Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia
12 Giu 2017

I volti del riuso: parliamone insieme

Il 16 giugno presso la casa del Quartiere di San Salvario di Torino dalle 9:30 alle 15:30 si terrà un workshop intitolato “I volti del riuso”,organizzato dal costituendo Tavolo del riuso sostenuto dalla Compagnia di San Paolo.

“Dal calzolaio al lattoniere, dall’antiquario all’intermediario dei mercatini, dal robivecchi ai centri di riuso fino alle piattaforme on line, sono tutte attività, artigianali e commerciali che lavorano, guadagnano, forniscono servizi, utilizzando roba usata.“

Il tema del riuso è più che mai di attualità: risulta infatti essere un importante alternativa per poter ridurre la minimo i consumi, l’inquinamento e perché no, facilitare nuove relazioni.
A tale evento parteciperanno anche 40 esperti nel tema del riuso, che in tre tavoli di lavoro, affronteranno, insieme ai partecipanti, tre importanti tematiche: “Il riuso come valore”, “centri del riuso e valore”, “Il riuso e l’economia circolare”.

Lo stesso giorno sarà visitabile la mostra “I volti del riuso” a cura di Federico Botta.

Nel pomeriggio è previsto un incontro/confronto “aperto” sugli esiti del medesimo workshop.
Il Tavolo del Riuso è composto da Triciclo, Eco Dalle Città, Casa dell’Ambiente, Greenews.info, Greencommerce, Cooperativa Isola, Officine Creative Torino Cecchi Point, Officina Informatica Libera, Arcobaleno Cooperativa Sociale | Torino, Vivi Balon, Mirafiori Social Green, Agenzia Sviluppo San Salvario onlus.

L’ingresso è gratuito e aperto a tutti.

Per maggiori informazioni potete consultare le pagine FB del Tavolo e dell’evento e gli account Twitter e Instagram.

Stiamo perdendo la capacità di sognare eppure l’Italia è costellata di straordinarie esperienze di cambiamento! 
Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana. 
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Grazie per contribuire all’Italia che Cambia

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Contribuisci

La crisi del petrolio e la potenza degli oceani – Io Non Mi Rassegno #110

|

Stop agli attendismi: d’inquinamento e di traffico si muore!

|

Un modello di produzione e distribuzione alimentare sostenibile e resiliente

|

Coronavirus e sostegno economico a lavoratori, stagisti e imprese: facciamo il punto!

|

“La salute non è in vendita”: sei richieste per salvare la sanità pubblica

|

“La condivisione ci salverà!”: Gabriele e tutti i volontari dell’emergenza coronavirus

|

Una app per rimettere in pista le piccole botteghe verso una nuova economia

|

Ashoka: la rete degli imprenditori sociali che stanno trasformando il mondo – Io faccio così #285

Copy link
Powered by Social Snap