30 Mag 2019

“Vota ogni giorno”: la campagna lanciata dalle B Corp

Scritto da: Redazione

Consumismo e attivismo, due modelli comportamentali apparentemente agli antipodi, sono in realtà strettamente connessi: attraverso le scelte d'acquisto, infatti, ogni cittadino vota quotidianamente. È questo il messaggio della campagna internazionale “Vota ogni giorno” lanciata dalle B Corp.

In Italia, sono oltre 80 le aziende che hanno ottenuto la certificazione come B Corporation. Aziende che fanno parte di un movimento globale molto più ampio, composto da più di 2.800 imprese in tutto il mondo. Lo scopo di queste aziende è quello di creare – attraverso le loro scelte di business – benessere e valore per le persone, l’ambiente e le comunità. Per raccontare tutto questo, il movimento B Corp italiano ha deciso di promuovere, all’indomani delle elezioni europee e locali, la campagna “Vota ogni giorno”.

 

 

Mentre le elezioni politiche hanno luogo raramente, in realtà ciascun cittadino, ha disposizione un ‘superpotere’ perché può votare molte volte, ogni giorno. Ogni singola scelta di acquisto di prodotti e servizi equivale a votare per una data azienda. E oggi è possibile sapere chiaramente quali aziende, con i nostri soldi, si impegnano concretamente a migliorare il mondo in cui viviamo, come fanno le B Corp.

Grazie a te questo contenuto è gratuito!

Dal 2013 i nostri contenuti sono gratuiti grazie ai nostri lettori che ogni giorno sostengono il nostro lavoro. Non vogliamo far pagare i protagonisti delle nostre storie e i progetti che mappiamo. Vogliamo che tutti possano trovare ispirazione nei nostri articoli e attivarsi per il cambiamento.

Contribuisci all’informazione libera!

Mentre la gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i meravigliosi cambiamenti in atto del nostro paese, noi abbiamo scelto di farlo con un’informazione diversa, autentica, che sia d’ispirazione per chi vuole veramente attivarsi per cambiare le cose. 

Per farlo abbiamo bisogno del tuo contributo. Attivati anche tu per cambiare l’immaginario!

 

In un momento storico in cui i temi fondamentali come sostenibilità ed equità sociale sembrano essere stati messi da parte, la campagna “Vota ogni giorno” cerca di smuovere le coscienze delle persone sottolineando quanto due modelli comportamentali apparentemente agli antipodi come consumismo e attivismo siano in verità strettamente in relazione tra loro. Anche un gesto a volte automatico – e per nulla idealistico – come quello dell’acquisto di beni e servizi per la persona infatti può diventare il mezzo attraverso il quale realizzare un cambiamento globale.

46178217_10155904730152546_3509779834714718208_n

E sono proprio le B Corp a permettere tutto questo, svolgendo un ruolo fondamentale nella risoluzione delle sfide sociali, ambientali e economiche che il pianeta – e nello specifico l’Italia – si trova ad affrontare al giorno d’oggi. Perché scegliendo un’azienda B Corp, ognuno di noi può votare per chi mette la sostenibilità ambientale, la trasparenza e la prosperità del territorio e delle comunità prima di ogni altra cosa. Anche del profitto.

 

“Vota ogni giorno” celebra quindi l’importanza del business come mezzo in grado di indirizzare – e cambiare – il modo in ci relazioniamo con il nostro pianeta. “Quando scegliamo cosa mangiare, cosa indossare o ancora cosa acquistare, scegliamo di sostenere un modello di impresa che rispecchia i nostri valori. Scegliamo cosa mangiare, cosa indossare o ancora cosa acquistare, scegliamo di sostenere un modello di impresa che rispecchia i nostri valori. E lo stesso avviene quando scegliamo di lavorare per una B Corp piuttosto che per un’altra azienda. Il nostro tempo e i nostri soldi acquistano ancora più valore se decidiamo di spenderli favorendo le aziende B Corp”, affermano i promotori della campagna.

46110256_10155904731722546_56881065104506880_n

“Le persone, tutte le persone, hanno il potere di scegliere per chi votare ogni giorno”, sostiene B Lab, la non-profit che si occupa di misurare le performance aziendali e conferire, qualora determinati parametri siano rispettati, la certificazione come B Corporation. “E meritano di sapere come verranno utilizzati i loro soldi. Quando scelgono di sostenere le B Corp, possono essere certi che quei soldi contribuiranno a creare una società più equa e più giusta”.

 

Con questa campagna, il movimento B Corp fa un ulteriore passo in avanti verso il proprio obiettivo: creare il mondo che tutti vogliamo vedere e il futuro che tutti noi meritiamo.

 

“Questa campagna – ha commentato Paolo Di Cesare, co founder di Nativa – ha l’obiettivo di sensibilizzare le persone sull’importanza di capire e conoscere meglio l’azienda che si trova dietro un prodotto o un servizio che utilizzano. Oggi esistono imprese che perseguono, oltre al profitto, una finalità di impatto positivo sulla società e sull’ambiente. Sono le B Corp. Possiamo sceglierle, votando ogni giorno”.

 

 

Vuoi cambiare la situazione
dell'economia in italia?

multi right arrow

ATTIVATI

Articoli simili
B Corp: anche in Italia l’economia rigenerativa avanza a grandi passi
B Corp: anche in Italia l’economia rigenerativa avanza a grandi passi

B Corp School: gli studenti costruiscono le imprese sostenibili del futuro
B Corp School: gli studenti costruiscono le imprese sostenibili del futuro

Nativa e le B Corp: così è nato il business che può cambiare il mondo – Io faccio così #248
Nativa e le B Corp: così è nato il business che può cambiare il mondo – Io faccio così #248

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

La transizione di Biden svanisce fra petrolio e trivelle? – #554

|

Modicaltra, i cittadini si mettono insieme per rigenerare la città e fermare il consumo di suolo

|

Quanto costa la nostra energia al pianeta? Tra fonti fossili e rinnovabili, ecco i rifiuti che produciamo

|

Guglielmo Rapino si racconta a I(n)spira-Azioni: “Da anni viaggio per il mondo per difendere i diritti umani” – #13

|

Comunicazione nonviolenta, Covid, Ucraina: in cerca di dialogo in tempo di polarizzazione sociale

|

Eugenio: “Vi racconto la mia esperienza di vita in val Borbera”

|

Wagner Group: cosa sappiamo della milizia privata che combatte fra le fila russe (e non solo)?

|

Francesca Cinquemani torna al sud per coltivare lavanda e rilanciare la sua terra