibeo.

Il titolo scelto per il festival – Il Mare colore dei Libri – richiama per assonanza il celebre libro di Leonardo Sciascia Il mare colore del vino ed è evocativo del “mare”, che per sua natura trabocca di letteratura in tante declinazioni: misterioso e affascinante, luogo di incontro e di scontro, teatro di migrazioni e di ammutinamenti, simbolo di sfida, avventura, viaggio, ma anche patrimonio da proteggere in chiave ambientale e da valorizzare in maniera turistica e culturale.

Il Mare colore dei Libri
Foto di doni@ (https://www.juzaphoto.com/galleria.php)

Il Mare colore dei Libri nasce dall’esperienza di Una marina di libri, da dodici anni festival del libro di Palermo. A Marsala ci saranno inoltre reading musicali e aperitivi con l’autore, laboratori dedicati all’editoria per l’infanzia, talk con scrittori e grandi ospiti.

Stiamo perdendo la capacità di sognare eppure l’Italia è costellata di straordinarie esperienze di cambiamento! 
Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un'informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana. 
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Puoi fare la differenza!

Immaginiamo il nostro giornale come una cassetta degli attrezzi per diventare un vero protagonista del cambiamento. Dentro ci trovi la mappa con i migliaia di progetti virtuosi, gli articoli, le video storie, i nuovi format video e tante progetti che stiamo costruendo insieme alla nostra comunità. 

Per continuare a farlo abbiamo bisogno di te.

Marsala… dopo che ci sei stato, è una città che non ti lascia più. Impossibile dimenticarla. Al tramonto, ammirata da uno dei moli che si allungano sulle acque basse dello Stagnone, Marsala si tinge d’oro e di rosso e splende di una luce calda nel silenzio rotto solo dal rumore del mare. Tu la guardi un’ultima volta e non puoi fare a meno di riprometterti di tornare a trovarla, un giorno”, scrive lo scrittore di origini siciliane Giuseppe Culicchia.

Un focus particolare sarà dedicato proprio al luogo che ospita il festival: Marsala. La città che accolse Garibaldi sarà protagonista di un evento speciale che vedrà la partecipazione di numerosi scrittori che, affascinati da questa terra, l’hanno narrata in romanzi o guide sentimentali. L’occasione è ottima per promuovere la conoscenza e la scoperta di questi territori, in ossequio alla sinergia che vede legati gli organizzatori del festival, gli ospiti e la location.

Oltre venti piccole e medie case editrici indipendenti, tra le più innovative e qualificate del panorama siciliano, posizioneranno i loro stand a Villa Cavallotti. Tra queste, Sellerio e Navarra Editore, che è ideatore e organizzatore del festival. Saranno le loro proposte ad animare il programma pomeridiano, che vedrà l’organizzazione di ora in ora di circa 40 incontri che si svolgeranno in successione dalle 18 alle 21 alla presenza di scrittori siciliani e nazionali.

Per vedere il programma dettagliato clicca qui

Articoli simili
Alle Ortiche Festival: arte, sostenibilità e cultura come beni di prima necessità
Alle Ortiche Festival: arte, sostenibilità e cultura come beni di prima necessità

Arte al centro di una trasformazione sociale responsabile

Una tappezzeria e falegnameria di quartiere per condividere spazi e saperi
Una tappezzeria e falegnameria di quartiere per condividere spazi e saperi

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Ulivi malati e biodiversità in pericolo: la Puglia non si avvelena!

|

Stagione di caccia: nessuno stop nonostante gli incendi abbiano decimato gli animali

|

La Foresta in Testa: musica e natura per far emergere i talenti

|

Buddies, i nuovi dog sitter migranti che combattono l’abbandono degli animali

|

Amore, sesso, relazioni. Cosa sta succedendo in Italia? Ne parliamo il 25 settembre

|

Non Siamo Atlantide: il mito rivive in un evento dedicato alla sostenibilità

|

Matteo Saudino: “Vi parlo della filosofia, bella proprio perché apparentemente inutile”