Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia
18 Giu 2018

I giovani vanno a scuola di impresa etica

Scritto da: Redazione

Il 7 giugno scorso si è svolto a Milano l'evento di premiazione finale progetto B Corp School, il primo percorso di education e ASL sui temi della creazione di B Corp pensato per i giovani. Scuole e B Corp sono state le protagoniste del programma, finalizzato ad avviare i ragazzi verso un mondo del lavoro etico e attento ai temi ambientali e sociali.

Val Soap è la vincitrice del progetto  B Corp School, il primo percorso di education e alternanza scuola lavoro che mette in connessione le aziende B Corp con gli studenti delle scuole superiori per la creazione di B Start Up. La start up Val Soap della 3 A del Liceo Scientifico dell’Istituto Olivelli Putelli di Darfo​ (BS) vince il premio Best for B Corp School distinguendosi per impatto ambientale positivo, (prodotto creato con risorse del territorio e supporto della comunità locale) e capacità di passare alla fase di “go to market”.

impresa etica 3

InVento Lab, la prima B Corp che si occupa di education sui temi dell’imprenditorialità e sostenibilità ambientale, ha fondato nel 2017, in partnership con la community italiana ed europea delle BCorp, la prima iniziativa di imprenditorialità che mette in connessione la rete delle b corp con le scuole per la creazione dei progetti di start up “migliori per il mondo”.  Le scuole e le società B Corp sono le protagoniste del primo programma partito in Italia e che mira a espandersi oltreconfine.

 

Durante l’evento finale, la Changemaker Competition, sono state presentate le 18 start up realizzate dagli studenti che incarnano i valori b corp sotto diversi aspetti: attenzione all’ambiente, alle partnership sui territori, agli stakeholder. La prima edizione (anno scolastico 2017-2018) ha visto coinvolti quasi 500 studenti di 19 classi differenti, provenienti da 9 scuole diffuse su tutto il territorio nazionale.

 

Le classi hanno presentato le loro startup in una competizione di pitch per aggiudicarsi il primo premio di miglior startup “B Corp School” e hanno mostrato ai giudici i prototipi dei loro prodotti o servizi. Tutto ciò grazie alla collaborazione di mentor provenienti dal mondo bcorp che hanno permesso di costruire imprese che facciano la differenza.

impresa etica 2

I numeri della Rete B Corp

 

Nel mondo circa 54.000 società stanno facendo l’assessment per entrare a fare parte della rete delle imprese B Corp e stanno misurando i propri impatti sui lavoratori, sul territorio, sulla società. L’Italia è uno dei paesi a maggior concentrazione di B Corp e Benefit corporation (circa 130) e, dal gennaio 2016, è anche il primo paese in Europa a introdurre la Società Benefit per consentire a imprenditori, manager, azionisti e investitori di proteggere la missione dell’azienda e distinguersi sul mercato attraverso una forma giuridica virtuosa e innovativa.

 

All’interno di questo scenario, in continua crescita, con un movimento globale di società che utilizzano il business come forza positiva verso il territorio e la società, si colloca la B Corp School di InVento Lab come motore e coinvolgitore dei giovani in questa evoluzione.

 

InVento Innovation Lab ha maturato un’esperienza pluriennale nello sviluppo di questo tipo di percorsi, avendo seguito circa 4.000 studenti e 65 scuole superiori dal 2014 nello sviluppo di progetti di imprenditorialità “green” con valenza di ASL e ha partecipato allo sviluppo di percorsi imprenditoriali a livello internazionale. Membri del team InVento Lab hanno partecipato, come mentor, a prestigiosi programmi tra cui LaunchX di MIT o Start Up Training dell’Università Commerciale Luigi Bocconi di Milano.

 

“B Corp School” spiega Giulia Detomati, CEO di InVento Lab “nasce nell’ambito del summit europeo delle B Corp tenuto a Cascais nel mese di giugno 2017, in partnership con B Lab Europe, ed è il primo programma per creare progetti di impresa B Corp rivolta ai giovani delle superiori. Le scuole aderenti realizzano un vero e proprio progetto imprenditoriale a partire da un’analisi dei bisogni territoriali e da challenge condivisi con le società B Corp. Instaurano quindi un rapporto duraturo con queste aziende che si può tradurre in uno scambio proficuo e d’impatto, esempio di ASL virtuosa”.

 

Le start up vincitrici verranno presentate anche al Summer Summit Europeo delle B Corp che si terrà ad Amsterdam tra il 19 e il 21 giugno.

impresa etica 4

I premi e le start up della Changemakers Competition

 

Quest’oggi sono stati assegnati 4 premi. Il premio B Environment vinto da Alba del Liceo Benini di Melagnano di Green Jobs di Fondazione Cariplo con InVento Lab e JA, il premio B Community vinto da TerraMi della 3 CLL dell’Istituto Galvani di Milano, il premio B Popular  vinto da MixIT della 4 B dell’Istituto Olivelli Putelli di Darfo e, infine, il primo premio B Corp School vinto da Val Soap della 3 A del Liceo Scientifico dell’Istituto Olivelli Putelli di Darfo.

 

Il progetto è realizzato in partnership con Nativa Lab, Banca Prossima e Wekiwi. Ha ricevuto il patrocinio di Fondazione Cariplo e del Comune di Milano.

 

Stiamo perdendo la capacità di sognare eppure l’Italia è costellata di straordinarie esperienze di cambiamento! 
Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana. 
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Grazie per contribuire all’Italia che Cambia

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Contribuisci

Natale col Covid – Io Non Mi Rassegno #266

|

LaCasaRotta: da cascina abbandonata ad ecovillaggio diffuso dove ritornare a essere comunità – Io faccio così #309

|

Boscopiano: un gruppo di giovani realizza il sogno di far rivivere la propria valle

|

Pace, inclusione e solidarietà: l’impegno di Melagrana per la tutela dei diritti umani

|

The Great Reset, il futuro prossimo. Come la crisi del Covid potrebbe cambiare il mondo

|

Progetto Happiness: in viaggio intorno al mondo alla ricerca della felicità

|

Irene, la pittrice che dipinge gli sguardi delle donne vittime di violenza

|

Undici proposte per salvare i nuovi centri culturali a rischio chiusura