Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia
30 Giu 2019

Il respiro della Terra: Progettiamo il futuro con innovazione, valore e rispetto della Terra

Scritto da: Daniela Bartolini

Il respiro della Terra, un evento unico per adulti e bambini promosso dall’associazione La Grande Via. Tre giorni, dal 12 al 14 luglio presso la sede dell’associazione a La Mausolea (Soci-Arezzo), di conferenze, laboratori e spettacoli dedicati all’ascolto della terra e di chi di terra vive.

Si terrà nella storica tenuta agricola dei monaci Camaldolesi Villa La Mausolea, sede dell’Associazione La Grande Via, Il Respiro della Terra, l’evento organizzato per progettare il futuro con innovazione, valore e rispetto della Terra.

In questo contesto di pregio e di pace verrà costruito per l’occasione un teatro di balle di paglia, grazie alla Rete dei Teatri di Paglia: un luogo semplice e suggestivo, a impatto zero, in cui poter assistere alla serie di appuntamenti che si susseguiranno nel weekend comodamente seduti all’aperto e in un’atmosfera corale.

Vuoi cambiare la situazione
dell'abitare in italia?

ATTIVATI

Rileggeremo insieme la Regola Benedettina dell’Ora et Labora, osservata nei locali de La Mausolea per secoli, per riscoprirne la modernità del pensiero e delle azioni delle antiche tradizioni spirituali: la gestione del tempo, la porzione del mangiare, lo studio, vissuti con il rispetto di chi ci ha preceduto, con la cura della terra e dei suoi prodotti.

Un evento che concentra le eccellenze del settore agrario per porre le basi di un centro di formazione permanente in grado di insegnare a lavorare la Terra con il rispetto che merita.

Professori, ricercatori e agricoltori consapevoli uniti nel dialogo sulla salvaguardia delle biodiversità, produzione e comunicazione etica per una società sostenibile.

Un evento che valorizza la cultura del territorio con gli espositori del farmer’s market, un passo concreto per accendere una comunicazione virtuosa fra varie realtà regionali e nazionali per promuovere la collaborazione allo sviluppo di tecnologie agricole rispettose del suolo. Un evento per avvicinarci all’agricoltura, per ricondurci alla Madre Terra, per sollecitare e attivare la nostra attenzione verso la salute dell’uomo e del pianeta, imparando qual è il cibo vero.

Anche i più piccoli sono coinvolti con uno spazio speciale a loro dedicato. La Grande Via grazie al progetto nazionale I Custodi del Pianeta vuole restituire ai bambini il tempo per poter rimanere soli con se stessi, nel contatto ormai desueto con la natura, per permettere loro di accedere alla propria inesauribile e ricchissima interiorità.

Tra laboratori ed eventi sono tanti i relatori che interverranno. Tra questi il paesologo, poeta e scrittore, Franco Arminio, che ha raccontato i piccoli paesi d’Italia descrivendo con estrema realtà la situazione soprattutto del Mezzogiorno d’Italia; Simonetta Barcella, cuoca esperta che collabora attivamente alle attività de La Grande Via nella preparazione dei pasti e nella conduzione dei corsi di cucina; Nicholas Bawtree, caporedattore del mensile TerraNuova; il prof. Stefano Benedettelli, docente di Genetica Agraria e di Miglioramento Genetico delle Specie Vegetali presso la Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi di Firenze; Hubert Bosch e Lucilla Satanassi, fondatori di Remedia che proporranno l’incontro con gli spiriti degli alberi; Max Calderan, esploratore Desertico Estremo, Preparatore Atletico, Dottore in Scienze Motorie, esperto di Microbioma Intestinale e consulente specializzato in servizi di genetica avanzata e microbioma; il prof. Salvatore Ceccarelli, già professore associato di Risorse Genetiche e successivamente di Miglioramento Genetico alla Facoltà di Agraria dell’Università di Perugia, ha introdotto il miglioramento genetico evolutivo con lo scopo di riportare il controllo dei semi nelle mani degli agricoltori; Marina Clauser, “curatrice” presso lo storico Orto Botanico dei Semplici dove si occupa delle collezioni di succulente, agrumi e piante alimentari; Victoria De Blassie, americana di Albuquerque, New Mexico, che si occupa del riutilizzo delle bucce della frutta consumata per la creazione di borse, cinture e accessori moda; Rossano Ercolini, maestro elementare, ideatore e responsabile del progetto «Passi concreti verso Rifiuti Zero»; Francesco Rosso, direttore di Macrolibrarsi. E molti altri, oltre ovviamente al Dott. Franco Berrino,

È possibile acquistare l’ingresso per 3 giorni (30€) oppure un giorno singolo (15€) e a prezzi ridotti (dagli 8 ai 5 euro per i bambini). Gli associati de La Grande Via hanno diritto ad un codice sconto sul biglietto.

Programma completo.