5 Dic 2017

Vivere in un ecovillaggio: cercasi famiglie per un sogno

Scritto da: Redazione

Due famiglie hanno dato vita ad un importante progetto in provincia di Parma e sono ora alla ricerca di altri nuclei familiari con cui sviluppare un villaggio sostenibile dove convivere e condividere esperienze e abilità. Sognate di vivere in un ecovillaggio? Questo messaggio è rivolto a voi!

Salva nei preferiti

“Siamo alla ricerca di due famiglie interessate a sviluppare con noi un villaggio eco sostenibile orientato alla solidarietà (es. affido di minorenni) e alla condivisione”. Inizia così il messaggio di due famiglie che hanno dato vita ad un importante progetto in provincia di Parma e sono ora alla ricerca di altre persone con cui intraprendere un percorso di cambiamento condiviso.

 

“Al momento disponiamo di una struttura abitativa terminata ed un’altra in via di ristrutturazione, mentre per il futuro abbiamo in cantiere l’ipotesi di realizzare delle altre strutture mediante attività in auto costruzione”. È in programma lo sviluppo di progetti zero emissivi con l’impiego delle rinnovabili, di serre fotovoltaiche e l’avvio di percorsi inerenti l’educazione ambientale e la sostenibilità rivolti a studenti, famiglie, giovani e adulti.

support-for-families-of-alcoholics

La proposta di allargamento alle famiglie è legata all’intento di generare convivenza fra otto nuclei famigliari, oltre all’ipotesi della presenza di persone single. Considerata la complessità del progetto, le persone che prendono parte a questa esperienza potranno rivestire differenti ruoli in ambiti diversi, in base alla sensibilità, alle competenze e alle singole aspettative. Non sono richieste specifiche abilità: ogni competenza sarà oggetto di confronto per vedere come potrebbe essere spesa nell’economia progettuale.

 

Per chi è interessato, è prevista una due giorni il 5 e 6 gennaio presso l’ecovillaggio sulle colline parmensi: un workshop per conoscere il progetto e per un approfondimento sulla proposta. Si tratta di un evento informativo e senza impegno, una occasione per incontrarsi e conoscersi. La proposta è aperta a famiglie, coppie di fidanzati e conviventi. I bambini sono benvenuti.

 

“Quello che auspichiamo è di incontrare famiglie che abbiano lo sguardo sul futuro, che sognino un futuro a misura di uomo, quindi sulla possibilità di dare un significativo contributo alla collettività, attraverso una scelta di vita che sia d’ispirazione per tutti”.

 

Per eventuali richieste potete scrivere a famiglia.aperta@teletu.it

 

 

 

Per commentare gli articoli abbonati a Italia che Cambia oppure accedi, se hai già sottoscritto un abbonamento

Articoli simili
Verso una nuova leadership, tra responsabilità individuale e visione d’insieme
Verso una nuova leadership, tra responsabilità individuale e visione d’insieme

La Via del Cambiamento: ecco perché non è un normale percorso di “crescita personale”
La Via del Cambiamento: ecco perché non è un normale percorso di “crescita personale”

La Via del Cambiamento, il cammino di evoluzione personale e spirituale calato nella pratica
La Via del Cambiamento, il cammino di evoluzione personale e spirituale calato nella pratica

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

A Gaza è l’intelligenza artificiale a scegliere chi sarà ucciso – #918

|

Arte e ricerca al femminile: a Cagliari un stanza tutta per loro, artiste del nostro tempo

|

MAG4, la mutua autogestione piemontese, si schiera contro il mercato delle armi

|

Percorsi Spericolati, continua la formazione per sviluppare progetti innovativi per le aree interne

|

Cosa faresti se finissi su un’isola deserta? Esperimento di filosofia a scuola

|

Val Pennavaire in rete: la nuova e inaspettata zuppa di sasso

|

Gaetano, terapista forestale dei Monti Lattari: “La foresta mi ha guarito”

|

Cuscini Bio, la moda etica e quel giocattolo dentro a una fornitura tessile

string(9) "nazionale"