13 Dic 2017

Angelo Vaira porta a Torino l’approccio empatico nella relazione con gli animali

“L’approccio empatico alla relazione con gli animali”. Una conferenza da non perdere con Angelo Vaira, fondatore di Thinkdog, che il 14 dicembre alle 14 affronterà il tema presso il dipartimento di psicologia dell’Università Statale di Torino. L'iintroduzione sarà a cura del prof. Marco Tamietto.

Qualche settimana fa, abbiamo pubblicato, su Italia che Cambia, un’intervista in cui il nostro Daniel Tarozzi intervistava Angelo Vaira – noto cinofilo nonché zooantropologo, agevolatore, conduttore radiofonico e scrittore – in merito alla relazione tra l’essere umano e il cane.

Nell’arco dell’intervista è emersa l’importanza di un approccio alla relazione con l’amico quadrupede non coercitivo e basato sull’ascolto, lo scambio, la reciprova voglia di crescere e imparare. Non solo. Si è discusso di come siano strumenti imprescindibili per questo rapporto studi sulla meditazione e le neuroscienze.

vaira torino approccio empatico animali

Ad un certo punto della discussione, inevitabilmente, è emerso il tema dell’empatia. Citiamo testualmente: “Se riusciremo a sviluppare relazioni empatiche e reciproche con gli animali, potremo cambiare prospettiva. Dobbiamo occuparci di ogni singolo elemento.

Occuparci di cani, per me, significa sviluppare una visione a tutto tondo sulle problematiche del sistema. Dobbiamo renderci conto che siamo in una rete e in un sistema interdipendente di cui gli animali fanno parte. La natura non ha bisogno dell’essere umano, ma è l’essere umano che ha bisogno della natura. Noi siamo animali, ma lo dimentichiamo troppo spesso, o almeno fingiamo di dimenticarcene. Per questo mi sto occupando di ‘animalness’, un processo che ci porta a recuperare quella parte sopita dell’essere umano, ma allo stesso tempo naturale, sana, istintiva, centrata”.

Di questo e di molto altro si discuterà domani nella conferenza ospitata dall’Università di Torino. Un evento da non perdere per gli amanti dei cani, ma anche per tutte le persone che ritengono imprescindibile un rapporto diverso tra l’essere umano e le altre creature che abitano questo pianeta.

Per saperne di più: https://www.facebook.com/angelo.vaira/posts/10215130590806424

Per commentare gli articoli abbonati a Italia che Cambia oppure accedi, se hai già sottoscritto un abbonamento

Articoli simili
4 cose da fare se si trova una baby tartaruga marina spiaggiata
4 cose da fare se si trova una baby tartaruga marina spiaggiata

“Gli animali sono parte della famiglia”. La storia del rifugio L’albero di Mais
“Gli animali sono parte della famiglia”. La storia del rifugio L’albero di Mais

OrtoPaw: finalmente l’ortopedia per animali arriva in Italia
OrtoPaw: finalmente l’ortopedia per animali arriva in Italia

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Il problema della siccità non è scomparso – #661

|

Mouloud, la bottega tessile nata sulle isole Eolie tra tradizione e sostenibilità ambientale e sociale

|

Baskin, il basket più bello e più inclusivo in cui atleti disabili e non giocano insieme

|

Ashoka fellow: è aperta la chiamata per innovatori e innovatrici sociali da inserire nella rete

|

La scuola condivisa che esce dalle mura scolastiche: a Chieri un nuovo patto di collaborazione

|

È tutto pronto per il Carnevale di Scampia, fra fermento sociale e ingiustizie burocratiche

|

Capire l’India contemporanea

|

Dalla sintesi fra oriente e occidente alla rivoluzione dell’educazione: il futuro secondo Sujith Ravindran – Meme! #43