#Stopglifosato: parte l’iniziativa europea di raccolta firme

Parte oggi, mercoledì 8 febbraio, la mobilitazione a livello europeo per raccogliere un milione di firme allo scopo di proporre una legge di iniziativa popolare che metta al bando il glifosato, un pericoloso pesticida attualmente molto diffuso in Europa.

glifo2_ant

Parte oggi 8 febbraio in tutta Europa la raccolta firme per l’iniziativa dei cittadini europei (ICE) per chiedere alla Commissione Europea il divieto totale dell’uso del Glifosato, un erbicida dannoso per l’ambiente e probabilmente cancerogeno.

glifo1

La Coalizione #StopGlfosato, che accoglie ben 45 associazioni ambientaliste, dell’agricoltura biologica, della società civile appoggia l’iniziativa che si impegna a portare un milione di firme alla Commissione Ue per sollecitare la messa al bando del glifosato.

 

La grande mobilitazione pubblica che si è sviluppata lo scorso anno ha evitato che l’uso del glifosato venisse permesso nei prossimi 15 anni sui campi italiani ed europei. Ora si tratta di andare avanti fino alla messa al bando totale del pericoloso pesticida. La raccolta di firme per una legge europea di iniziativa popolare rappresenta lo strumento per arrivare velocemente al risultato. Per questo la Coalizione #StopGlifosato sostiene e da il suo pieno appoggio alla nuova iniziativa di scala europea.

 

Iniziative di lancio si terranno contemporaneamente in molte città europee, tra cui Roma, l’appuntamento sarà di fonte alla Metro Colosseo con un’azione di lancio e un primo banchetto di raccolta firme al quale saranno presenti i promotori italiani della campagna.

 

Una vasta opposizione sociale si è già espressa contro l’uso di questa sostanza, e l’iniziativa “StopGlyphosate” è sostenuta, oltre che dalla Coalizione italiana #StopGlifosato da una vasta rete internazionale che punta a portare queste istanze nelle sedi istituzionali in vista del voto finale della Commissione previsto per dicembre di quest’anno.

glifo2

Per essere sempre informato sulle attività della Campagna StopGlifosato potete seguirla su Facebook (hashtag #StopGlifosato).

 

Aderiscono alla Coalizione italiana #StopGlifosato: ACP-ASSOCIAZIONE CULTURALE PEDIATRI – AIAB -  ANABIO- APINSIEME – ASSIS – ASSOCIAZIONE PER L’AGRICOLTURA BIODINAMICA – ASSO-CONSUM – ASUD – AVAAZ – CDCA – Centro Documentazione Conflitti Ambientali – CONSORZIO DELLA QUARANTINA – COSPE ONLUS – DONNE IN CAMPO CIA LOMBARDIA – EQUIVITA – FAI – FONDO AMBIENTE ITALIANO – FEDERBIO – FEDERAZIONE PRO NATURA – FORUM ITALIANO DEI MOVIMENTI PER L’ACQUA – FIRAB – GREEN BIZ – GREEN ITALIA – GREENME – GREENPEACE – IBFAN- ITALIA – IL FATTO ALIMENTARE- IL TEST – ISDE Medici per l’Ambiente – ISTITUTO RAMAZZINI – ITALIA NOSTRA – LEGAMBIENTE – LIFEGATE – LIPU-BIRDLIFE ITALIA – MDC-MOVIMENTO DIFESA DEL CITTADINO – NAVDANYA INTERNATIONAL – NUPA-NUTRIZIONISTI PER L’AMBIENTE – PAN ITALIA – Pesticide Action Network – REES-MARCHE – SLOW FOOD ITALIA – TERRA NUOVA – TOURING CLUB ITALIANO – UNAAPI-UNIONE NAZIONALE ASSOCIAZIONI APICOLTORI ITALIANI – UPBIO – VAS-VERDI AMBIENTE E SOCIETA’ – WWF ITALIA – WWOOF-ITALIA

 

 

Articolo riproducibile citando la fonte con link al testo originale pubblicato su Italia che Cambia

Ti è piaciuto questo articolo? Se vuoi sostenere il nostro lavoro e permetterci di dare voce all'Italia che Cambia attivati anche tu, diventa un Agente del Cambiamento.

Leggi anche