Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia
16 Feb 2018

Un libro e una piattaforma web sul cohousing in Italia

Scritto da: Redazione

L’associazione milanese HousingLab sta preparando due grandi novità per il 2018, entrambe dedicate all’abitare collaborativo. Un libro, che sarà un manuale pratico e teorico su come realizzare un cohousing, e una piattaforma web, che ospiterà la community di chi ha scelto di vivere insieme ad altre persone.

Sin dalla sua nascita, l’associazione milanese HousingLab è stata impegnata nel diffondere e sostenere le forme dell’abitare collaborativo: negli ultimi anni ha organizzato eventi locali come i Cohousing Drinks, pubblicato articoli, programmato momenti di formazione e portato in Italia Experimentdays, la fiera dell’abitare collaborativo. Oggi questo percorso continua con due nuovi progetti – uno in realtà vedrà luce tra pochissimo ¬– che hanno bisogno del sostegno di tutti!

 

Vuoi cambiare la situazione
dell'abitare in italia?

ATTIVATI

Si avverte sempre più la necessità di creare rete, avvicinare le persone e le imprese che ruotano attorno a questo mondo e aiutare con strumenti pratici chi intraprende la strada. Ecco perché per questo 2018 HousingLab concentrerà le sue energie su due grandi progetti: un libro e una piattaforma digitale, accompagnati da un evento in autunno.

 

Il libro, che verrà pubblicato assieme a Altraeconomia e che sarà lanciato a Fa’ la cosa giusta 2018 (manca proprio poco!), parte dalla mappatura che è stata condotta nel 2017, ma va molto oltre. È un manuale pratico perché spiega i principali passi per iniziare/realizzare un’esperienza di cohousing.

 

È un libro di senso e significato, perché esplora le motivazioni profonde per scegliere di abitare insieme. È un libro di design urbano e innovazione, perché vede il cohousing in rapporto alla città e al bene comune. È motivazionale perché partendo da testimonianze e casi esistenti mette in luce le principali ragioni che spingono le persone a scegliere il cohousing. È pratico perché una parte manualistica facilita la comprensione e la realizzazione delle abitazioni collaborative.

 

La piattaforma digitale invece, ospiterà la community che si è creata intorno al cohousing italiano. L’abitare collaborativo è una pratica in crescita e per favorirne lo sviluppo è importante l’incontro tra domanda e offerta. Ad oggi non esiste in Italia una piattaforma che unisce tutte le abitazioni collaborative esistenti, in cantiere o in corso di progettazione.

housinglab12

La piattaforma sarà soprattutto una community: un luogo di scambio di esperienze, una vetrina per professionisti specializzati e aziende del settore, un mercato di progetti in varie fasi di sviluppo, ma anche una raccolta di progetti conclusi da cui imparare, una bacheca di informazioni ed eventi utili.

 

Per realizzare questi progetti c’è bisogno del sostegno di tutta la comunità. HousingLab riesce a portare avanti le sue attività grazie al tempo che i suoi soci vi dedicano gratuitamente, ma questo non basta. Per realizzare il libro e la piattaforma serve anche di una mano per sostenere i costi materiali.

 

Il modo migliore per contribuire è diventare socio: oltre a poter partecipare alle assemblee e agli eventi e incontri formativi che vengono organizzati per gli associati (come l’acceleratore per il cohousing), chi sottoscriverà questo impegno riceverà una copia gratuita del libro che verrà pubblicato a marzo.

 

Stiamo perdendo la capacità di sognare eppure l’Italia è costellata di straordinarie esperienze di cambiamento! 
Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana. 
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Grazie per contribuire all’Italia che Cambia

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Contribuisci

Un po’ di aggiornamenti sul covid nel mondo – Io Non Mi Rassegno #175

|

Sei anni di energia rinnovabile, etica, sostenibile: ènostra festeggia con sconti e promozioni

|

Le erbe spontanee: una ricchezza da riscoprire e tutelare

|

Nel borgo di montagna arriva una “scuola ispirazionale” per combattere lo spopolamento

|

Con Junker app i rifiuti si riconoscono (anche) grazie all’intelligenza artificiale

|

Può esistere una lobby buona?

|

Integrazione e solidarietà nel cuore di Ballarò

|

The Honey bar, qualcosa di nuovo ronza nel centro di Genova