Bacheca cerco/offro
10 Dic 2020

Offro in vendita casale in Maremma

Scritto da: Alberto
Offro in vendita casale in Maremma

Ciao a tutti, sono Alberto e con la mia famiglia possiedo un grande immobile in alta Maremma. Immerso nella tipica campagna toscana, contornata da coltivazioni di grano, girasoli ed ulivi, sulla sommità di un poggio, il casale è di circa 700 metri quadrati ed ha circa 4 ettari di terreno circostante (in parte coltivato ad ulivi).
Scrivo qui perché la casa, perché questo è stata per noi, ha una lunga storia familiare e nonostante che ora non ci sia più possibile abitarla, vorremmo cederla a qualcuno che abbia un progetto serio, sostenibile e che ridia vita al luogo. Le potenzialità sono molte, vista la conformazione del luogo e la posizione!

13 risposte a “Offro in vendita casale in Maremma”

  1. edoardo.saulino@gmail.com ha detto:

    Ciao Francesca! Mi chiamo Edoardo e parlo anche a nome di Giulia, Nicolò e Kasia.
    Siamo 4 ragazzi con l’intezione di creare una associazione per lo sviluppo diciamo “Agro-socio-artistico” in quanto le nostre passioni olte che competenze riguardano proprio gli ambiti della permacultura, psicologia, mondo olistico e arte.
    Siamo alla ricerca di un immobile dove poter realizzare le nostre idee!
    Se è possibile ricevere più informazioni ne saremmo grati, la mia email è edoardo.saulino@gmail.com
    Grazie mille!!!
    Ps siamo di Firenze.

  2. Serena ha detto:

    Ciao Alberto, in che parte /vicino a quale paese della Maremma si trova la casa?
    Scrivimi pure in privato se vuoi serena.andreini@hotmail.it
    Grazie
    Serena

  3. Papuche ha detto:

    Ciao, mi chiamo Cecile e sono Francaise, ho vissuto in Italia, votre tournage per installare mi e creare un progetto sia di accoglienza turistica in connessione con l’arte, pur avendo un approccio Ecco responsabile. può dirmi di più su questo posto. Grazie
    cecilehemon@orange.fr

  4. Giu.lez ha detto:

    Caro Alberto,
    Il mio compagno ed io cerchiamo un luogo dove creare bellezza e far nascere ogni giorno un po’ di buono. Lui ingegnere ambientale interessato alla permacultura, io terapeuta insegnante yoga e organizzatrice di eventi. Ci piacerebbe creare una rete di sostegno tra nuclei (famigliari e non) sul territorio per un Vivere nuovo. Ci piacerebbe molto avere informazioni.
    La mia mail è giulia.7mi@gmail.com
    Grazie

  5. Sabrifor ha detto:

    Ciao Alberto
    Io e il mio compagno siamo alla ricerca di un luogo in Toscana dove creare una struttura di accoglienza creata con particolare attenzione alle persone con disabilitá. Vorremo realizzare un maneggio ed una centro di formazione Yoga.
    Ci puoi dare maggiori in formazioni in particolare sull’ubicazione dell’immobile e l’impegno economico e sociale richiesto?
    Grazie e buona serata. Sabrina e Francesco

  6. svevabasirah ha detto:

    Salve!
    Mi chiamo Sveva Basirah e sono un’attivista, mi occupo principalmente di aiutare le vittime di violenza a uscire dalla loro relazione tossica e a riprendersi successivamente (donne, ma non solo). Un mio grande desiderio è quello di trasformare un progetto informale che ho creato 5 anni fa a 16 anni in un’associazione che possa permettermi di far aprire un rifugio per queste persone.
    Io e alcune mie compagne stiamo cercando un luogo in cui vivere per accogliere queste persone, accogliere progetti e laboratori di tutti i tipi, fare un orto, un luogo di culto interreligioso e infine dove accogliere animali strappati dai macelli o sorti simili. È davvero un progetto molto, molto ambizioso, lo so! Ma per noi sarebbe trovare un luogo veramente vivibile per chi esce da situazioni di difficoltà – e un angolo di rivoluzione
    Un abbraccio

  7. gpdellorto ha detto:

    la struttura è molto interessante ma servono più informazioni, tipo;
    quanto c’è da ristrutturare, ci sono gli allacciamenti x utenze, località e, almeno indicativamente, il prezzo .

    saluti e buone feste a tutti
    gian Paolo

  8. Torino ha detto:

    La proposta di vendita è molto interessante, sia per l’immobile sia per il terreno coltivato. Io e mio marito stiamo cercando un terreno proprio con queste caratteristiche per creare un centro ricreativo e di aggregazione sociale dedicato alla sindrome Down e all’autismo.
    Sarebbe possibile avere informazioni relative al prezzo di vendita e allo stato effettivo dell’oliveto in produzione.
    Le lascio il mio recapito email: lasiu.camilla@gmail.com

    Grazie in anticipo.
    Buona giornata

    Camilla

  9. mariacomu ha detto:

    Gentile Alberto,

    mi sembra meraviglioso che metta davanti il proposito al profitto. Anche io sarei interessata ad avere più informazioni e anche a raccontarle progetti personali, anche se mi sembra qui ci siano già un sacco di proposte interessanti.
    La prego di contattarmi a comunian.maria@gmail.com
    e la ringrazio.

    Maria

  10. EX ha detto:

    Ciao Alberto,
    dalla foto sembra un posto fantastico. Io ho in mente una grande casa dove vivere con la famiglia allargata ed ospitare amici ed allo stesso tempo coltivare le piante e sviluppare un’attivitanel settore agricolo e paesagistico. E difficile dire di piusenza i dettagli della proprieta e del terreno. Me li puoi mandare? Enrico

  11. Giuseppe ha detto:

    Buongiorno,
    sono un Dottore Agronomo, ho 25 anni, avrei intenzione di aprire un agriturismo e portare agli antichi fasti questo bellissimo posto.
    Vorrei maggiori informazioni.
    Saluti.

  12. Marco ha detto:

    Mi occupo di progetti di rimboschimento, riforestazione, e lotta contro l’estremizzazione degli eventi climatici, ho elaborato nel 2019 una proposta in merito che ho già trasmesso a diverse autorità fra le quali il Presidente della Commissione Europea Jean-Claude Juncher allora in carica, il quale mi ha risposto per iscritto in modo affermativo suggerendo diversi iter possibili per attuarla, cosa che sto già facendo. Ho elaborato un sistema, in collaborazione di un docente universitario in scienze forestali, per creare ecosistemi che nel giro di qualche anno diventano completamente resilienti ai cambiamenti climatici. Con i terreni intorno imposterei un ecosistema 100% naturale sostenibile anche economicamente, un progetto pilota, nell’immobile a piano terra deposito attrezzi, il primo piano sarà destinato a fini didattici: illustrare alle scuole come anche ai turisti, la procedura per la creazione di un ecosistema resiliente ai cambiamenti climatici. Mi piacerebbe che anche voi ci veniste a trovare per vedere i lavori come procedono e la loro evoluzione, tutto vi verrà spiegato e documentato nei minimi dettagli. Sono Flace Marco la mia e-mail è: flacemarco@gmail.com ed i miei numeri Cell.: 3662183006, 3294866674.

  13. airali82 ha detto:

    Sarebbe bello poter venire a visitare il posto, sono Ilaria e abito in Maremma. Sono in cerca di un luogo dove poter realizzare un sogno, una comunità dove si possa crescere e piantare buoni semi. Se vuoi contattarmi vengo con piacere a trovarti. 3334503107

Lascia un commento pubblico

Per poter visualizzare più dettagli e contattare l'utente devi prima effettuare l'accesso o registrarti

Sea-ty e le reti fantasma: “Liberiamo i fondali dalle attrezzature da pesca abbandonate”

|

Nasce il Badante agricolo di comunità che aiuta le persone anziane nella cura dell’orto

|

L’apprendimento non va in vacanza: cronaca di un’estate da homeschooler

|

Caltanissetta ricorda i “carusi di Sicilia”, i piccoli schiavi delle miniere di zolfo

|

Paolo Rumiz: i viaggi e la riscoperta dei monti naviganti

|

Sensuability: per uscire vivi, gioiosi e gaudenti dalla morsa dei tabù – Amore Che Cambia #18

|

Alla facoltà di infermieristica gli studenti imparano la gentilezza