29 Set 2020

Tre amiche e un’idea nata “per caso” per valorizzare la Sicilia

Scritto da: Gabriele Giannetto

Isolani per caso è un progetto di turismo esperienziale in Sicilia nato per iniziativa di tre amiche che, dopo aver viaggiato in giro per il mondo, hanno deciso di scoprire e promuovere le bellezze siciliane, in particolare i villaggi, piccoli borghi e paesi dell’entroterra che custodiscono l’anima della Sicilia.

Catania - Isolani per caso è un portale di servizi turistici attinenti al turismo esperienziale rivolti al viaggiatore singolo, alle famiglie e ai piccoli gruppi. Una forma di turismo che non solo racconta la Sicilia nelle sue bellezze tradizionali, ma ne valorizza le sedi secondarie, villaggi, piccoli borghi, paesi dell’entroterra siciliano che la rendono ancora più unica, trasformando il viaggiatore in isolano: usi, costumi e tradizioni diventano parte integrante del viaggio e il cuore ne è la meta.

Quest’estate a Fiumefreddo durante il nostro viaggio nella Sicilia che Cambia abbiamo incontrato le tre amiche fondatrici del progetto: Daniela Marino, Agata Patrizia Currò e Roberta Finocchiaro.

isolani per caso

Come suggerisce il nome, l’idea è nata quasi per caso: «Attorno ad un tavolo e con un calice di vino in mano, scherzando da buone amiche sulla voglia di dare una svolta alle nostre vite e realizzare i nostri sogni, abbiamo dunque iniziato a fantasticare su cosa avremmo potuto fare da grandi».

Dopo aver viaggiato in giro per il mondo hanno deciso di esplorare le meraviglie della Sicilia e condividere le loro stesse esperienze attraverso un portale turistico. Grazie al bando Resto al Sud hanno potuto sostenere l’attività iniziale e pian piano stanno ampliando il loro network nell’isola.

“Isolani per caso” è un portale di intermediazione rivolto da una parte ad aziende ed operatori siciliani interessati ad una politica di marketing territoriale nell’ambito del turismo esperienziale, dall’altra ai viaggiatori singoli, alle famiglie e ai piccoli gruppi.

La mission principale di “Isolani per caso” è quella di offrire servizi di vario genere che possano concorrere alla soddisfazione dei viaggiatori che intendano costruire il proprio soggiorno in maniera indipendente, entrando in relazione con la gente del luogo e diventando a loro volta “isolani… per caso”.

Isolani per caso 2

Con il supporto del portale il viaggiatore potrà costruire il proprio soggiorno e la propria esperienza in Sicilia scoprendo realtà ancora poco conosciute e poco valorizzate.

L’amore per la terra e per le tradizioni, l’ospitalità e la condivisione sono i principi che animano il progetto. Il turismo esperienziale può essere una forma di viaggio lento adatto a tutti che mira a valorizzare le storie e le persone che si incontrano lungo il cammino. Esplorare la Sicilia più autentica vuol dire immergersi dentro le sue bellezze e le sue contraddizioni.

Isolani per caso mostra la Sicilia ai viaggiatori attraverso i propri occhi e fa vivere loro esperienze diversificate, costruite su misura.

Vuoi cambiare la situazione
del viaggiare in italia?

Puoi fare la differenza!

Immaginiamo il nostro giornale come una cassetta degli attrezzi per diventare un vero protagonista del cambiamento. Dentro ci trovi la mappa con i migliaia di progetti virtuosi, gli articoli, le video storie, i nuovi format video e tante progetti che stiamo costruendo insieme alla nostra comunità. 

Per continuare a farlo abbiamo bisogno di te.

Vorresti leggere più contenuti come questo? 

Articoli come quello che hai appena letto sono gratuiti e aperti, perché crediamo che tutti abbiano il diritto di rimanere informati. Per questo abbiamo scelto di non nascondere i nostri contenuti dietro paywall, né di accettare contributi da partiti o aziende compromesse. Per continuare a farlo abbiamo bisogno del tuo contributo. Fai la tua parte, aiutaci a costruire un’informazione sempre più approfondita.

multi right arrow

ATTIVATI

Articoli simili
La restanza e le buone pratiche di un turismo accogliente

Pilgrims Crossing Borders in Casentino
Pilgrims Crossing Borders in Casentino

E venne il giorno…

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Parte la raccolta di firme per una legge contro il greenwashing delle lobbies del petrolio

|

I Medici per l’Ambiente: “Basta allevamenti intensivi, senza biologico non c’è futuro”

|

E se il Covid ci avesse indicato la via per risolvere la crisi della scuola italiana?

|

In Piemonte c’è una “foresta condivisa” di cui tutti possono prendersi cura

|

IT.A.CÀ: in viaggio per il levante ligure per riconquistare il diritto a respirare

|

Pitaya: «Realizzo assorbenti lavabili per diffondere consapevolezza e sostenibilità»

|

Te Araroa: un viaggio per sé stessi e gli altri oltre i propri limiti