Bacheca cerco/offro
2 Ago 2022

Hai compreso quel che accade?

Scritto da: giulio
Hai compreso quel che accade?

Ciao!

Di fronte all’immediato futuro che attende l’Occidente in particolare in un contesto globale in repentino cambiamento, stiamo proponendo un modello di vita da realizzare in uno spazio al centro dell’Italia e da aprire a chiunque abbia compreso che ci stiamo avviando verso un vissuto nel quale si avrà difficoltà a reperire lavoro, alimenti, energia, perfino acqua… Un contesto già deprivato della sensibilità, dei concetti di ausilio, ascolto e accoglienza al prossimo, nel quale il fratello lascerà morire la sorella senza nessuna pietà.

Noi stiamo costruendo un luogo di REALE auto sostentamento, nel quale coltiveremo i campi con cereali, erbe, ortaggi, verdure: dall’olio al pomodoro, dal pane alla pasta, avremo tutto. E all’interno di questo micro cosmo ci sarà tutto quello del quale un essere umano ha bisogno per vivere dignitosamente.

Costruiremo laghi nei quali posizionare pannelli solari e alimentare le case; fattoria, scuole di ogni grado, luoghi di meditazione, divertimento e socializzazione; teatro, cinema, campi sportivi per bambini e adulti.

Posizioneremo case di legno di ultima generazione, di paglia e iurte, e ogni struttura avrà un piccolo apezzamento di terreno per garantire privacy agli abitanti.

Molte persone, in questo momento di cambiamento straordinario ed epocale, si convincono di voler cambiar vita ma, quando posti davvero nella possibilità di farlo, essi stessi si ravvedono e prendono atto di essere ancora legati a dinamiche dalle quali non sono pronti a liberarsi ma – di contro – le realtà metropolitane e perfino quelle provinciali, oramai sono mutate in zoo abitate dai bruti che si fanno la guerra per due cent, nessun valore, nessun rispetto e prospettive di risalita, nessuna.

Anche i cambiamenti politici che stanno investendo tutti gli assetti europei, non fanno scorgere il benché minimo segnale di possibilità di risalita, in quanto luoghi frequentati da persone avulse dalla realtà, totalmente ignare di quanto stia accadendo e l’unica alternativa che resta è negare la corresponsione delle imposte uscendo dal sistema, crearne uno alternativo nel quale poter vivere una situazione degna di essere chiamata umana, nella quale la Dignità di ogni persona sia la priorità.

Quando il sistema che sta annientando fino all’ultimo umano rimasto si troverà privo di quell’alimentazione che oggi carpisce all’essere umano, divenuto esso stesso mero prodotto, perché gli schiavi si libereranno, smetteranno di comprare la ooro merce, di mantenerlo come fatto finora, cedendo perfino i propri figli come agnelli sacrificali, allora imploderà e sarà quello il momento nel quale si deve già essere lontani e al sicuro.

E quel momento, amici, è molto, molto vicino…

All’interno del contesto apriremo botteghe, laboratori teatrali, artistici, tecnici e useremo il web per rimandare come un boomerang a chi lo usa per svlilire e manipolare le menti il messaggio che l’Uomo può e deve reagire, che può uscire dalla schivitù e dalla miseria umana che oramai dilaga in Occidente e come mezzo di comunicazione, trasmissione d’informazioni e cultura, e – soprattutto – di coesione sociale.

E’ chiaro che siamo aperti a tutte le tipologie di persone, ma di certo troveranno spazio coloro i quali hanno compreso e già sperimentato certi step, coloro i quali hanno compreso che il vero mondo virtuale, nel quale è tutto inganno e menzogna, è proprio quello che vive.

Al momento stiamo ultimando Business Plan da inviare all’Europa per chiedere finanziamenti per l’agricoltura (quella femminile è a fondo perduto per l’80%) e a privati anche avviando crowfunding sia nel web chefuori, ma stiamo già prendendo possesso del luogo predestinato, anche perché attiguo ad altri due che auspichiamo di collegare presto.

I lavori necessari al momento sono tesi alla gestione dei canali digitali per il crowfunding e la divulgazione di questo luogo, all’elaborazione dell’organizzazione dei vari comparti (veterinario, agrario, edile, artistico, etc) e al recruitment dei compagni di viaggio per il quale occorre esperienza di mediazione, selezione del personale, sociologica e psicologica.
Figure richieste: tutte, purché “umane”.
Sono ovviamente ben accetti intellettuali, filosofi, artisti, pittori e via dicendo, così come insegnanti, ingegneri, architetti, informatici, edili, falegnami, medici, infermieri, soprattutto esperti contadini, etc.

Tutto quello che è espressione della competenza, dell’intelligenza, della cultura e dell’esperienza, insomma della bellezza umana, è benvenuto: il nostro concetto è che ogni uomo è un mondo e ogni uomo eccelle in qualcosa, un qualcosa che ha coltivato perché gli è connaturato, e quindi – nel farlo – prova soddisfazione e felicità, ed amandolo, chiaramente eccellerà e produrrà qualcosa del quale gli altri godranno quanto lui.

Ognuno farà ciò che ama e questo lo renderà appagato e felice e genererà energia splendida che andarà a confluire con l’atmosferà che si diffonderà naturalmente in una società felice che prenderà forma naturalmente.

Dobbiamo costruire un microcosmo in uno spazo di 50 ettari e sarà solo l’inizio.

Potete scriverci alla seguente mail: info.pandoraproject@protonmail.com

Non abbiate troppa fretta di ricevere informazioni dettagliate.

Stiamo preparando un documento programmatico che riassuma il concept da inviare a chiunque sia interessato, qualcosa che sia breve, conciso ma chiaro e non è facilissmo tradurre un Business Plan da centinaia di pagine, quindi abbiamo bisogno di qualche giorno anche e soprattutto per registrarlo o blindarlo con NFT.

Quindi avrete le vostre risposte entro il 6/8 Agosto.

La nostra posizione strategica, le nostre risorse naturali, la nostra terra, i nostri profumi, gli odori, i sapori, il mare, la montagna, i fiumi e i laghi, tutto questo ci renderà degni del dono che ci è stato fatto alla nascita così come mai la politica potrà inquadrare e distribuire a un Popolo dal quale è troppo lontano.

L’Italia sarà il prodromo di un Nuovo Mondo Rigenerato e la nostra generazione rimarrà nella storia per aver contribuito a lasciare in consegna ai propri figli un Mondo Migliore.

Lascia un commento pubblico

Per poter visualizzare più dettagli e contattare l'utente devi prima effettuare l'accesso o registrarti

Cosa succedeva nel 2012? Dieci cose che sono cambiate (in meglio) negli ultimi dieci anni

|

Da psicologa a Torino a operatrice olistica in val di Vara: la storia di Fulvia

|

Incendi dolosi per spendere poco e fare in fretta: gli speculatori fanno strage di ulivi del Salento

|

Nasce la Scuola Nazionale di Pastorizia per un rilancio delle aree interne e montane

|

Vi spieghiamo la filosofia di NaturaSì, dalla biodinamica al giusto prezzo per i contadini – Io Faccio Così #341

|

Parti con noi alla scoperta della Palermo che Cambia

|

Acqua bene comune, pubblico e sicuro: è ora di agire, prima che sia troppo tardi