18 Mag 2015

Una giornata per raccontare e incontrare il Casentino che Cambia

Scritto da: Redazione

C’è un Casentino vivo e in fermento, che punta sul turismo responsabile, sulla biodiversità, sui prodotti e le eccellenze locali. […]

C’è un Casentino vivo e in fermento, che punta sul turismo responsabile, sulla biodiversità, sui prodotti e le eccellenze locali. E c’è uno strumento innovativo che da oggi consente di mettere in rete tutte queste esperienze, raccontarle e farle incontrare. Vieni a conoscere il Casentino che Cambia domenica 24 maggio alle ore 11 a Bibbiena, presso il Centro Creativo Casentino.

 

casentino

Casentino che Cambia  è un progetto promosso da Italia che Cambia, in collaborazione con la Fondazione Giuseppe e Adele Baracchi  e con il Centro Creativo Casentino , che ha lo scopo di far emergere tutte le esperienze virtuose di valorizzazione del territorio casentinese.

Il prossimo progetto potrebbe essere il tuo!

Ogni giorno parliamo di uno dei migliaia di progetti che costellano il nostro paese. Vorremmo raccontarne sempre di più, mappare tutte le realtà virtuose, e magari anche la tua, ma per farlo abbiamo bisogno che ognuno faccia la sua parte.

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un'informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Il 24 maggio a Bibbiena avrai modo di incontrare e conoscere i protagonisti del Casentino che Cambia e scoprire in anteprima assoluta il nuovo portale web. Il tutto in una giornata costellata di eventi, musica, proiezioni, mostre, spettacoli e degustazioni di prodotti tipici locali.

 

Casentino che Cambia è il primo dei portali territoriali di Italia che Cambia, una rete di siti interconnessi tra loro che riusciranno a dare voce alle singole regioni e territori d’Italia e alle persone che li vivono quotidianamente facendoli comunicare tra loro. Il Casentino, con i suoi territori incontaminati, le sue foreste, il suo legame forte con le tradizioni è un luogo ideale per lanciare, in anteprima assoluta, uno strumento che si ripromette di cambiare il rapporto delle persone con il territorio, valorizzando pratiche sostenibili e resilienti.

 

A partire dal 24 maggio, sul sito www.checambia.org  potrai trovare:

–  una mappa sempre aggiornata in cui sono geolocalizzate tutte le realtà che abbiamo incontrato, con schede di approfondimento e video realizzati dallo staff di Italia che Cambia;
–  un giornale aggiornato quotidianamente dalla nostra redazione locale;
–  una sezione “social” in cui ogni utente registrato potrà interagire con gli altri e con le realtà della mappa, commentare gli articoli, proporre le sue iniziative e organizzare eventi.

 

Ma il Casentino che cambia non è soltanto un sito internet. È, soprattutto, un insieme di persone che amano questa splendida terra e che ogni giorno contribuiscono a valorizzarla con le loro iniziative. Per questo nella giornata del 24 maggio, oltre alla presentazione del sito e delle sue funzionalità, è previsto l’incontro con i veri protagonisti del Casentino che Cambia.

 

L’ingresso è gratuito e durante la giornata sarà offerto un buffet di prodotti locali ai partecipanti.
Saranno presenti Stand delle realtà casentinesi e uno Spazio Dedicato ai Bambini a cura della NATA  con storie, canzoni e pupazzi.

 

IL PROGRAMMA DELLA GIORNATA

Ore 11.00 Presentazione del progetto Casentino che Cambia. Moderano Massimo Orlandi e Paolo Ciampi. Intervengono Daniel Tarozzi, Andrea Degl’Innocenti, Annalisa Baracchi
Ore 13.00 Pausa Degustazioni
Ore 15.00 Proiezione del documentario “Viaggio nel Casentino che Cambia!”
Ore 15.45 Presentazione di “Un altro Casentino” attraverso considerazioni e immagini di Alessandro Ferrini
Ore 16.15 Le Realtà Casentinesi si presentano!
Ore 17.45 Nata presenta il progetto bilingue “Tippi & Toppi”
Ore 18.00 Le Nuove Realtà Casentinesi si presentano!
Ore 19.00 Concerto ” Il Movimento dell’Anima” di Anna Iorio in arte Sorgente

 

 

 

Vuoi cambiare la situazione di informazione e comunicazione in italia?

multi right arrow

ATTIVATI

Articoli simili
L’Ucraina, l’Italia e l’informazione malata. Intervista alla giornalista ucraina Olga Tokariuk
L’Ucraina, l’Italia e l’informazione malata. Intervista alla giornalista ucraina Olga Tokariuk

Informazione costruttiva: perché il giornalismo dovrebbe essere consapevole ogni giorno
Informazione costruttiva: perché il giornalismo dovrebbe essere consapevole ogni giorno

Il giornalismo che vorrei: ecco come le notizie fanno bene (o male) alla società
Il giornalismo che vorrei: ecco come le notizie fanno bene (o male) alla società

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Gli Usa cancellano il diritto all’aborto: conseguenze e reazioni – #549

|

RAEE e riciclo di rifiuti elettronici: a che punto siamo in Italia?

|

Officina AgroCulturale Cafeci, alla scoperta della Sicilia in modo lento ed ecologico

|

Simone: “Ho scelto di diventare Kids Coach per aiutare ogni bambino a scoprire il proprio potenziale”

|

Ucciso un altro ciclista, ma chi sceglie di spostarsi in maniera sostenibile va protetto

|

La finanza, il Covid e il controllo sociale: a I(n)spira-Azioni arriva Fabio Vighi – #12

|

Parte The Climate Route: oggi i primi passi della spedizione che vuole testimoniare il cambiamento climatico

|

Riabitare un borgo abruzzese: NEO lancia l’appello per nuove esperienze ospitali