Bacheca cerco/offro
22 Lug 2022

Cerchiamo compagni/e per avviare progetto di ecovillaggio in Trentino

Scritto da: Anna
Cerchiamo compagni/e per avviare progetto di ecovillaggio in Trentino

Ciao a tutti/e,
Siamo Anna e Taner, una coppia che vive in Trentino di anni 28 e 37 rispettivamente.
Io lavoro come ostetrica , Taner fa il fotografo,
Viviamo in questa regione da qualche anno e vorremo provare a sperimentare un nuovo modo di abitare e vivere in condivisione con altre persone . Sarebbe bello poter creare una realtà di ecovillaggio anche in questa regione dove non ce ne sono.
Stiamo pertanto alla ricerca di compagne/i, futuri amici e amiche, con i quali iniziare a pensare a progettare e a poi realizzare un ecovillaggio. I principi con i quali vorremo basare questo progetto sono il vivere nel rispetto della natura aspirando all’autosufficienza , la condivisione, la possibilità di mettere iniseme competenze umane diverse nel creare questo progetto futuro.

Come dice Eduardo Galeano in una sua poesia sull’Utopia : “Lei è all’orizzonte.Mi avvicino di due passi, lei si allontana di due passi. Cammino per dieci passi e l’orizzonte si sposta di dieci passi più in là. Per quanto io cammini, non la raggiungerò mai. A cosa serve l’utopia? Serve proprio a questo: a camminare.“

Cerchiamo quindi persone che hanno voglia di camminare insieme nel creare questa Utopia .

Per contattarci vi scriviamo le nostre email:
annapaccagnella93@gmail.com
taneruy@gmail.com

7 risposte a “Cerchiamo compagni/e per avviare progetto di ecovillaggio in Trentino”

  1. Ivyana ha detto:

    Anch’io sto cercando un luogo simile in Trentino, ma più cerco e più mi rendo conto che questa regione è votata esclusivamente al turismo. Impossibile trovare qualcosa di accessibile economicamente. Come cominciare? Voi dove abitate? Ivyana

  2. AnnaP ha detto:

    Ciao Ivyana,
    Si condividiamo il fatto che purtroppo i prezzi degli immobili sono molto alti in Trentino. Però allo stesso tempo pensiamo che se si riuscisse a trovare persone che hanno una forte motivazione in comune , forse nulla diviene impossibile.
    Noi attualmente siamo a Pergine per motivi di lavoro, nel caso se sei maggiormente interessata mandaci una email.
    Un saluto

  3. Ivyana ha detto:

    salve, capisco il vostro intento, che con qualche aggiustamento è simile al mio, – ma – bisogna pur sempre partire da un dato concreto: La dimora. Che non si trova. Io sono alla ricerca di una anche nella vostra valle, ma mi dicono che per una casa diroccata ci sono almeno 50 offerte da privati. Realisticamente ….come si procede ? Avete informazioni utili per iniziare a buttare giù un progetto ?

  4. DeboraO ha detto:

    Cosa ne dite?
    Ho trovato questa proposta di legge.
    Se iniziamo a condividerla riusciremo ad avvicinarci di più all’obiettivo.
    https://buonacausa.org/cause/comunitaintenzionali

  5. AnnaP ha detto:

    Ciao Debora,
    Grazie per il link, come proposta sembra molto interessante, sarebbe bello diventasse realtà.
    Comunque si facciamo girare!
    Un slauto

  6. AnnaSicilia ha detto:

    Ciao Anna
    Ho un progetto simile in Sicilia e ho avuto l idea di fare scambi di saperi tra ecovillagi e entità simili.
    Io sono Anna ed ho varie competenze che propongo anche su una rete di resistenza e resilienza che usa una moneta complementare. Molte competenze sono offerte su questa rete.
    Al momento cerco un ingegnere edile per esempio e muratori e carpentieri bravi.
    Fatemi sapere se siete interessati dall’iniziativa per favore grazie.
    @Oriana68

  7. AnnaSicilia ha detto:

    PS su Telegram @Oriana68

Lascia un commento pubblico

Per poter visualizzare più dettagli e contattare l'utente devi prima effettuare l'accesso o registrarti

Il problema della siccità non è scomparso – #661

|

Capire l’India contemporanea

|

Dalla sintesi fra oriente e occidente alla rivoluzione dell’educazione: il futuro secondo Sujith Ravindran – Meme! #43

|

“Ci siamo trasferiti in montagna e ora cerchiamo persone per costituire una cooperativa di comunità”

|

Senza sbarre: un’alternativa al carcere è possibile

|

4 cose da fare se si trova una baby tartaruga marina spiaggiata

|

Stato Bradipo: nell’era della fast fashion, un progetto di moda lenta, etica ed ecologica

|

Associazione vittime dell’uranio impoverito: “Con le esercitazioni Nato in Sardegna è in atto un massacro”