Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia
23 Ott 2017

A Catania uno Startup Weekend dedicato alle smart city

Scritto da: Elena Risi

Torna a Catania dal 27 al 29 ottobre Startup Weekend, un evento nato per ispirare, condividere idee e dare vita a nuove startup. Italia che Cambia è mediapartner di questa edizione dedicata alle smart city.

Cinquantaquattro ore per tante idee innovative. Dal 27 al 29 ottobre si svolgerà a Catania lo Startup weekend, una tre giorni di formazione e presentazione di progetti d’impresa con un tema comune, la smart city, che dovranno seguire tre principali decinazioni: energia, rifiuti e mobilità. Quella del 2017 è già la quinta edizione, è curata dagli intraprendenti giovani di Youth Hub Catania e ha stretto accordi di partnership prestigiosi, come quello con l’Università di Catania e il COF (il Centro Orientamento e Formazione di ateneo), che metterà a disposizione gli spazi per l’evento presso la città della scienza (il museo della scienza dell’Università).

14677991_785585408210493_473381247_o

“Quest’anno abbiamo scelto il focus della smart city perché sentiamo nella nostra città un grande fermento di idee dal basso – spiega Giuseppe Coppola, attuale presidente di Youth Hub Catania e tra gli organizzatori dell’evento – oltre a tanta, tantissima voglia di fare e innovare”. Parla di un’esperienza unica, dove l’impegno e il coinvolgimento dei partecipanti sono ai massimi livelli insieme all’entusiasmo e lo spirito di squadra.

 

Lo start up week end è un format Techstars, uno dei principali programmi di accelerazione di start up che coinvolge centinaia di ragazzi e ragazze ogni mese. Si tratta di vere e proprie palestre d’impresa, tre giorni durante i quali si cerca di creare un team e un prodotto finale che abbia quel guizzo che serve ad una start up per definirsi tale. Durante l’evento si formano diversi team, ognuno segue un progetto differente, i mentors gestiscono i vari gruppi dando loro un feedback tecnico, il facilitator scandisce i tempi dell’evento, una giuria finale elegge i progetti migliori.
Dallo start up week end di Catania sono uscite molte proposte interessanti.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

“Nel 2014 – ricorda Luciano De Franco, co-fondatore di Youth Hub e coordinatore delle attività di facility management per l’edizione SW di quest’anno – c’è stato Motorsquare. Hanno partecipato con un’idea, l’hanno strutturata durante le 54 ore dell’evento, hanno continuato a crederci anche dopo, poi sono state accelerate da WCAP e oggi sono un azienda. Lo scorso anno invece vinse HashBag, 5 ragazze e 3 ragazzi che volevano realizzare una piattaforma per creare online borse personalizzate. Grande successo ha avuto anche Sharon con Ecologiapp, una ragazzina di 12 anni che ha proposto un videogame per introdurre i bambini al tema della sensibilità ambientale”.

 

Lo Start Up Week end è la prima occasione per tirare fuori l’idea dal cassetto e passare alla pratica. Lo scopo principale è imparare a mettersi in gioco sul serio, passando dalla teoria ai fatti. Certo non basta per creare un’impresa, servono motivazione, tempo e dedizione. Ma di sicuro è il miglior modo per partire!

 

 

Stiamo perdendo la capacità di sognare eppure l’Italia è costellata di straordinarie esperienze di cambiamento! 
Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana. 
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Grazie per contribuire all’Italia che Cambia

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Contribuisci

La rabbia afroamericana e Trump vs. Twitter – Io Non Mi Rassegno #148

|

E ora parliamo di educazione sessuale senza tabù

|

Tutti insieme per ripensare l’educazione: nasce Scuola Costituente!

|

Quali sinergie per un domani sostenibile? Una diretta resistente su ambiente e futuro!

|

Cittadini stranieri aprono le porte di casa e invitano i vicini a gustare le cene dal mondo

|

Riusciremo a fare a meno della plastica? – A tu per tu#3

|

I cinque studenti dell’isola di Alicudi e la resilienza delle piccole scuole

|

Il futuro di eventi e festival musicali? Ripartiamo dalla sostenibilità!