10 Nov 2022

Morsi d’Autore: “Docile, gregario e lento, l’asino è perfetto per la pet therapy”

A Calascibetta, in provincia di Enna, l'associazione Morsi d'Autore ha messo insieme amore per la campagna e valorizzazione del territorio approdando alla riscoperta dell'asino. E oggi punta sulle caratteristiche di questo animale, non solo per le attività di turismo lento, ma anche per il grooming e le terapie assistite per persone con disabilità

Enna - Questa è una storia fatta di terra e sogni. È la storia dell’associazione Morsi d’Autore, in cui la famiglia Pane di Calascibetta, in provincia di Enna, ha concentrato una miscela di passioni di tutti i suoi membri. E lo ha fatto mettendo insieme amore per la campagna, valorizzazione del territorio e riscoperta dell’asino e delle sue caratteristiche di animale docile, fiero e gregario per le attività di trekking someggiato, grooming e terapie assistite per persone con disabilità .

LA SQUADRA DI MORSI D’AUTORE

Ma andiamo con ordine per ripercorrere velocemente le tappe che hanno portato alla nascita del centro Morsi d’Autore, oggi luogo pulsante di tutte queste passioni trasformate in attività ludiche e “terapeutiche” per grandi e piccini. La squadra di Morsi d’Autore, nata nel 2008, si è raccolta attorno all’agronoma Carmelinda Pane, che è stata presidente fino all’anno scorso, quando la vittoria di un concorso pubblico l’ha portata a lasciare l’impegno associativo cui però rimane profondamente legata per cuore e anima.

La presidenza dell’associazione è ora di suo marito Pietro Di Leonardo, affiancato dalla suocera Giovanna Basile e da tutta la rete familiare (tra cui il suocero Giovanni Pane e la cognata Antonella Pane, titolari dell’azienda agricola) che in questi anni si è stretta attorno al progetto condiviso di Carmelinda e Pietro. E questa coppia, ancor prima di mettere al mondo i loro figli, ha fatto nascere 14 anni fa l’associazione Morsi d’Autore con l’idea di valorizzare e promuovere la conoscenza, lo sviluppo e la diffusione delle culture locali in tutte le loro espressioni.

Morsi dautore 3
Alcune delle asine dell’associazione Morsi d’Autore

IL CENTRO POLIFUNZIONALE MORSI D’AUTORE

«In poco tempo – spiega Pietro Di Leonardo – partecipando a bandi regionali ed europei e grazie ai finanziamenti comunitari erogati dal Gal Rocca di Cerere, siamo riusciti a ristrutturare gli edifici dell’antica masseria rilevata qualche tempo prima dai miei suoceri e a creare un Centro ludico ricreativo ambientale».

Il Centro si trova tra Calascibetta e Villarosa, nella vallata di contrada Lagostelo, tra i siti archeologici di Grotte di Realmese, del villaggio Bizantino e a pochi chilometri della Riserva naturale orientata di Monte Altesina e dell’oasi del Morello. «Si tratta di un grande centro polifunzionale dotato di ampi spazi, attrezzato di varie tecnologie che ci hanno permesso da subito di proporre una grande varietà di attività di valorizzazione e di conoscenza del territorio, soprattutto attraverso escursioni a piedi, in bici e attraverso attività di trekking someggiato».

Ci siamo specializzati fino ad affiancare all’attività ludica, l’attività di onoterapia con i bambini e con adulti sia normodotati sia diversamente abili

DAL TREKKING SOMEGGIATO AL GROOMING E GLI IAA

E proprio il trekking someggiato – un’attività che in Sicilia prende sempre più piede, come ad esempio con le proposte di Etnadonkey ai piedi del vulcano – è stato la spinta a conoscere ancora meglio il mondo fantastico dell’asino, animale così straordinario che ha conquistato tutti. «Dopo esserci avvicinati a questo animale –  spiega Carmelinda Pane, che negli anni di presidenza dell’associazione ha anche studiato per diventare coadiutore dell’asino negli interventi assistiti con animali (IAA)  – per scoprire il territorio a passo lento, attraverso il trekking someggiato, ci siamo addentrati sempre più nell’universo meraviglioso di questo animale»

Morsi d’Autore si è specializzata fino ad affiancare all’attività ludica e a quella culturale quella di onoterapia con i bambini e con adulti sia normodotati che diversamente abili. «L’asino trasmette affidabilità, accoglienza, calma e protezione. Inoltre, la lentezza di movimento e la tendenza ad andature monotone, unitamente alla taglia ridotta, alla pazienza e alla morbidezza, rendono il somaro davvero l’animale perfetto per interventi assistiti con animali».

Morsi d'autore
IL RICONOSCIMENTO DA PARTE DEL MINISTERO

Tutto questo è stato possibile attraverso la specializzazione e lo studio – anche Giovanna è già diventata coadiutatrice e Pietro sta per completare l’iter – che ha portato Morsi d’Autore a diventare uno tra i pochi centri in Sicilia a essere accreditato per la “terapia residenziale assistita con gli animali” nonché a essere iscritto al sito nazionale digitalpet.it che riconosce tutte le strutture che possono lavorare in modo professionale e che hanno requisiti specifici che riguardano sia l’adeguamento delle strutture sia la presenza di un’equipe specializzata.

LATTE D’ASINA DA BERE E NELLA COSMESI

Ma non è tutto: la riscoperta del somaro e della sua socialità va di pari passo con il rinnovato interesse verso il latte d’asina, che è alla base dell’attività commerciale dell’azienda agricola Pane e del marchio Oro Bianco di Sicilia. «Il latte d’asina è molto simile a quello umano – spiegano –, si tratta di un latte naturale che non ha alcuna controindicazione e che in caso di necessità, come sapevano bene i nostri nonni, è un degno sostituto di quello materno. Noi ci muoviamo anche tra i vari produttori e speriamo di riuscire, con il tempo, a creare maggiore consapevolezza, superare le reticenze e far riscoprire le proprietà di questo latte».

Da tempo sono note le proprietà nutritive, così come lo erano quelle cosmetiche. «Oggi – spiegano Pietro e Carmelinda – c’è maggiore attenzione verso la cosmesi naturale e anche verso i prodotti creati con il latte d’asina, ricco di vitamina E. Con il marchio Oro bianco di Sicilia, vengono realizzati cosmetici con metodo artigianale, ottenendo una linea anallergica che, tra l’altro, da luglio 2018 ha anche la certificazione di Eccellenze italiane con il conseguente marchio anticontraffazione.

Per commentare gli articoli abbonati a Italia che Cambia oppure accedi, se hai già sottoscritto un abbonamento

Articoli simili
Gli avvistamenti record della gazza marina in Liguria
Gli avvistamenti record della gazza marina in Liguria

Basta una Zampa: dopo il Covid i “dottori a quattro zampe” tornano a portare sollievo ai piccoli pazienti
Basta una Zampa: dopo il Covid i “dottori a quattro zampe” tornano a portare sollievo ai piccoli pazienti

Sciame, un collettivo al femminile per la salvaguardia delle api e la tutela dell’ambiente
Sciame, un collettivo al femminile per la salvaguardia delle api e la tutela dell’ambiente

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

L’Europa accelera sui sistemi di riuso – #630

|

OZ-Officine Zero, la multifactory che porta rigenerazione e innovazione nel cuore di Roma – Io Faccio Così #348

|

La storia di Paola, la mamma “scomoda” che si batte affinché la disabilità diventi di tutti

|

Nomadi d’Occidente, storie di viaggiatori che cambiano la vita

|

Iran, molto più che proteste: è iniziata la rivoluzione

|

Daisy, la scuola elementare che adotta il metodo finlandese per crescere bambini consapevoli

|

Filo.sofia: “Attraverso i nostri capi in bamboo cerchiamo di diffondere la sostenibilità mentale”

|

Asha Nayaswami: “Il mondo sta cambiando, oggi la sfida è educare i giovani alla vita”