25 Mag 2023

AMPlification: le nuove generazioni liguri protagoniste del cambiamento per salvare il Pianeta

Scritto da: Emanuela Sabidussi

E se finalmente imparassimo a vedere il mare non solo come una fonte di risorse, materie prime e divertimento ma anche – anzi, soprattutto – come un prezioso e delicato ecosistema da ammirare e tutelare? È questo lo spirito di AMPlification, un programma di educazione ambientale rivolto alle giovani generazioni del ponente ligure, che nella giornata di lunedì 29 maggio saranno al tempo stesso allievi – di biologi esperti che sveleranno loro i segreti del mondo marino – e docenti per le loro famiglie, a cui a loro volta spiegheranno quanto appreso.

Salva nei preferiti

Savona - ll difficile panorama economico e sociale che ha caratterizzato gli ultimi anni ha permesso a sempre più italiani di comprendere come il concetto di risparmio economico sia strettamente legato a quello di sostenibilità e, di riflesso, alla salvaguardia dell’ambiente. In questo scenario è emersa una mentalità, fondata sul concetto di saving come nuovo approccio al risparmio, sia per la stabilità finanziaria personale sia per il futuro del nostro Pianeta. Azioni virtuose che possono partire proprio dalla casa: vero e proprio “microcosmo” in cui le scelte compiute da ciascuno di noi rappresentano il punto di partenza per un cambiamento più ampio sul Pianeta.

Per Ariston – l’azienda italiana che si occupa di studiare soluzioni rinnovabili e ad alta efficienza per il riscaldamento dell’acqua e degli ambienti – è importante trasmettere questa consapevolezza anche alle nuove generazioni, veri changemaker con i quali intavolare un dialogo per un futuro migliore, attori fondamentali per invertire la rotta del cambiamento climatico grazie alla loro sensibilità.

evento3 7

Per questo motivo ha deciso di rinnovare il sodalizio pluriennale con Worldrise – attiva da dieci anni per la tutela e la valorizzazione dell’ambiente marino – con lo scopo di realizzare iniziative sempre più concrete a favore del nostro Pianeta. Un percorso avviato nel 2021 con il progetto Oceano e Clima e proseguito nel 2022 con la prima edizione di AMPlification, il cui obiettivo è stato quello di sensibilizzare le comunità circa l’importanza delle Aree Marine Protette d’Italia.

Il primo appuntamento dell’edizione 2023 di AMPlification vedrà come protagonisti proprio i bambini, in qualità di portavoce del cambiamento. Durante la giornata di lunedì 29 maggio gli alunni delle classi di prima e seconda media di Noli avranno modo di conoscere le bellezze del mondo marino mediante lezioni educative sulla spiaggia tenute dalla biologa di Worldrise Monica Previati. Durante questi momenti di formazione, non solo verranno scoperte le meraviglie del mare, ma saranno anche dispensati consigli utili e buone pratiche per salvaguardare il Pianeta e risparmiare risorse nelle proprie abitazioni.

evento2 4

Le attività all’interno dell’AMP, patrocinate dai Comuni di Spotorno e di Noli e dall’Area Marina Protetta Isola di Bergeggi, continueranno anche dopo. Durante la mattinata, saranno proprio gli studenti a guidare i propri familiari e la comunità locale per un curioso confronto generazionale – con anche la partecipazione del Sindaco di Spotorno Matteo Fiorini e del Direttore dell’AMP, Davide Virzi – in una biopasseggiata a cielo aperto il cui obiettivo sarà quello di “insegnare ai più grandi” l’importanza di salvaguardare il Pianeta e ripulire il litorale ligure da microplastiche e rifiuti in eccesso. Un atto simbolico nonché una vera testimonianza che anche dai più piccoli possono avere origine azioni virtuose.

«Per noi, la soluzione verso un futuro migliore per l’umanità e il nostro Pianeta Blu parte da un percorso educativo condiviso e siamo quindi molto contenti di poter collaborare nuovamente con Ariston. Le Aree Marine Protette sono uno degli strumenti migliori che abbiamo per invertire la rotta e salvaguardare i nostri mari eppure coprono una percentuale minima di essi e pochissimi ne conoscono i benefici», afferma Mariasole Bianco, Co-fondatrice e Presidente di Worldrise.

«Per questo – prosegue – abbiamo deciso di lavorare a quattro mani insieme ad Ariston che ha a cuore questa tematica, per sviluppare un progetto che facilitasse la conoscenza delle meraviglie del mare e la consapevolezza dell’importanza della loro tutela partendo proprio dai bambini: perché sono loro i veri changemaker del futuro».

evento3 23

Ancora una volta, questo progetto si inserisce all’interno di un percorso di più ampio respiro intrapreso dal brand da tempo dedicato alla sostenibilità, per garantire pieno comfort nelle abitazioni, valore trainante per la filosofia di Ariston e che vede il concretizzarsi del nuovo ESG Plan per il 2030.

«Tra gli ambiziosi obiettivi che ci siamo posti come Gruppo e in cui il brand Ariston si inserisce – commenta Mario Salari, Head of Italy di Ariston Group – c’è quello di evitare l’emissione di 100 milioni di tonnellate di CO2 grazie alle soluzioni rinnovabili e ad alta efficienza per il riscaldamento dell’acqua e degli ambienti che introduciamo sul mercato, facendo leva anche sulla connettività come fattore determinante per ridurre consumi ed emissioni senza rinunciare al comfort. Così come l’impegno ad avere il 100% dei Paesi in coinvolti in progetti che promuovano la consapevolezza del comfort termico sostenibile come fattore di sviluppo sociale».

«Per noi il risparmio non è solo un fatto di economia o di efficienza: si tratta di creare uno stile di vita sostenibile che dia beneficio a noi stessi e anche al mondo in cui viviamo», ha consluso Salari. Due realtà – Ariston e Worldrise – che uniscono nuovamente le proprie forze per un obiettivo ambizioso e di valore, ovvero l’importanza di educare e formare i più giovani per accrescere in loro la consapevolezza nei confronti del cambiamento climatico e invertire così la rotta per un futuro più sostenibile.

Per commentare gli articoli abbonati a Italia che Cambia oppure accedi, se hai già sottoscritto un abbonamento

Articoli simili
Gestione dei boschi vs natura selvatica. Parliamone! – A tu per tu + #16
Gestione dei boschi vs natura selvatica. Parliamone! – A tu per tu + #16

La vita ai piedi dell’anemometro: storie di resistenza in difesa del territorio
La vita ai piedi dell’anemometro: storie di resistenza in difesa del territorio

Ardea, tutela e divulgazione ambientale nel napoletano e non solo
Ardea, tutela e divulgazione ambientale nel napoletano e non solo

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Aurore boreali, Sar, che succede ai nostri cieli? – #937

|

La VegToria, la nuova fattoria vegana sulle alture di Genova

|

Olga Karatch: “Contro la guerra patriarcale, dobbiamo dare voce alle donne per la pace”

|

WWOOFing all’Ecosfera: un viaggio alla scoperta della permacultura e di connessioni umane

|

Favola Industriale Blues: con l’arte si racconta cosa accade intorno al polo petrolchimico di Siracusa

|

Dalla Sardegna arriva l’intelligenza artificiale locale e sostenibile che “parla” con le piante

|

Mindful eating: l’approccio a un’alimentazione consapevole promosso da Marina e Paola

|

A Capaci nasce MuST23, un museo interattivo come luogo di riscatto civile e sociale

string(7) "liguria"