Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia
7 Set 2020

Offro porzione d’immobile e terreni in Maremma

Scritto da: Luigi
Offro porzione d’immobile e terreni in Maremma

Mia moglie e nipoti sono proprietari di una porzione di circa 18 parti su 144 d’ immobile collabente, quasi del tutto distrutto e crollato nel tempo.

La proprietà dell’intero rudere è definita “indivisa”.

Per proprietà del coniuge, intendesi quelle che furono un paio di stanze in una casa colonica, di circa 50 mq, interne all’immobile, in cui nacque e visse il genitore.

La proprietà include vari appezzamenti di terreno circostanti, per circa 4 ettari, nelle stesse quote centesimali, che davano sostentamento alle famiglie lì residenti.

La proprietà è suddivisa tra 35 comproprietari,  alcuni dei quali defunti da tempo e i cui eredi non hanno provveduto alla successione testamentaria.

Mia moglie e  nipoti cedono al prezzo simbolico di 1 euro, per ciascuno di loro, le loro quote;  desiderano così dare opportunità al prossimo.

L’immobile dispone di energia elettrica, non ha allaccio acqua, ha un vicino, residente, 65enne.

L’immobile non è oggi abitabile, da ricostruire in pianta; si raggiunge su strada vicinale non asfaltata, di circa 3 km, in frazione del comune di Sorano (Gr).

Resto in attesa di un contatto, anche su Messenger e/o WA

Lascia un commento pubblico

Per poter visualizzare più dettagli e contattare l'utente devi prima effettuare l'accesso o registrarti

Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

La repressione cinese degli Uiguri – Io Non Mi Rassegno #217

|

Largo all’immaginazione e alla libera creatività: le scuole steineriane di Vallebona

|

Gli assorbenti lavabili e solidali che promuovono l’integrazione e la salute di tutte le donne

|

Sebastiano, il giovane contadino che per cambiare il mondo coltiva la terra

|

In Italia si mappano i borghi per chi vuole vivere e lavorare in montagna

|

Comunità energetiche rinnovabili: una via per la transizione? – A tu per tu #6

|

Diffondere informazione positiva e gentilezza: arriva il Festival Mezzopieno!

|

Lucia Cuffaro e l’autoproduzione, la ricetta quotidiana per una società più giusta e resiliente