13 Ott 2020

Nasce la trasmissione radiofonica per diffondere la comunicazione gentile

Si chiama “Spazio costruiamo gentilezza” è la prima trasmissione radiofonica interamente dedicata alla gentilezza. Andrà in onda tutti i giovedì dalle 19 alle 20 fino a giugno 2021 grazie alle associazioni Radio Sapazio Ivrea e Cor et Amor, con ospiti che porteranno la loro lunga esperienza nell’ambito delle pratiche e della comunicazione gentile.

Torino - L’idea di “Spazio costruiamo gentilezza” nasce da due associazioni eporediesi: Radio Spazio Ivrea e Cor et Amor, entrambe accomunate dall’impegno nell’accrescere il benessere delle comunità attraverso la comunicazione gentile e le pratiche di gentilezza.

La trasmissione, iniziata il primo ottobre 2020, proseguirà sino a giugno 2021 e intende percorrere l’Italia in lungo ed in largo per scovare i posti della gentilezza, oltre ad essere un’occasione di confronto tra i conduttori e i relatori. Tra gli ospiti ci saranno Assessori alla Gentilezza, Insegnanti per la Gentilezza, Allenatori alla Gentilezza, famiglie e bambini, conoscitori ed esperti della gentilezza. Insieme, attraverso esperienze collettive, comporranno buone pratiche gentili per contribuire a rendere le comunità più belle ed accoglienti. Gli argomenti trattati saranno affrontati anche giocando, attraverso giochi della gentilezza radiofonici.

Il programma, trasmesso dalle storiche Officine H di Ivrea, dove aveva sede operativa l’Olivetti, tratterà in ogni puntata un preciso tema. Quello della prima è stato “Segnali di gentilezza?” con ospiti quali Tea Enrico, Sindaco di Salerano C.se; Alessandra Lamanna, Assessore alla Gentilezza di Arcisate; Elisabetta Opasich, Insegnante per la Gentilezza di Ivrea e Fiorella Santarelli Guardistallo, mentre la seconda si è focalizzata su “Piatti pieni di gentilezza” con ospiti quali Enrica Bertone, Assessore alla Gentilezza di Carcare; Santa Floridia, Assessore alla Gentilezza di Roccafranca; Elena Littera, Insegnante per la Gentilezza di San Severo e Cristina Conversano, insegnante per la Gentilezza.

A condurre il programma saranno gli speaker Daniele Schilirò ed Alessandra Militello affiancati dal moderatore, esperto in gentilezza, Luca Nardi, insieme agli opinionisti Andrea Emanuele Vollaro, Livia Saltetto, Massimo Stellato e Federica Bergaglio di Cor et Amor – l’Associazione della Gentilezza. Spazio Costruiamo Gentilezza si potrà ascoltare in tutta Italia sulla web radio “Radio Spazio Ivrea”, e sarà una trasmissione interattiva con possibilità di interagire da parte dei radioascoltatori, telefonando al numero 01251892456, o scrivendo tramite whatsapp al numero 3440132730.

Per commentare gli articoli abbonati a Italia che Cambia oppure accedi, se hai già sottoscritto un abbonamento

Articoli simili
Elisa Nicoli: “Autoproduco e parlo di green non per moda ma perché sono i valori a cui mi ispiro”
Elisa Nicoli: “Autoproduco e parlo di green non per moda ma perché sono i valori a cui mi ispiro”

Autosufficienza e consumo critico: ecco come vivere in maniera etica ed ecologica – Un viaggio lungo dieci anni #5
Autosufficienza e consumo critico: ecco come vivere in maniera etica ed ecologica – Un viaggio lungo dieci anni #5

Da Berrino a Lumera, appuntamento al Macrolibrarsi Fest per parlare di stili di vita sostenibili
Da Berrino a Lumera, appuntamento al Macrolibrarsi Fest per parlare di stili di vita sostenibili

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Black o green friday? Decidiamo noi – #625

|

Ricominciare con i piedi per terra: la storia di due amiche e della loro Zollamania

|

I molti volti del concetto di “guerra” sui corpi delle donne

|

Guatemala: l’emancipazione femminile per vincere il neo-colonialismo

|

Gli studenti portano in scena la “loro” Roma per imparare a diventarne cittadini consapevoli

|

La scelta di Guglielmino: bioedilizia ed economia circolare per un abitare a misura di persone e ambiente – Io Faccio Così #347

|

Family Support: la comunità si attiva per sostenere e prendersi cura dei neo-genitori

|

Una “Woodstock dell’Appennino” per mettere in rete e valorizzare la montagna italiana