La mappa dell'Italia che Cambia

Venti d’autore

Venti d’autore

Venti d’autore” nasce nel 2013 per volere di un gruppo di amici, un gruppo di “ritornanti” . Una volta tornati decido di fondare questa organizzazione no-profit che ha come piglio principale il mondo dei fumetti, della letteratura e della canzone d’autore. Infatti proprio da queste aree: dal teatro, dal fumetto, dalla canzona d’autore nascono le iniziative dell’Associazione soprattutto sul fumetto nelle scuole e nelle presentazioni dei fumetti, delle graphic novel su vari temi: ambiente, mafia, lavoro o semplicemente a storie di vita di oggi, una delle bellissime attività è portare il fumetti nel carcere minorile.

Convinti che il disegno sia il miglior mezzo per parlare soprattutto di alcune tematiche, soprattutto ai più giovani. Sin dalla nascita collaborano con diverse realtà come la cooperativa “Meet project”, la comunità Progetto Sud oppure con case editrici dedite al fumetto di impegno civile.

Attualmente si tratta di un’associazione no profit con diritto di stampa ovvero con la potenzialità di svolgere il ruolo di casa editrice ma, per il momento, si limita a fare la pratica del copyleft che è una procedura che completa quella del copyright sui diritti d’autore.

Alcuni dei principali lavori portati a termine da Venti d’Autore troviamo:

  • “i diari della memoria”,  un calendario a fumetti sui giornalisti uccisi dalle mafie,
  • “Tratti nella memoria” che parla di violenza in Calabria dal 1949 – dai moti di Torre Melissa – al 2016 quindi violenza di genere, violenza criminale ed  alcuni fumetti sull’impegno civile,
  • “Natale De Grazia e la Nave dei veleni”, un bellissimo fumetto che parla non solo di narcomafie ma anche dell’ambiente,
  • Lollò Cartisano “L’ultima fotografia sulla ‘ndrangheta” parla del sequestro di un fotografo, di un uomo per bene della locride.

Tutto questo sempre nella logica del no-profit e copyleft.

In Venti d’autore ci sono educatori, professionisti, commercialisti, avvocati, in tutto 250 soci. La sede di Catanzaro ospita gli incontri organizzati dalla realtà e diviene così “un luogo mediatore di mondi che aiuta a fare rete con altre associazioni”.

La storia è parte della ricerca “Sulle tracce dell’anti-‘ndrangheta. Approfondimenti, testimonianze e strumenti per le scuole”, curata da CCO Crisi Come Opportunità all’interno del Progetto “Il Palcoscenico della Legalità” in Calabria. Guarda qui la video intervista di CCO.

Ultimo aggiornamento del 09 Marzo 2021

Contatta la realtà

Indirizzo

Email

Telefono

Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Contribuisci