16 Dic 2023

Capire l’Afghanistan contemporaneo – Io non mi rassegno + 14

Scritto da: Redazione
Podcast a cura di: Andrea Degl'Innocenti

L’Afghanistan è un paese su cui esiste un immaginario molto forte: è il paese dei talebani, dei terroristi, dei diritti delle persone, e in particolare delle donne, calpestati, dei bambini che muoiono di fame, della povertà estrema e delle carestie. Sebbene questi aspetti esistano, spesso laddove c’è un immaginario granitico, è proprio dove c’è bisogno di andare un po’ in profondità, per scoprire se esiste dell’altro, che non viene raccontato. Lo facciamo con Guglielmo Rapino, volontario per InterSos in Afghanistan.

URL: https://www.italiachecambia.org/wp-content/uploads/2023/12/afghanistan-INMR-1.mp3
Anteprima: https://www.italiachecambia.org/wp-content/uploads/2023/12/Afghanistan-INMR-anteprima.mp3
Cover: https://www.italiachecambia.org/wp-content/uploads/2023/12/Ep.-5-3.jpg
Name: Capire l’Afghanistan contemporaneo – Io non mi rassegno + 14
Autore: Andrea Degl'Innocenti
Permesso: ""
:: ::
Velocità

Per ascoltare il podcast completo abbonati a Italia che Cambia oppure accedi, se hai già sottoscritto un abbonamento

URL finale: https://www.italiachecambia.org/wp-content/uploads/2023/12/Afghanistan-INMR-anteprima.mp3
Filename: Afghanistan-INMR-anteprima

INDICE:

00:00:00 Introduzione
00:02:49 – Chi è Guglielmo Rapino e cosa fa in Afghanistan
00:04:08 – La composizione etnica
00:06:26 – Il Burqa
00:10:40 – La situazione delle donne
00:16:18 – L’incontro/scontro con altre culture (con excursus storico)
00:26:56 – Il periodo della “democrazia” e la verità sui talebani
00:34:58 – La povertà
00:43:16 – L’accoglienza
00:50:25 – La speranza nel futuro
00:53:49 – La crisi climatica, fra effetti e percezione
00:58:00 – Cambiare la narrazione

Guglielmo Rapino è un avvocato, giramondo e attivista per i diritti umani, attualmente in Afghanistan con l’Ong italiana InterSos, dove si occupa di salute di base, lotta alla malnutrizione e assistenza psicosociale soprattutto nei confronti di donne e bambini. Su Italia che Cambia descrive ritratti vividi e scorci di vita dall’Afghanistan.

Per approfondire:
Italia che Cambia – Il terremoto di Nawrūz, gli aquiloni e le prime lezioni afgane
Italia che Cambia – Insegnamenti afgani: istantanee da una terra dura e accogliente
Italia che Cambia – Otto cose che non sapevo dell’Afghanistan e avrei voluto conoscere prima di venirci
Italia che Cambia – Da Herat in Afghanistan a Venezia, il sogno di Fatema di studiare come tutte
Italia che Cambia – N. aspetta un bambino: storia di una piccola sposa e mamma in Afghanistan
Italia che Cambia – Quando la malnutrizione è scritta negli occhi
Sole 24 Ore – Viaggio negli altipiani dell’Afghanistan ai tempi della pax talebana

Articoli simili
Proteste sotto la sede RAI a Cagliari: “Il silenzio sul massacro in Palestina è un puro atto di censura”
Proteste sotto la sede RAI a Cagliari: “Il silenzio sul massacro in Palestina è un puro atto di censura”

Auschwitz e Gaza: che cos’è l’essere umano?
Auschwitz e Gaza: che cos’è l’essere umano?

A Lanusei classi quinte in gita durante le elezioni regionali: il diritto di voto è solo “a metà”
A Lanusei classi quinte in gita durante le elezioni regionali: il diritto di voto è solo “a metà”

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Ancora sulle elezioni in Sardegna: l’analisi – #887

|

L’esperienza culturale dell’Orto Sociale Urbano promette benessere per il corpo e la mente

|

Trame di Sardegna: la tessitrice ribelle Dolores Ghiani e il suo racconto sul filo della tradizione

|

HubZine Italia, condividere conoscenza su pace, clima e attivismo

|

Nella periferia romana un “muro delle meraviglie” contro l’emarginazione delle persone con disabilità

|

I laboratori di MAG2 contro le crisi odierne, da quella economica a quella ambientale

|

A Melpignano una cooperativa di comunità per rendere il borgo sostenibile dal basso

|

Quartiere Latino: a Napoli il condominio diventa un museo d’arte contemporanea

string(9) "nazionale"