La mappa dell'Italia che Cambia

Nessunotocchimario

Nessunotocchimario

L’Associazione nasce durante le riprese del cortometraggio “Sensuability” e prende ispirazione da una battuta spontanea uscita durante le riprese che si riferiva al capolavoro cinematografico del 1984, “Non ci resta che piangere”. Da quel momento è nato l’ashtag nessunotocchimario che poi è diventato il nome dell’Associazione. “Nessunotocchimario” significa che nessuno può permettersi di dire a Mario se può amare o essere amato in base a stereotipi e tabù, nessuno può toccare la sua persona nell’intimo.

L’Associazione contrasta gli stereotipi e i pregiudizi culturali, sociali e sessuali sulla disabilità e sulla diversità.
Propone un nuovo modo di fare cultura. Sostiene la libertà di espressione, la dignità e i diritti delle categorie oggetto di pregiudizi agendo e comunicando attraverso tutte le forme d’arte, dalla cinematografia alla fotografia, dalla pittura alla musica passando per il fumetto.
Offre nuovi e inesplorati punti di vista. Promuove e realizza, direttamente o in concorso con altre realtà, convegni e incontri, pubblicazioni, mostre e iniziative per sensibilizzare la collettività contro ogni forma di discriminazione.

La realtà ha negli anni raccolto intorno a sé un team di figure professionali provenienti dal mondo del Terzo settore, quello della comunicazione e del giornalismo, autori e artisti, esperti in counseling e in fundraising, tutti accomunati dallo stesso sguardo e dallo stesso impegno: usare la propria esperienza per contrastare stereotipi e tabù ancora troppo presenti all’interno della nostra cultura.
Un traguardo stimolante e ambizioso promosso da Armanda Salvucci, la fondatrice di NTM.

L’Associazione aiuta le organizzazioni a rivedere la propria comunicazione in chiave non discriminate, lavorando sul linguaggio e la percezione delle parole e delle azioni. Le affianca, inoltre, accompagnandole nella pianificazione degli obiettivi e nella scelta degli strumenti di comunicazione e delle azioni più coerenti ed efficaci per le loro campagne. Offre anche attività do counseling, utile quando diventa difficile la condivisione della mission e dei progetti, la convivenza, la motivazione, la coesione organizzativa e la gestione dei conflitti in fase di cambiamento.

L’Associazione collabora anche con le scuole e le università in quanto ritiene che è attraverso i momenti dedicati all’apprendimento e al dibattito che si può intervenire per contrastare gli stereotipi e i pregiudizi culturali, sociali e sessuali sulla disabilità e sulla diversità. Offre i suoi seminari a scuole di ogni ordine e grado, agli istituti professionali e alle università.

Un progetto molto ambizioso, portato avanti dall’Associazione dal 2016, è sicuramente Sensuability che affronta il tema della “sessualità e disabilità” e intende cambiare l’immaginario collettivo sulle persone con disabilità.

Il progetto porta avanti l’idea che sia necessaria una forma di ribellione culturale per manomettere i vecchi ingranaggi di un immaginario collettivo ancora troppo ancorato a stereotipi di ogni genere e lo fa attraverso una lotta pacifica ma pungente portata avanti attraverso dibattiti, eventi dal vivo e in streaming, concorsi e mostre, incontri nelle scuole, interviste e pubblicazioni che aiutano a diffondere un nuovo verbo, più autentico e coerente, e soprattutto a rompere i tabù.

Ultimo aggiornamento del 29 Luglio 2021

Articoli che parlano di questa realtà

Sensuability: per uscire vivi, gioiosi e gaudenti dalla morsa dei tabù – Amore Che Cambia #18
Sensuability: per uscire vivi, gioiosi e gaudenti dalla morsa dei tabù – Amore Che Cambia #18

Approfondisci

Contatta la realtà

Indirizzo

Sito

Email

Telefono

Facebook

Instagram

Twitter