Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia
6 Giu 2018

Ecopillole di Luca Lombroso #11 – L'inquinamento atmosferico e la qualità dell'aria

Scritto da: Redazione

Torna l’appuntamento con le ecopillole di Luca Lombroso, realizzate in collaborazione con Ecovillaggio Montale, ecoquartiere in provincia di Modena In questo video, il primo dell’anno, il meteorologo e divulgatore ambientale ci parla di inquinamento atmosferico e qualità dell’aria.

Secondo le stime dell’Organizzazione Mondiale della Sanità 9 persone su 10 respirano aria inquinata e ogni anno si registrano 7 milioni di decessi causati dell’inquinamento interno ed esterno alle abitazioni.

 

Che cosa inquina l’aria? Traffico ed emissioni degli edifici sono senz’altro fra i principali fattori delle emissioni di polveri fini e altri inquinanti. Tuttavia, concorrono anche agricoltura, produzione di energia e il ciclo di gestione dei rifiuti. Quindi è importante che le azioni di lotta allo smog urbano siano coordinate con quelle di contrasto ai cambiamenti climatici. Ad esempio, il metano viene erroneamente considerato un combustibile ecologico in quanto i suoi benefici sulla qualità dell’aria sono poi annullati dalle emissioni di gas serra.

 

 

Migliorare gli edifici, produrre energia elettrica da fonti rinnovabili, sviluppare la mobilità sostenibile sono le principali buone pratiche per combattere sia l’inquinamento urbano che i cambiamenti climatici.

 

Ecovillaggio Montale è un esempio virtuoso di tali buone pratiche in quanto efficienza energetica e fonti rinnovabili hanno sostituito i combustibili fossili.

 

Tratto da Ecovillaggio Montale 

Stiamo perdendo la capacità di sognare eppure l’Italia è costellata di straordinarie esperienze di cambiamento! 
Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana. 
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Grazie per contribuire all’Italia che Cambia

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Contribuisci

La “ciambella” di Amsterdam e il sesso fra panda – Io Non Mi Rassegno #114

|

[RI]Costruire l’Italia: associazioni e movimenti chiedono al Governo misure immediate e coraggiose

|

Clean Up Italia: la rete dei cittadini che ci liberano dai rifiuti abbandonati – Io faccio così #286

|

Suggerimenti per una corretta alimentazione ai tempi del coronavirus

|

Non dimentichiamoci di tutto il resto

|

Matrix è dentro di noi: al via la rubrica di Daniel Tarozzi!

|

Vivi Consapevole Live: 15 esperti per ripensare un nuovo mondo

|

Il valore educativo dei giardini scolastici

Copy link
Powered by Social Snap