3 Set 2016

I pianoforti trovano casa

Scritto da: Daniela Bartolini

Dopo il successo della manifestazione di luglio, il primo pianoforte condiviso di "Naturalmente pianoforte" trova casa a Romena. Presto tutti gli altri saranno consegnati e posizionati in spazi pubblici che li ospiteranno per i prossimi due anni.

Salva nei preferiti

Una parte importante della comunicazione di “Naturalmente Pianoforte” è stata affidata direttamente allo strumento. Nei giorni della manifestazione che si è svolta dal 21 al 24 luglio, le piazze e le strade di Pratovecchio Stia sono state letteralmente “invase” da decine di pianoforti, a indicare una nuova forma di condivisione dello strumento e della sua musica, un tentativo di radicamento territoriale e di caratterizzazione sociale, con l’intento di andare ben oltre i 4 giorni della kermesse musicale.

I pianoforti, acquistati dall’associazione Pratoveteri e dipinti e trasformati in “piccole opere uniche” dagli alunni delle scuole e dai ragazzi dei centri disabili del territorio, durante la manifestazione sono stati a disposizione di chiunque volesse “metterci le mani sopra”, per suonarli o semplicemente per curiosità.

Adesso i pianoforti troveranno sede, a testimonianza dei principi di base che la animano, presso alcune sedi istituzionali come le scuole, il municipio, la biblioteca, la casa di riposo.
Il primo pianoforte è stato consegnato oggi a Romena e spicca già sul palco del nuovo auditorium. Qui rimarrà per i prossimi due anni fino alla prossima edizione del festival biennale “Naturalemnte pianoforte”

Per commentare gli articoli abbonati a Italia che Cambia oppure accedi, se hai già sottoscritto un abbonamento

Articoli simili
Zero Waste Italy: unire le forze per chiedere una legge per incentivare riparazione e riuso
Zero Waste Italy: unire le forze per chiedere una legge per incentivare riparazione e riuso

La sostenibilità in mostra: a Palma Campania Naturae trasforma la spazzatura in arte
La sostenibilità in mostra: a Palma Campania Naturae trasforma la spazzatura in arte

L’economia circolare di Relicta: pellicole biodegradabili che si sciolgono in acqua – Io Faccio Così #397
L’economia circolare di Relicta: pellicole biodegradabili che si sciolgono in acqua – Io Faccio Così #397

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Terremoti ai Campi flegrei: la paura e i piani di evacuazione incompleti – #936

|

Dalla Sardegna arriva l’intelligenza artificiale locale e sostenibile che “parla” con le piante

|

Mindful eating: l’approccio a un’alimentazione consapevole promosso da Marina e Paola

|

A Capaci nasce MuST23, un museo interattivo come luogo di riscatto civile e sociale

|

Eirenefest: dall’arte all’ambiente, tre giorni di festa per la pace e la nonviolenza

|

Al via il trekking alla scoperta dei parchi naturali italiani

|

Voglia di riconnettersi con la natura? Seguite Il Richiamo del Bosco

|

Il forno di Vincenzo: un progetto di comunità è la risposta alla X Fragile

string(9) "casentino"