4 Feb 2021

Inquinamento e smog in città: gli esperti si incontrano alla Casa dell’Ambiente

Si chiama "Ambiente a tutto TOndo" ed è una tavola rotonda organizzata dalla Casa dell'Ambiente di Torino che si concentrerà sul tema dell'inquinamento atmosferico e oggi, tramite diretta Facebook, vedrà il confronto tra diversi attori del panorama torinese e regionale esperti nello studio e nel monitoraggio dell'aria che respiriamo.

Torino - La Casa dell’Ambiente di Torino da anni rappresenta un polo di cultura ambientale e della sostenibilità a tutto tondo. Uno spazio che nasce per essere, nel senso reale del termine, una “casa”: un luogo fisico in cui poter parlare di tematiche ambientali, un luogo d’incontro per le realtà del territorio, dove costruire collaborazioni e alleanze tra soggetti che promuovono nuovi stili di vita, più naturali e sostenibili.

In questi mesi la casa dell’Ambiente ha proposto un’iniziativa online dal nome “Ambiente a tutto TOndo”, attraverso una serie di tavole rotonde, tra i mesi di dicembre e febbraio. Il ciclo di incontri è pensato per presentare le sfide, i progetti e le realtà del territorio torinese, affrontando tematiche centrali per la città come mobilità, inquinamento atmosferico, verde urbano, cittadinanza attiva, cibo e rifiuti.

L’iniziativa è pensata per essere rivolta a tutti i cittadini, con l’obiettivo di renderli più consapevoli della realtà in cui vivono e dando loro la possibilità di partecipare e condividere idee, dubbi e proposte.

Il prossimo incontro si terrà proprio oggi, giovedì 4 febbraio alle 18.30 e rappresenterà il quinto dei sei incontri virtuali insieme a tecnici ed esperti, associazioni ed enti attivi della società civile torinese, per discutere sul tema dell’inquinamento atmosferico.

Puoi fare la differenza!

Immaginiamo il nostro giornale come una cassetta degli attrezzi per diventare un vero protagonista del cambiamento. Dentro ci trovi la mappa con i migliaia di progetti virtuosi, gli articoli, le video storie, i nuovi format video e tante progetti che stiamo costruendo insieme alla nostra comunità. 

Per continuare a farlo abbiamo bisogno di te.

Grazie a te questo contenuto è gratuito!

Dal 2013 i nostri contenuti sono gratuiti grazie ai nostri lettori che ogni giorno sostengono il nostro lavoro. Non vogliamo far pagare i protagonisti delle nostre storie e i progetti che mappiamo. Vogliamo che tutti possano trovare ispirazione nei nostri articoli e attivarsi per il cambiamento.

L’evento, visibile tramite la pagina Facebook della Casa dell’Ambiente, vedrà i contributi di diversi attori del panorama torinese che si occupano del monitoraggio dell’inquinamento atmosferico. Grazie alla loro partecipazione, sarò possibile conoscere i dati relativi all’inquinamento a Torino e le strategie regionali, nonché gli studi connessi a clima e salute. Verrà inoltre presentato uno strumento alla portata di tutti per monitorare la qualità dell’aria direttamente dal nostro balcone.

Ognuno degli incontri organizzati dalla Casa dell’Ambiente ha l’obiettivo di rispondere a due domande: “La città come sta affrontando le sfide ambientali?” e “Cosa può fare ciascun cittadino per dare il suo contributo?”. All’incontro, moderato dalla Casa dell’Ambiente, interverranno:

ISDE – Luisa Memore, Presidente dell’Associazione Medici per l’Ambiente Piemonte

CNR – Elisa Palazzi, Ricercatrice dell’Istituto di Scienze dell’Atmosfera e del Clima (ISAC)

Regione Piemonte – Giorgio Arduino, Funzionario tecnico della Direzione Ambiente, Energia e Territorio

Regione Piemonte – Stefania Giannuzzi, Istruttore tecnico della Direzione Ambiente, Energia e Territorio – Settore Emissioni e Rischi ambientali

Wiseair – Paolo Barbato, amministratore delegato

Articoli simili
Che aria tira? Cittadini in rete per monitorare la qualità dell'aria

Inquinamento da biossido di azoto: Italia al primo posto in Europa per morti premature
Inquinamento da biossido di azoto: Italia al primo posto in Europa per morti premature

"Che Aria Tira?" A Torino il monitoraggio ambientale parte proprio dai cittadini

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Ulivi malati e biodiversità in pericolo: la Puglia non si avvelena!

|

Stagione di caccia: nessuno stop nonostante gli incendi abbiano decimato gli animali

|

La Foresta in Testa: musica e natura per far emergere i talenti

|

Buddies, i nuovi dog sitter migranti che combattono l’abbandono degli animali

|

Amore, sesso, relazioni. Cosa sta succedendo in Italia? Ne parliamo il 25 settembre

|

Non Siamo Atlantide: il mito rivive in un evento dedicato alla sostenibilità

|

Matteo Saudino: “Vi parlo della filosofia, bella proprio perché apparentemente inutile”