17 Apr 2023

A Ecomed Catania, New circular solutions propone modelli di transizione ecologica e cambiamento

A Ecomed-Progetto Comfort di Catania, l'azienda New Circular Solutions propone un convegno sulla transizione ecologica e i possibili percorsi con gli attori del cambiamento e una tavola rotonda in cui vengono presentate "soluzioni circolari per la transizione ecologica". Italia che Cambia è media partner del convegno, a cui contribuirà anche con un intervento sul tema del giornalismo ambientale.

Salva nei preferiti

Catania - Soluzioni circolari, cambiamento, azione. Sono frasi ricorrenti quando si parla di una vera rivoluzione nell’ambito della tutela dell’ambiente, della transizione ecologica, della gestione dei rifiuti. Non potevano quindi che parlare di questi argomenti gli incontri e la tavola rotonda organizzati dall’azienda New Circular Solutions nell’ambito della nuova edizione di 𝐄comed-ProgettoComfort, che si terrà dal 19 al 21 aprile a Catania.

La Green Expo del Mediterraneo, quest’anno patrocinata dalla Commissione Europea Rappresentanza in Italia, è infatti l’occasione ideale per confrontarsi sulle tematiche che riguardano la transizione ecologica ed energetica. Per questo a Manuela Leone – referente di Zero Waste Italy in Sicilia e Ceo e Co-Founder di New Circular Solutions – Ecomed è sembrata la vetrina ideale per presentare al pubblico, ai visitatori, alle istituzioni il progetto aziendale, i servizi e le idee innovative della giovane impresa.

IL CONVEGNO DI NEW CIRCULAR SOLUTIONS A ECOMED

«Abbiamo pensato che fosse l’occasione perfetta per presentare la nostra start up che non ha ancora compiuto tre anni, ma che è già attiva ed è operativa sul territorio. Saremo presenti con uno stand insieme con alcuni partner strategici come Elleo Studium, ECOPANS, Sumus, Repulp con i quali condividiamo la visione ampia dell’economia circolare e dei servizi per le imprese. Noi ci occupiamo di aiutare PA e imprese nel loro percorso di transizione ecologica con nuove soluzioni circolari».

manuela leone
Manuela Leone, referente di Zero Waste Italy in Sicilia e Ceo e Co-Founder di New Circular Solutions

Nel pomeriggio di mercoledì 19 aprile quindi, New circular solutions promuove all’interno di Ecomed, nella sala Etna, Transizione ecologica: basta parlare serve Agire. Percorsi con attori del cambiamento, convegno di cui Italia che cambia è media partner. Un convegno basato integralmente sull’economia circolare e su come mettere in atto questo cambiamento nel Paese. «Sarà un convegno per ascoltare e confrontarsi con attori del cambiamento in Sicilia ed in Italia», spiega Manuela Leone.

«Abbiamo voluto con noi – continua – persone che attraverso progetti e proposte concrete stanno realizzando sui territori azioni e percorsi di cambiamento. Perché la transizione ecologica non va solo studiata, va agita. Durante l’incontro offriremo spunti e soluzioni concrete e replicabili per spingere a realizzare i valori di economia circolare e transizione ecologica. Affronteremo la tematica dei limiti planetari dal punto di vista delle opportunità. Questo perché siamo convinti di essere il problema della crisi ambientale, ma possiamo anche essere la soluzione».

Affronteremo la tematica dei limiti planetari dal punto di vista delle opportunità, perché siamo convinti di essere il problema della crisi ambientale, ma possiamo anche essere la soluzione

CONVEGNO SU AFFRONTARE I LIMITI PLANETARI: ACQUA, SUOLO E RIFIUTI ORGANICI

Il convegno moderato dalla stessa Manuela Leone e da Daniel Cascio, Responsabile Formazione NCS & Co-Founder di New Circular Solutions si snoderà attraverso i vari interventi di alcuni attori del cambiamento. Dopo il saluto dell’ingegner Nino Paternò del Gal Etna Sud, il cui bando è stato un’importante sovvenzione per la start up, il convegno verterà su Affrontare i limiti planetari: acqua, suolo e rifiuti organici – Soluzioni per il recupero delle materie, abbattimento delle emissioni e contrasto al cambiamento climatico.

Oltre a Manuela Leone e Daniel Cascio di NCS, interverranno Barbara Sarnari, Vice Presidente SVI.MED (Centro EuroMediterraneo per lo Sviluppo Sostenibile); Enzo Favoino, Coordinatore del Comitato Scientifico di Zero Waste Europe; Giorgio Silicani, dottore in Scienze Economiche per l’ambiente e la Cultura; Marco Severini, Amministratore di Repulp; Luigi Pasotti, dirigente del Servizio Informativo Agrometeorologico Siciliano (Sias); Alice Quattrocchi, referente di Fridays For Future Catania; Augusto Gamuzza, Professore associato in Sociologia presso l’Università di Catania, Dipartimento di Scienze della Formazione. Inoltre, la giornalista di Italia che Cambia Elisa Cutuli parlerà de L’importanza del giornalismo ambientale nell’era della crisi climatica.

24 ore del riuso valore e potenzialita economia circolare 2
LA TAVOLA ROTONDA: NUOVE SOLUZIONI CIRCOLARI PER LA TRANSIZIONE ECOLOGICA

Il giorno successivo, New circular solutions animerà la tavola rotonda NCS: Nuove Soluzioni Circolari per la Transizione Ecologica dei territori e delle aziende. In questo caso si andrà ancora più a fondo sulle possibili soluzioni e sui servizi offerti dalla start up. «Sarà un’occasione per parlare del nostro Compost Value per generare ricchezza dal rifiuto organico: una soluzione che vuole invertire il tradizionale orientamento al trattamento del rifiuto organico, considerandolo non più uno scarto di cui disfarsi ma una risorsa da trattare in loco e da cui trarre valore».

«Ci rivolgiamo sia alle PA sia ai privati con l’obiettivo di fare capire l’importanza di trattare il rifiuto organico direttamente all’interno della realtà che lo ha prodotto. Non solo: per supportare le imprese pubbliche nella loro transizione, offriamo anche il servizio di consulenza per la stesura dei bilanci ambientali e dei report, per il calcolo della riduzione e della compensazione delle emissioni di CO2 nonché per la realizzazione di eventi green con basso impatto ambientale».

Clicca qui per registrarti all’evento e partecipare in presenza.

Per commentare gli articoli abbonati a Italia che Cambia oppure accedi, se hai già sottoscritto un abbonamento

Articoli simili
La gestione dei rifiuti in Sicilia, tra esperienze virtuose e assenza di governance
La gestione dei rifiuti in Sicilia, tra esperienze virtuose e assenza di governance

Riduzione dei rifiuti, riuso e riutilizzo: a Reggio Calabria c’è Fare eco, per un mondo più pulito
Riduzione dei rifiuti, riuso e riutilizzo: a Reggio Calabria c’è Fare eco, per un mondo più pulito

Aumentano i “Comuni Ricicloni” in Sicilia, ma è davvero una buona notizia?
Aumentano i “Comuni Ricicloni” in Sicilia, ma è davvero una buona notizia?

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Gaza, la strage continua ma cresce il movimento pro-Palestina – #933

|

Zero Waste Italy: unire le forze per chiedere una legge per incentivare riparazione e riuso

|

Animago: due libri per esplorare il mondo a mente scalza

|

Greenatural, il marchio che unisce domanda e offerta di prodotti etici ed ecologici

|

Casa nome collettivo: parlare di Palestina, riflettere sulla guerra per chiedere la pace

|

Giorgio Cremaschi: “Su Gaza l’occidente usa un doppio standard”

|

Bombe di semi e draghi: è in partenza un cammino per seminare vita in nome di Fukuoka

|

I gelsi e la talpa, l’azienda agricola che vende “siciliano” e promuove il consumo critico

string(7) "sicilia"