22 Apr 2024

La sostenibilità in mostra: a Palma Campania Naturae trasforma la spazzatura in arte

Naturae, associazione culturale di Palma Campania, è promotrice di una mostra sulla sostenibilità del riciclo creativo: il cuore pulsante è la presa di coscienza riguardo l’impatto che i rifiuti hanno sull’ambiente e su come il riuso può rendere oggetti di scarto delle risorse preziose per l’arte e per la vita di tutti i giorni. Il nome vuole sottolineare la continuità tra passato e presente, nella cura e nel rispetto dell’ambiente.

Salva nei preferiti

Campania - L’associazione Naturae, nata nel 2017 e diretta dalla presidente Rosa Ferrante, ha degli obiettivi chiari fin dai suoi albori: promuovere la sostenibilità, la cultura e il coinvolgimento attivo della comunità. Naturae si rivolge a tutti coloro i quali sono interessati a fare la propria parte per un futuro più verde, dalle scuole alle famiglie, dalle aziende agli enti locali. La partecipazione – rivolta a persone di ogni fascia d’età – è un segnale forte e positivo che indica una trasformazione culturale in atto, dove non ci sono più concetti teorici, ma veri e propri stili di vita.

LA MOSTRA CHE TRASFORMA LA SPAZZATURA

«L’idea della mostra sul riciclo e sul riuso è nata dalla volontà di sensibilizzare la comunità sull’importanza di guardare ai rifiuti non come a un problema, ma come a una risorsa. L’iniziativa ha coinvolto non solo giovani, ma anche adulti, creando un ponte generazionale. I giovani artisti sono stati la voce, il loro cuore sta cercando di riparare gli errori del passato; nutrire speranza nelle loro azioni è essenziale», commenta la presidente Rosa Ferrante.

sostenibilità
2° posto al concorso Riciclo NaturiAmoci – il vestito dell’I.S.Artistico “Caravaggio” di San Gennaro Vesuviano

Una coscienza del tutto nuova si sta diffondendo: insieme si può, insieme e con azioni concrete un cambiamento è possibile. Una presidente determinata e appassionata, proprio come è tutto il suo team. Quando il “perché” è forte, il “come” diviene marginale, passa in secondo piano. «La fase più gratificante del processo di realizzazione della nostra mostra è quando si vede il materiale scartato trasformarsi. È il momento in cui l’arte e la creatività incontrano l’ecologia, dando vita a nuove forme e funzioni che prima non esistevano».

SOSTENIBILITÀ EQUIVALE A CULTURA

L’educazione sostenibile, se ha buone radici, è capace di edificare alberi forti, resistenti alle intemperie e ai venti. E Naturae si impegna a «incrementare la consapevolezza educando i consumatori e le aziende; sviluppare nuovi modelli di fornitura come i sistemi di vuoto a rendere; lavorare insieme alle istituzioni per stabilire e raggiungere obiettivi; ridurre l’impatto ambientale e creare un’economia più resiliente e sostenibile».

I giovani artisti sono stati la voce, il loro cuore sta cercando di riparare gli errori del passato

La scelta di bandire un concorso rivolto alle scuole è stata una scelta ponderata e motivata: i giovani vanno educati, vanno aiutati in questo lungo e tortuoso percorso che è il rispetto della natura e dei materiali trattati. La call ha dato i suoi frutti e hanno risposto al bando le scuole di San Gennaro Vesuviano, Sarno, Poggiomarino, Carbonara.

DA SPAZZATURA AD ARTE

«Attraverso la bellezza, la narrazione e l’espressione creativa, l’arte può sensibilizzare su questioni ambientali, ispirare azioni sostenibili e promuovere una maggiore consapevolezza ecologica», aggiunge Ferrante. Rifiuti – sicuri, puliti e adatti allo scopo – trasformati in qualcosa di bello e utile. Una seconda vita: non più spazzatura, ma opere da ammirare e da cui poter prendere spunto per «un mondo più sostenibile e giusto per tutti».

sostenibilità

Visitando la mostra è stato possibile toccare con mano e avere una testimonianza tangibile di come «oggetti dimenticati e scartati siano divenuti autentiche espressioni artistiche». Borse ricavate da jeans, quadri realizzati con bottoni, vestiti realizzati con fogli di giornali e buste (…). La mostra si inserisce all’interno di una serie di eventi per un futuro più verde e responsabile. Il prossimo in programma, a dicembre, è il concorso Riciclo NaturiAmoci.

IL FUTURO DELL’ASSOCIAZIONE SOSTENIBILE

«Rendere possibile l’impossibile». Non pretenzioso, ma speranzoso. «L’associazione si impegna a sensibilizzare ancor più la comunità sull’importanza del riuso dei rifiuti e dell’economia circolare», ad esempio attraverso l’orto sociale, dove grandi e piccini possono coltivare e mangiare ciò che hanno nutrito con amore. «La mostra e le iniziative culturali giocano un ruolo cruciale nel mostrare esempi pratici, ispirando così le persone a cambiare le proprie abitudini quotidiane. Una quarta edizione della mostra è probabile, se il sostegno e l’interesse della comunità permangono. C’è interesse a mantenere vivo il dialogo con il pubblico attraverso eventi futuri che possano avere un impatto sociale positivo».

Per commentare gli articoli abbonati a Italia che Cambia oppure accedi, se hai già sottoscritto un abbonamento

Articoli simili
Zero Waste Italy: unire le forze per chiedere una legge per incentivare riparazione e riuso
Zero Waste Italy: unire le forze per chiedere una legge per incentivare riparazione e riuso

L’economia circolare di Relicta: pellicole biodegradabili che si sciolgono in acqua – Io Faccio Così #397
L’economia circolare di Relicta: pellicole biodegradabili che si sciolgono in acqua – Io Faccio Così #397

Oltree, il sogno di Barbara di un’impresa etica ispirata all’economia circolare
Oltree, il sogno di Barbara di un’impresa etica ispirata all’economia circolare

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Terremoti ai Campi flegrei: la paura e i piani di evacuazione incompleti – #936

|

Voglia di riconnettersi con la natura? Seguite Il Richiamo del Bosco

|

Il forno di Vincenzo: un progetto di comunità è la risposta alla X Fragile

|

Felicetti, presidente LAV: “Occorre che le questioni animali entrino nell’agenda politica”

|

NoTaboo: corpi in libertà oltre i pregiudizi, l’abilismo e la censura

|

Noi altri: a Cagliari la prima gastronomia inclusiva, un’opportunità per tutti – Io Faccio Così #404

|

Vacanze in natura “tra terra e cielo” coltivando alimentazione sana e relazioni

|

A Reggio Calabria parte un percorso formativo pionieristico per la cura della SLA

string(6) "napoli"