Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia
8 Apr 2019

ReStartApp per i cammini italiani: torna il campus per aspiranti imprenditori di montagna

Scritto da: Redazione

C’è tempo fino al 18 aprile per candidarsi a “ReStartApp per i cammini italiani”, campus gratuito di incubazione e accelerazione per giovani imprese sulle Alpi e in Appennino, promosso dalla Fondazione Edoardo Garrone in collaborazione con Fondazione Cariplo. Sono i sentieri italiani il filo conduttore dell’edizione 2019, che si svolgerà a Premia (VCO) dal 24 giugno al 30 settembre 2019. 10 i posti disponibili per giovani under 40 con idee di imprese nei settori del turismo, artigianato e cultura, gestione forestale, agricoltura, allevamento e agroalimentare.

Valorizzazione, promozione e sviluppo sostenibile dei territori alpini e appenninici attraversati dai sentieri italiani: questi gli obiettivi di “ReStartApp per i cammini italiani”, il Campus per giovani e aspiranti imprenditori della montagna che Fondazione Edoardo Garrone promuove in stretta collaborazione con Fondazione Cariplo.

 

Vuoi cambiare la situazione
dell'imprenditoria in italia?

ATTIVATI

L’incubatore e acceleratore d’impresa è dedicato a giovani under 40 in possesso di un’idea d’impresa o una start-up innovativa o rappresentanti una rete di imprese nei settori del turismo, artigianato e cultura, gestione forestale, agricoltura, allevamento e agroalimentare. La call for ideas è disponibile al sito www.restartapp.it e per candidarsi c’è tempo fino al 18 aprile 2019.

Touring Club

“ReStartApp per i cammini italiani” rinnova il consolidato format dei campus ReStartApp e ReStartAlp e propone un percorso formativo concreto e ricco di eccellenze della durata di 9 settimane, dal 24 giugno al 30 settembre 2019 a Premia, nella provincia del Verbano Cusio Ossola.

 

Il programma prevede attività di didattica frontale, laboratorio di creazione d’impresa, esperienze e case histories di successo, nonché un viaggio-studio in una destinazione montana italiana che si distingua nel panorama internazionale grazie a iniziative e progetti di rilancio economico, sociale e ambientale della montagna. Un team qualificato di docenti, esperti e professionisti dei principali settori dell’economia della montagna, affiancherà i partecipanti nell’approfondimento e nello sviluppo dei propri progetti imprenditoriali. Al termine dei lavori del Campus è prevista una fase di supporto e consulenza a distanza condotta dai docenti per aiutare i partecipanti nella stesura definitiva del proprio Business Plan.

 

Il programma didattico di “ReStartApp per i cammini italiani” è validato da una crescente rete di partner autorevoli, quali Club Alpino Italiano (CAI), Fondazione Buon Lavoro, Fondazione Symbola, Università della Montagna, Legambiente, Alleanza Mobilità Dolce (A.Mo.Do.), Fondazione CIMA, UNCEM, Federbim e Federforeste.

dolomites-2004748_960_720

Per agevolare la realizzazione dei tre migliori progetti, selezionati da una Commissione di valutazione appositamente costituita, Fondazione Edoardo Garrone metterà a disposizione tre premi per un valore complessivo di 60.000 euro. Tali incentivi saranno integrati dall’intervento dei partner, che contribuiranno alla concretizzazione delle idee d’impresa. Ai progetti ritenuti particolarmente meritevoli sarà dedicato un servizio di consulenza gratuito post Campus per un anno.

 

“ReStartApp per i cammini italiani” prosegue e rafforza l’impegno di Fondazione Edoardo Garrone rivolto ai giovani aspiranti imprenditori della montagna. Dal 2014 ad oggi, infatti, i Campus ReStartApp e ReStartAlp hanno affiancato oltre 100 aspiranti imprenditori e dato vita a 32 imprese.

 

“ReStartApp per i cammini italiani” si inserisce inoltre nell’ambito del programma intersettoriale AttivAree che Fondazione Cariplo dedica alla rivitalizzazione delle aree interne, in particolare a quelle dell’Oltrepò Pavese e delle valli bresciane Trompia e Sabbia.

#IoNonMiRassegno 20/1/2020

|

Arte e cultura, una rete di buone pratiche contro la criminalità organizzata

|

Adottare a distanza coltivatori per salvare antiche tradizioni e vecchi borghi

|

Gli allenatori di Laureus: “Lo sport educa alla passione”

|

Tamera, l’ecovillaggio in Portogallo che sperimenta una Terra Nova

|

Assicurazione etica: la proposta di CAES rivolta agli under 35

|

La Scuola italiana di Arte del Processo e Democrazia Profonda

|

Borgopo’: “Così ho fatto rinascere la libreria che amavo da bambina”

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l'editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.