Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia
13 Mag 2019

Cohousing a Milano: cercasi storie di giovani coabitanti

Housing Lab cerca giovani che facciano parte di progetti di cohousing a Milano. L'obiettivo? Raccontare le loro storie, farli conoscere e creare una comunità di di ambasciatori dell’abitare collaborativo. Qui sotto la descrizione del progetto e il link al modulo da compilare.

Abitare a Milano costa caro, soprattutto per i giovani e spesso condividere un appartamento non è una scelta, ma una necessità.

 

Vuoi cambiare la situazione
dell'abitare in italia?

ATTIVATI

Eppure, a certe condizioni, vivere insieme ad altri può essere un’opportunità per ridurre i costi, fare nuove conoscenze, scambiare beni o servizi e migliorare la qualità della vita. Se ci si organizza bene, la collaborazione tra inquilini di una stessa casa o di uno stesso stabile può essere divertente e conveniente.

cohousing2Housing Lab è un progetto nato nell’ambito di Milano2035 che ha l’obiettivo di diffondere i buoni esempi, di condividere le competenze e di sperimentare un abitare sociale e collaborativo, approfondendo aspetti come nuovi modelli abitativi per nuovi modelli di famiglia, servizi collaborativi per l’abitare, comunità urbane, spazi pubblici e privati, rigenerazione di contesti abitativi esistenti, sostenibilità sociale, ambientale ed economica delle abitazioni e sostenibilità sociale, ambientale ed economica delle relazioni.

 

In passato Housing Lab è stato protagonista di importanti progetti sul mondo dell’abitare collaborativo, come la mappatura dei cohousing italiani, la pubblicazione di un libro sul tema con Altraeconomia e l’organizzazione di Experiment Days, la prima fiera italiana dedicata all’abitare collaborativo.

 

Questa nuova iniziativa ha l’obiettivo di approfondire la conoscenza e favorire la divulgazione delle esperienze in atto nel capoluogo lombardo. A Milano ci sono infatti moltissime esperienze di condivisione e collaborazione legate all’abitare. Alcune sono nate spontaneamente, altre sono promosse da importanti organizzazioni del settore.

 

Housing Lab vuole incontrare i protagonisti di queste esperienze, raccontare le loro storie, creare una comunità di ambasciatori dell’abitare collaborativo.

 

Se hai tra i 20 e i 35 anni e vivi un’esperienza positiva di collaborazione, condivisione e scambio con le persone con cui abiti, racconta la tua storia rispondendo alla call.

 

Passaparola e grazie della collaborazione!

 

Stiamo perdendo la capacità di sognare eppure l’Italia è costellata di straordinarie esperienze di cambiamento! 
Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana. 
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Grazie per contribuire all’Italia che Cambia

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Contribuisci

L’Europa approva il diritto alla riparabilità! – Io Non Mi Rassegno #267

|

Cinquecento psicologi per aiutare le persone in difficoltà a causa della pandemia

|

La bibliofficina di quartiere: promuovere la socialità tra letture e riparazioni

|

LaCasaRotta: da cascina abbandonata ad ecovillaggio diffuso dove ritornare a essere comunità – Io faccio così #309

|

Pace, inclusione e solidarietà: l’impegno di Melagrana per la tutela dei diritti umani

|

The Great Reset, il futuro prossimo. Come la crisi del Covid potrebbe cambiare il mondo

|

Progetto Happiness: in viaggio intorno al mondo alla ricerca della felicità

|

Irene, la pittrice che dipinge gli sguardi delle donne vittime di violenza