Sabina Bello

Credo che scrivere significhi ricercare un pezzo di verità e condividerla. Sono un'ascoltatrice di storie professionista sin dalla più tenera infanzia e ricercatrice dell'umano nel cuore. Attualmente maestra nel progetto Asilo Arti e Natura e al Nido. Sto portando avanti a Roma, a pochi passi dagli scavi di Ostia Antica, il progetto dell'Asilo nel Bosco, insieme all'Associazione Manes e L'Emilio.Ho conseguito a Bologna la laurea in Fumetto e Illustrazione e lavorato mediante l'associazione Co.Meta all'organizzazione di progetti europei allinterno del gircuito Youth In Action e di volontariato SCI.Ho esperienza lavorativa come dialogatrice, assistente, cameriera, tutto fare. Nel mio periodo di vita in Germania ad Amburgo mi sono dedicata con grande amore alla fotografia. Ho studiato un anno negli USA, Illinois con Intercultura imparando la lingua e la cultura del luogo, ma soprattutto acquisendo un'altra famiglia nella vita. Sono cresciuta nell'antico casale di Col del Cece, nella verde Umbria, sperimentandomi come piccola gelataia e pasticcera, giocando ed affezionandomi a interi gruppi di persone dette con handicap e incontrando molte altre interessanti persone, tra cuiStefania Guerralisi, ideatrice del metodo della Globalità dei Linguaggi.

C’è speranza per Assange? – #629

|

Daisy, la scuola elementare che adotta il metodo finlandese per crescere bambini consapevoli

|

Filo.sofia: “Attraverso i nostri capi in bamboo cerchiamo di diffondere la sostenibilità mentale”

|

Asha Nayaswami: “Il mondo sta cambiando, oggi la sfida è educare i giovani alla vita”

|

Gen C, i giovani changemakers si ritrovano: “È ora di fare loro spazio affinché guidino il cambiamento”

|

Democrazia in crisi: quali sono le alternative, ammesso che esistano?

|

Sostenere i ragazzi con disabilità intellettiva verso l’autonomia abitativa: un progetto che vale un sogno

|

Turismo evoluto ed evolutivo: quando il viaggio genera benessere per persone, comunità e ambiente