13 Set 2021

Ecco come fare impresa con i principi della Finanza Etica

Scritto da: Redazione

Quello che stiamo vivendo è un momento storico di grande importanza: parte di un modello insostenibile è crollato mostrando le sue fragilità e oggi abbiamo l'occasione costruirne uno nuovo partendo da presupposti diversi. Proprio questo è l'obiettivo del corso online per imprenditori e startupper in partenza il 23 settembre e pensato per imparare a fare impresa in modo etico e sostenibile.

In partenza il prossimo 23 settembre il corso online per imprenditori e startupper pensato per imparare a fare impresa in modo etico e sostenibile. Il corso è organizzato da Scuola Capitale Sociale in collaborazione con Fondazione Finanza Etica e First Social Life. La pandemia da Covid19 ha reso ormai evidente quanto sia importante per un’impresa poter disporre di un modello di business incentrato sulla sostenibilità, sia ambientale che sociale.

Le società che più di tutte sono riuscite ad assorbire l’impatto della crisi infatti sono state proprio quelle che in passato hanno maggiormente investito in pratiche sostenibili e connotate eticamente. Meno dipendenza dal mercato globale, efficientamento dei processi e stabili relazioni di fiducia con gli stakeholders si sono dimostrati elementi decisivi, che hanno permesso una migliore tenuta e una più rapida capacità di reazione alla pressione della contrazione economica.

Secondo diversi analisti, inoltre, la sostenibilità sarà uno dei fattori chiave che consentirà alle imprese più lungimiranti non solo di recuperare più velocemente le perdite inflitte dalla pandemia, ma soprattutto di guidare attivamente la fase di ripresa con migliori prospettive di crescita.

finanza etica

Nel nuovo scenario socioeconomico, dunque, saper fare impresa nel rispetto delle persone e dell’ambiente costituirà una competenza imprescindibile per qualunque realtà aziendale con una visione d’impresa di lungo periodo. Ma come riuscire effettivamente a coniugare la crescita economica con obiettivi sociali ed ambientali? E quali sono le pratiche e gli strumenti, ad oggi già esistenti ma non ancora codificati dall’accademia, per fare impresa in modo etico e sostenibile?

Ti interessa questo articolo? Aiutaci a costruirne di nuovi!

Dal 2013 raccontiamo, mappiamo e mettiamo in rete chi si attiva per cambiare l’Italia, in una direzione di maggiore sostenibilità ed equità economica, sociale, ambientale e culturale. 

Lo facciamo grazie al contributo dei nostri lettori. Se ritieni che il nostro lavoro sia importante, aiutaci a costruire e diffondere un’informazione sempre più approfondita.

Vorresti leggere più contenuti come questo? 

Articoli come quello che hai appena letto sono gratuiti e aperti, perché crediamo che tutti abbiano il diritto di rimanere informati. Per questo abbiamo scelto di non nascondere i nostri contenuti dietro paywall, né di accettare contributi da partiti o aziende compromesse. Per continuare a farlo abbiamo bisogno del tuo contributo. Fai la tua parte, aiutaci a costruire un’informazione sempre più approfondita.

Alternando momenti di lezione frontale a sessioni di laboratorio e attività in piccoli gruppi, il corso cercherà di rispondere a queste domande in dieci ore di didattica online ripartite in quattro moduli didattici. Durante le lezioni, i partecipanti avranno modo di approfondire: i principi base per garantire un’efficace amministrazione d’impresa in accordo con chiari e definiti obiettivi strategici; le modalità per effettuare una corretta misurazione e un adeguato monitoraggio dei propri impatti; quali strumenti reputazionali utilizzare per coinvolgere in maniera efficace la propria community; cos’è e come funziona la finanza etica; alcuni strumenti in rapida evoluzione come il microcredito, il crowdfunding e le criptovalute.

A guidare i partecipanti due professionisti del settore: Ugo Biggeri, banchiere, cooperante, co-fondatore di Banca Etica e presidente di Etica Sgr; e Matteo Bartolomeo, esperto di impact investing e innovazione sostenibile. Il corso base, giunto quest’anno alla sua seconda edizione, è realizzato in partnership con Fondazione Finanza Etica, il laboratorio di ricerca per una nuova cultura economica e finanziaria al servizio della società civile, e con l’associazione di promozione sociale First Social Life.

Iscrizioni aperte fino a venerdì 17 settembre fino a esaurimento posti (max. 40 partecipanti). Per iscriversi rivolgersi a segreteria@scuolacapitalesociale.it o visitare la pagina web del corso.

Vuoi cambiare la situazione
dell'economia in italia?

multi right arrow

ATTIVATI

Articoli simili
Banca Etica e Sardex: finanza etica e monete complementari si incontrano

Nasce Eticapro, l’assicurazione etica dedicata al Terzo Settore
Nasce Eticapro, l’assicurazione etica dedicata al Terzo Settore

Io faccio così #196 – Acanta, quando la finanza è vicina alle persone

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Ulivi malati e biodiversità in pericolo: la Puglia non si avvelena!

|

Stagione di caccia: nessuno stop nonostante gli incendi abbiano decimato gli animali

|

La Foresta in Testa: musica e natura per far emergere i talenti

|

Buddies, i nuovi dog sitter migranti che combattono l’abbandono degli animali

|

Amore, sesso, relazioni. Cosa sta succedendo in Italia? Ne parliamo il 25 settembre

|

Non Siamo Atlantide: il mito rivive in un evento dedicato alla sostenibilità

|

Matteo Saudino: “Vi parlo della filosofia, bella proprio perché apparentemente inutile”