22 Set 2015

Il futuro? E’ fatto mano!

Scritto da: Daniela Bartolini

Il Casentino tra antichi mestieri e sapori. Una giornata dedicata all'arte, all'artigianato e al futuro dei paesi di montagna. Venerdì 25 settembre a Pratovecchio.

Dopo “A far le cose bene… Ci vuole il tempo che ci vuole, il comune di Pratovecchio sostiene un’altra iniziativa alla riscoperta delle tradizioni artigianali, un evento promosso da Cna Casentino con il contributo della Camera di Commercio di Arezzo.

Venerdì 25 settembre dalle 10,00 alle 19,00 il Parco delle Rimembranze di Pratovecchio ospita performances live di artigiani del legno, del ferro battuto, della pietra lavorata, dei metalli preziosi, degustazioni di prodotti tipici a cura di aziende agroalimentari locali e uno spazio creativo con il maestro Alessandro Marrone, pittore e scultore aretino.

“Abbiamo un futuro. Vogliamo averlo. E lo immaginiamo in modo dinamico. La nostra storia, economica e culturale, è costruita sugli elementi che hanno fatto la storia dell’umanità: legno, pietra, ferro, metalli. La loro lavorazione rischia di diventare sempre più di nicchia. Lo sforzo di CNA è invece quello di rendere queste lavorazioni, che sono l’emblema dell’artigianato, la chiave di volta di un rinnovato sviluppo del Casentino, una strategia che passa dall’aggregazione degli artigiani, dal loro fare sistema, dall’individuazione di strategie di internazionalizzazione”. Maurizio Vecchio, Presidente CNA Casentino, ha presentato così l’evento: “Con eventi come questi vogliamo dimostrare che non abbiamo la testa voltata all’indietro. Non dimentichiamo le nostre radici ma siamo convinti che l’artigianato tradizionale, quello basato sulla creatività e sulla capacità delle mani, abbia anche un futuro. La crisi economica non consentirà, quando sarà esaurita, che tutto torni come prima. In questa prospettiva la qualità, sia dei prodotti artigianali che di quelli agroalimentari, acquisterà una nuova centralità. Noi vogliamo essere pronti a questa sfida. Puntando a valorizzare le nostre produzioni in questo territorio, con sinergie fondamentali quale quelle con il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi che ci consente di racchiudere in un unico cerchio turismo, ambiente, artigianato, eccellenze agro alimentari. Ma pensiamo anche che, sulla scia dell’internazionalizzazione dei prodotti della terra, anche quelli delle mani possano avere una strategia coordinata di commercializzazione”.

Il Futuro? E’ fatto a mano”! è il titolo dell’incontro che si terrà alle ore 10. Ospiti proprio gli studenti delle scuole medie, le generazioni che hanno in mano il futuro di questo territorio e che si confronteranno con Romano Benini, giornalista e consulente del Ministero del lavoro, Andrea Sereni, Presidente della Camera di Commercio di Arezzo e Maurizio Vecchio, Presidente CNA Casentino.

Vuoi cambiare la situazione di
cicli produttivi e rifiuti in italia?

multi right arrow

ATTIVATI

Articoli simili
Insieme per un mondo migliore
Insieme per un mondo migliore

AstroRadio: la vecchia roulotte che rinasce come stazione radio

Atelier Riforma: la rete che trasforma abiti usati riscoprendo l’arte sartoriale
Atelier Riforma: la rete che trasforma abiti usati riscoprendo l’arte sartoriale

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Famiglie Arcobaleno: Leonardo e Francesco, storia di due papà – Amore Che Cambia #28

|

Nasce il libro che racconta gli ecovillaggi italiani: uno strumento per cambiare vita

|

Emerging Communities: scopriamo insieme i progetti virtuosi dell’Europa che cambia

|

A House is a Home: il progetto di “re-housing” per persone senza fissa dimora

|

Bice Parodi: “Ciò che gridavamo al G8 è ciò per cui dobbiamo combattere ancora oggi” – #1

|

Il Piccolo Festival della Microfinanza, perché il denaro crei ricchezza per le comunità

|

La disabilità non è un atto eroico, io racconto prima di tutto le persone