18 Feb 2022

Inspire: educare a una vita senza sprechi

Scritto da: Brunella Bonetti

Un'associazione fondata da giovani donne per promuovere una vita senza sprechi, eco-collaborativa e consapevole. È Inspire che offre soluzioni, esperienze e strumenti pratici per cambiare il mondo, sia a livello ambientale che sociale, partendo dall'educazione nelle scuole.

Roma, Lazio - Vivere senza sprechi è difficile, ma non impossibile: l’importante è cominciare e soprattutto imparare come si fa. E l’associazione Inspire ha questa come finalità.

Inspire Zero Waste Rifiuti Sostenibilità 1 2

Cos’è Inspire

Inspire è un’associazione no-profit, con sede a Roma, fondata nel 2017 da un gruppo di giovani donne con un grande interesse per una vita senza sprechi e a basso impatto ambientale.

Ad oggi, Inspire guida persone ed aziende ad agire in modo più sostenibile, collaborativo e consapevole riducendo i consumi e l’impatto ambientale e sociale, eliminando gli sprechi e i rifiuti usa-e-getta dalle proprie vite. Le ragazze dell’associazione ricordano come ogni singolo acquisto, ogni produzione, ogni gesto sia una scelta che fa la differenza per il nostro pianeta. Sta a noi decidere se essere parte del problema o della soluzione.

ceab72ba efb0 4685 9a4a 01c83273e4e0
I valori di Inspire

«Condividiamo ogni giorno, attraverso i nostri canali di comunicazione, consigli utili e strumenti pratici su come fare ad adottare uno stile di vita sostenibile, consapevole e Zero Waste, offrendo anche assistenza a chi vuole potenziare il suo operato, o non sa da dove cominciare».

Inspire organizza periodicamente eco-attività volte alla sensibilizzazione e alla riconnessione dell’uomo con la natura.«Pensiamo che il contatto con la natura sia fondamentale per il nostro benessere psicofisico e che porti la consapevolezza di quanto le nostre vite siano inquinate da cose che in realtà non sono essenziali, ma aumentano solo i livelli di stress e fatica». Al momento le attività si svolgono nel centro Italia, Lazio e Abruzzo, in particolare, con l’aspirazione, nel tempo, di estendere il proprio raggio di azione a tutto il territorio nazionale.

Il principio fondamentale di tutte le loro attività è la gentilezza,«perché consideriamo “incolpare” e “giudicare” come forme di inquinamento al pari di ogni altro rifiuto. Al contrario, siamo convinte che la gentilezza possa davvero cambiare il mondo, sia a livello ambientale che sociale. Investiamo tutti i fondi e le donazioni che riceviamo nel nostro progetto per le scuole, ReFRESH – Free From Trash».

WhatsApp Image 2022 02 13 at 17.44.55
Il progetto ReFRESH

ReFRESH – Free From Trash ha l’obiettivo di portare gratuitamente nelle scuole di ogni livello le pratiche Zero Waste, l’autoproduzione, l’orticoltura e il vivere consapevole. L’obiettivo è quello di fornire strumenti pratici, immediati, consapevoli e attuali, che permettano di adottare uno stile di vita sostenibile e zero sprechi, a partire da sé e coinvolgendo la propria comunità.

Come metodo d’insegnamento Inspire si avvale dell’outdoor education, dell’apprendimento esperienziale e del learning-by-doing, tenendo sempre a mente i principi del design thinking e del design sistemico. Inoltre, i percorsi sono caratterizzati dall’applicazione di tecniche contemplative, di respirazione e connessione con sé stessi e con la natura, in quanto elementi fondanti di una vita consapevole e sana, da utilizzare come veri e propri strumenti per imparare a vivere in modo sostenibile.

«I nostri percorsi formativi si tarano sulle scuole e si adattano alle esigenze dei partecipanti coinvolti, ossia sulle loro possibilità e sugli ambienti in cui vengono svolti. Dalla didattica a distanza, fino ad arrivare agli incontri in natura, ascoltiamo i bisogni di chi abbiamo davanti per creare il percorso più adatto ed efficace. Ogni scuola, inoltre, può raddoppiare il proprio effetto domino scegliendo di coprire indipendentemente le spese del percorso ReFRESH dei partecipanti permettendo anche a un numero equivalente di studenti meno fortunati di poter fare altrettanto nella loro scuola. Un vero e proprio gemellaggio di scuole, unite per il futuro del Pianeta e dei propri studenti!».

«Il motivo per cui investiamo le nostre energie e il nostro tempo nella realizzazione di ReFRESH è perché crediamo che l’educazione sia alla base di un cambiamento concreto e duraturo di cui tutti abbiamo bisogno. Vogliamo dare a tutti l’opportunità di ottenere gli strumenti e le soluzioni per risolvere le problematiche che minacciano il nostro pianeta e la nostra salute».

REFRESH 3

Creatività, consapevolezza, coscienza e conoscenza sono i pilastri di un futuro migliore per tutti: non gettiamo via la possibilità di costruirlo. Lasciamoci “Inspirare” e impariamo da chi ci mostra come poterlo fare!

Per commentare gli articoli abbonati a Italia che Cambia oppure accedi, se hai già sottoscritto un abbonamento

Articoli simili
Istruzione, merito, umiliazione… Che futuro per la scuola italiana? – A tu per tu + #3
Istruzione, merito, umiliazione… Che futuro per la scuola italiana? – A tu per tu + #3

Dalla sintesi fra oriente e occidente alla rivoluzione dell’educazione: il futuro secondo Sujith Ravindran – Meme! #43
Dalla sintesi fra oriente e occidente alla rivoluzione dell’educazione: il futuro secondo Sujith Ravindran – Meme! #43

Una Preside risponde alla famiglia finlandese: “Credo nella contaminazione fra scuola scandinava e italiana”
Una Preside risponde alla famiglia finlandese: “Credo nella contaminazione fra scuola scandinava e italiana”

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Usa-Cina, che succede? – #664

|

La storia di Reza, rifugiato iraniano: “Sono sopravvissuto al carcere e racconto cos’è l’Iran di oggi”

|

A Mascalucia, gli Amici del Bosco Ceraulo insieme per proteggere e restituire l’area verde alla città

|

R.A.M. Radici a Moncalieri: “Ritornare alla terra oggi vuol dire imparare a goderti ciò che questa ti dà”

|

Teatro Integrato dell’Emozione, il primo corso universitario realizzato per studenti con disabilità

|

Terremoto in Turchia e Siria stamattina, più di 3000 morti

|

“Mi sono trasferita in campagna per dedicarmi alla terra: qui il tempo passa in modo diverso”

|

Dagli scarti del cacao ai fogli: una nuova carta ecologica sbarca a Genova