28 Feb 2020

Valli Resilienti: il coraggio di restare, tornare e abitare

Scritto da: Redazione

Italia che Cambia in collaborazione con la Fondazione Cariplo e le Comunità Montane della Valle Trompia e Sabbia presenta un documentario che vede protagonisti quei giovani che hanno deciso di tornare nella propria terra d'origine per avviare o riportare in vita un'attività imprenditoriale e costruire in quei luoghi il proprio futuro.

Il Progetto Valli Resilienti ha per protagoniste le alte valli Trompia e Sabbia, in provincia di Brescia. È un progetto di rinascita delle prealpi bresciane promosso dalla Comunità Montana della Valle Trompia e dalla Comunità Montana della Valle Sabbia, cofinanziato dal programma AttivAree di Fondazione Cariplo, dedicato alle aree interne.

Dallo scorso anno, Italia che Cambia ha deciso di raccontarvi alcune delle iniziative sostenute da questo progetto, dalla rinascita dei borghi passando per una nuova visione del turismo, che comprenda infrastrutture adeguate e servizi dedicati alla popolazione residente sul territorio.

Oggi vi presentiamo un nuovo lavoro, sempre in collaborazione con Fondazione Cariplo e le Comunità Montane della Valle Trompia e Sabbia, dal titolo “Valli Resilienti: il coraggio di restare, tornare e abitare”. Qui di seguito potete trovare un breve trailer.

Si tratta di un documentario, della durata di quindici minuti circa, che racconta alcune storie di ragazzi giovani che, dopo un periodo di formazione e lavorativo passato fuori dalla propria terra di origine (In Italia o all’Estero), hanno deciso di tornare per riprendere in mano le attività imprenditoriali familiari, o per crearne di nuove, portando un nuovo apporto e una nuova visione imprenditoriale strettamente connessa alla sostenibilità umana e ambientale e che inoltre, nell’allevamento, metta al centro il benessere dell’animale per garantirgli una vita serena.

La “visione” di AttivAree – Valli Resilienti è creare infatti una rinnovata identità locale, attraverso la riappropriazione dell’alta Valle Trompia e alta Valle Sabbia da parte dei loro abitanti, in termini partecipativi e di comunità attiva.

L’obiettivo è dar vita ad un sistema locale integrato, attrattivo e capace di creare un ponte verso la città, in particolare nei confronti del limitrofo polo urbano di Brescia. Il risultato del processo innescato oggi è un prodotto turistico costruito su un racconto corale in grado di trasformare le singole esperienze in una vera e propria meta turistica.

Due le anime del progetto territoriale: una chiaramente turistica e l’altra valoriale più legata agli obiettivi di sviluppo locale sostenibile e responsabile che non può prescindere dallo scommettere sui legami di collaborazione presenti nelle comunità delle Valli.

Per vedere il documentario clicca qui

Articoli simili
Autosufficienza e consumo critico: ecco come vivere in maniera etica ed ecologica – Un viaggio lungo dieci anni #5
Autosufficienza e consumo critico: ecco come vivere in maniera etica ed ecologica – Un viaggio lungo dieci anni #5

Da Berrino a Lumera, appuntamento al Macrolibrarsi Fest per parlare di stili di vita sostenibili
Da Berrino a Lumera, appuntamento al Macrolibrarsi Fest per parlare di stili di vita sostenibili

Alan e Francesca, due “itineranti della domenica” che riscoprono attivamente le Valli dell’Ossola col progetto Itinerarium
Alan e Francesca, due “itineranti della domenica” che riscoprono attivamente le Valli dell’Ossola col progetto Itinerarium

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

I programmi dei partiti ai raggi X – #585

|

Oggi “sciopero creativo” per il clima e per il futuro!

|

La Sicilia Che Cambia: vi raccontiamo cosa sta succedendo sull’isola!

|

Retake scende in campo per il World Cleanup Day: milioni di persone puliscono il territorio

|

Zō trasforma Catania in un centro internazionale della rivoluzione artistica e musicale

|

Andrea di Nebraie: “Sono tornato in val Borbera per far rinascere il territorio”

|

Impresa che cambia: scopriamo gli esempi virtuosi insieme ai loro protagonisti

|

Italia Che Cambia si presenta! Un viaggio lungo dieci anni per raccontare il cambiamento