6 Mar 2023

Ai Candelai di Palermo la comunità artistica e civile è in festa per supportare Sperone167

Scritto da: Salvina Elisa Cutuli

Per gli amici di Palermo si avvicina l’evento di giovedì 9 marzo ai Candelai. Una festa evento in supporto dell’alleanza creativa Sperone167. Una serata di musica, arte, partecipazione e impegno civile per contribuire alla rinascita di un quartiere e di una comunità troppo spesso accostata solo a fatti sgradevoli. Il quartiere Sperone è molto altro e la voglia di cambiamento di chi lo vive quotidianamente ne è la dimostrazione.

Salva nei preferiti

Palermo - L’alleanza creativa tra il quartiere Sperone di Palermo e il quartiere 167 di Lecce è più forte che mai. A supporto di Sperone167 infatti un nuovo evento benefit si svolgerà giovedì 9 marzo a Palermo, ai Candelai, durante il quale si alterneranno diversi artisti che sostengono l’iniziativa con la loro presenza. L’incasso finanzierà parte delle spese necessarie per il prossimo intervento nel quartiere Sperone: nel mese di giugno un artista di fama mondiale lavorerà su una grande parete di viale Giuseppe Di Vittorio. 

«Spesso il quartiere Sperone è visto con occhi velati di pregiudizio, viene accostato a fatti sgradevoli, anche se in realtà ha anche tanta bellezza e una festa può contribuire non solo a un ulteriore intervento sulla zona, ma anche alla conoscenza di chi di solito non la frequenta perché vive altre zone di Palermo, per conoscere e toccare con mano la bellezza di questa  comunità e la forza del fare le “cose” insieme», racconta Antonella Di Bartolo, dirigente scolastico dell’ ICS Sperone Pertini di Palermo

sperone streetart 167 lecce palermo4

Il 9 marzo a partire dalle ore 20:00 si alterneranno sul palco vari artisti, dal musicista Alessio Bondì a Chino Mortero, da Serena Ganci al collettivo Southside Records. Insieme al live set, ci sarà anche una dj set rotation con nomi noti della scena locale, tra questi Bash, Filippone, Giacomo Virzì e Rodan Di Maria. 

Sono già diversi gli artisti che hanno supportato a vario titolo l’alleanza creativa Sperone167: Brunori Sas, Coez, Dimartino, Flavio Ghetto Eden, Jaka, La Rappresentante di Lista e Roy Paci. Non sarà solo una serata di musica, ma anche e soprattutto un’opportunità per contribuire e partecipare a un progetto comune di valore che vuole porre l’attenzione sui quartieri fragili, come lo Sperone a Palermo e il 167 Lecce, e sulle esigenze e le mancanze subite da chi li vive quotidianamente. 

«Partecipare vuol dire aderire non solo a una festa, ma anche a una vera e propria mobilitazione della società civile. Un piccolo gesto dal forte impatto», continua Antonella. «La realizzazione dell’ottavo murale serve a riportare l’attenzione dell’amministrazione comunale, ma anche dello Stato in senso più ampio, in un quartiere che ha tanto bisogno e chiede servizi e attenzioni».

candelai

Sperone167 è un’alleanza creativa che si batte e lavora per il riconoscimento di molti diritti. Il diritto all’infanzia, ad esempio, affinché i bambini e le bambine vivano in un luogo sano, ricco di opportunità e con servizi adeguati, presidi pubblici, sanitari e sportivi e di giustizia sociale.

Ma anche il diritto al paesaggio, da decenni abbandonato dall’incuria delle istituzioni. Gli abitanti dello Sperone vivono proprio di fronte al mare, ma sono molti anni che non possono bagnarsi in un’acqua pulita nonostante le tante promesse di riqualificazione di tutta la costa sud-est. Infine il diritto alla bellezza. In molti hanno smesso di sognare, sconfitti da mille difficoltà e dalla miseria culturale. Un popolo ignorante è subordinato ai giochi del potere, mentre la bellezza è nemica dell’ignoranza ed è sorella della cura e dell’amore. 

Gli abitanti del quartiere Sperone e del quartiere 167 vogliono ricominciare a sognare come protagonisti del cambiamento e di una rinascita che costruisce bellezza nelle sue diverse forme. L’alleanza creativa voluta da molti amici di Sicilia Che Cambia, tra cui Igor Scalisi Palminteri, I.C.S Sperone – Pertini, L’Arte di Crescere ODV, Circ’opificio, non risponde ad alcuno schema associativo o societario, non ha patrocini istituzionali e non gode di alcun finanziamento pubblico.

Il quartiere Sperone è Palermo, così come Palermo è lo Sperone. È interesse di tutti ed è patrimonio di tutti

«È importante esserci ai Candelai con uno spirito di festa per festeggiare la rinascita di un quartiere e scommettere sull’arte, sulla comunità e le energie belle del quartiere e degli amici che nel frattempo lo hanno conosciuto, se ne sono innamorati e vogliono unirsi all’energia che esiste già. Il quartiere Sperone è Palermo, così come Palermo è lo Sperone. È interesse di tutti ed è patrimonio di tutti. Esserci vuol dire contribuire con la propria pennellata, realizzare non solo il prossimo murale, ma anche gli altri interventi a favore della comunità che lo vive», conclude Antonella. 

Il 9 marzo si avvicina, se avete voglia di festeggiare e di contribuire anche voi al cambiamento segnatevi in agenda la festa ai Candelai in supporto di Sperone167! È possibile acquistare i tickets on line o direttamente al botteghino de I Candelai il giorno dell’evento. 

Per commentare gli articoli abbonati a Italia che Cambia oppure accedi, se hai già sottoscritto un abbonamento

Articoli simili
Francesco Piobbichi, il disegnatore sociale che mette la sua arte al servizio delle persone migranti
Francesco Piobbichi, il disegnatore sociale che mette la sua arte al servizio delle persone migranti

Progetto Vallə, un cortometraggio intergenerazionale per raccontare territori e comunità
Progetto Vallə, un cortometraggio intergenerazionale per raccontare territori e comunità

Itaca, il podcast che racconta la Sardegna come un arcipelago di storie e opportunità possibili
Itaca, il podcast che racconta la Sardegna come un arcipelago di storie e opportunità possibili

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Assalto eolico: l’isola dice no- INMR Sardegna #34

|

Oltre la paura: Trame di legalità tra festival, antiracket e normalità – Calabria sarai Tu #1

|

Campi estivi in natura 2024, ecco quali sono i migliori in base alle esigenze

|

Con Four Seasons Natura e Cultura si viaggia in modo sostenibile alla scoperta dell’Italia e del mondo

|

Un cammino lento attraverso la natura dell’appennino e le sue comunità

|

Agroecologia, sostenibilità, comunità: la Sardegna al centro del festival “Challenge Naturalmente locale”

|

Clara Vitaggio, enologa tra vin de garage e ricerche sui vitigni reliquia

|

Rina e basta, il libro per bambini sulla ricerca di identità ambientato nel mar Ligure

string(7) "sicilia"