Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia
4 Feb 2021

Inquinamento e smog in città: gli esperti si incontrano alla Casa dell’Ambiente

Si chiama "Ambiente a tutto TOndo" ed è una tavola rotonda organizzata dalla Casa dell'Ambiente di Torino che si concentrerà sul tema dell'inquinamento atmosferico e oggi, tramite diretta Facebook, vedrà il confronto tra diversi attori del panorama torinese e regionale esperti nello studio e nel monitoraggio dell'aria che respiriamo.

La Casa dell’Ambiente di Torino da anni rappresenta un polo di cultura ambientale e della sostenibilità a tutto tondo. Uno spazio che nasce per essere, nel senso reale del termine, una “casa”: un luogo fisico in cui poter parlare di tematiche ambientali, un luogo d’incontro per le realtà del territorio, dove costruire collaborazioni e alleanze tra soggetti che promuovono nuovi stili di vita, più naturali e sostenibili.

In questi mesi la casa dell’Ambiente ha proposto un’iniziativa online dal nome “Ambiente a tutto TOndo”, attraverso una serie di tavole rotonde, tra i mesi di dicembre e febbraio. Il ciclo di incontri è pensato per presentare le sfide, i progetti e le realtà del territorio torinese, affrontando tematiche centrali per la città come mobilità, inquinamento atmosferico, verde urbano, cittadinanza attiva, cibo e rifiuti.

Vuoi cambiare la situazione
dell'ambiente in italia?

ATTIVATI

L’iniziativa è pensata per essere rivolta a tutti i cittadini, con l’obiettivo di renderli più consapevoli della realtà in cui vivono e dando loro la possibilità di partecipare e condividere idee, dubbi e proposte.

Il prossimo incontro si terrà proprio oggi, giovedì 4 febbraio alle 18.30 e rappresenterà il quinto dei sei incontri virtuali insieme a tecnici ed esperti, associazioni ed enti attivi della società civile torinese, per discutere sul tema dell’inquinamento atmosferico.

L’evento, visibile tramite la pagina Facebook della Casa dell’Ambiente, vedrà i contributi di diversi attori del panorama torinese che si occupano del monitoraggio dell’inquinamento atmosferico. Grazie alla loro partecipazione, sarò possibile conoscere i dati relativi all’inquinamento a Torino e le strategie regionali, nonché gli studi connessi a clima e salute. Verrà inoltre presentato uno strumento alla portata di tutti per monitorare la qualità dell’aria direttamente dal nostro balcone.

Ognuno degli incontri organizzati dalla Casa dell’Ambiente ha l’obiettivo di rispondere a due domande: “La città come sta affrontando le sfide ambientali?” e “Cosa può fare ciascun cittadino per dare il suo contributo?”. All’incontro, moderato dalla Casa dell’Ambiente, interverranno:

ISDE – Luisa Memore, Presidente dell’Associazione Medici per l’Ambiente Piemonte

CNR – Elisa Palazzi, Ricercatrice dell’Istituto di Scienze dell’Atmosfera e del Clima (ISAC)

Regione Piemonte – Giorgio Arduino, Funzionario tecnico della Direzione Ambiente, Energia e Territorio

Regione Piemonte – Stefania Giannuzzi, Istruttore tecnico della Direzione Ambiente, Energia e Territorio – Settore Emissioni e Rischi ambientali

Wiseair – Paolo Barbato, amministratore delegato

Stiamo perdendo la capacità di sognare eppure l’Italia è costellata di straordinarie esperienze di cambiamento! 
Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana. 
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Grazie per contribuire all’Italia che Cambia

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Contribuisci

Cosa sta succedendo a Barcellona? – Io Non Mi Rassegno #321

|

TuttiConnessi, la raccolta solidale che rigenera e dona PC agli studenti

|

Un garante del verde per difendere gli alberi delle città italiane

|

Imprenditori Sovversivi: l’errore più grande è lavorare troppo – Io faccio così #321

|

Antichi Sentieri Liguri: “Puliamo i sentieri per riscoprire il territorio”

|

Ambiente e verde: come saranno fra vent’anni dipende da noi

|

Viaggio nell’Amore (e nel sesso) Che Cambia: ecco i primi incontri! [FOTO]

|

Pachamare, l’ecovillaggio diffuso che riallaccia il legame con la Terra