Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia
Bacheca cerco/offro
3 Mar 2021

Cerco cohousing in provincia di Torino

Scritto da: Elias Sonai
Cerco cohousing in provincia di Torino

Ciao a tutte e tutti!
Mi chiamo Sonai e ho 26 anni. Cerco persone di qualunque età ed estrazione sociale interessate alla condivisione di un immobile in affitto nella provincia di Torino (ancora da individuare). Requisiti per me essenziali sono:
-contatto con la natura e/o disponibilità di giardino/terreno;
-ragionevole distanza dalla città di Torino.
La tipologia dell’immobile può variare a seconda del numero di persone che partecipano, resto molto aperto a valutare ogni possibilità. L’atmosfera che mi piacerebbe creare è quella di una piccola comunità intenzionale che -a prescindere dagli spazi e dai mezzi a disposizione- sia orientata alla condivisione, alla comunicazione, alla solidarietà e all’autosufficienza. Contattami per conoscerci meglio! A presto!

5 risposte a “Cerco cohousing in provincia di Torino”

  1. Avatar Lagio ha detto:

    Ciao! Condivido il tuo progetto, io sono della provincia di Milano. Ti lascio la mia mail lagio88s@gmail.com

  2. Avatar Astrognomico ha detto:

    Noi stiamo creando un ecovillaggio a Bossolasco, sei immerso nel verde a un ora da Torino in auto, ci puoi arrivare anche coi mezzi pubblici, sorrisi

  3. Avatar dory ha detto:

    Ciao Sonai, mi chiamo Anna, ho 50 anni, abito a Torino ma condivido il tuo stesso desiderio di stare in mezzo alla natura ogni volta che posso. Anch’io penso che il cohousing potrebbe essere la formula ideale. Ti lascio la mia email
    A.lagana70@gmail.com

  4. Avatar CanticoCantici ha detto:

    Anche io sono interessata e cerco un ecovillaggio orientato all’autosufficienza in cui collaborare in un progetto di vita nella natura.

  5. Avatar Evastyle ha detto:

    Ciao
    Anch’io sono molto interessata!!
    Anche zona val di susa sarebbe da valutare

Lascia un commento pubblico

Per poter visualizzare più dettagli e contattare l'utente devi prima effettuare l'accesso o registrarti

Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

La truffa dell’Ilva e le scelte della politica – Io Non Mi Rassegno #352

|

Il libro che spiega a bimbi e bimbe come proteggere le api

|

Panta Rei, il cantiere della sostenibilità, andrà all’asta: salviamolo insieme!

|

Porta Pazienza: la pizza solidale, etica e antimafia è più buona

|

Il conflitto: ecco come trasformarlo da nemico in alleato

|

Sicilia Che Cambia: noi siamo pronti… e voi?

|

Tracciaminima: un trekking per riscoprire “in punta di piedi” il Lago Maggiore

|

Mimosa: il sostegno alle vittime di sfruttamento sessuale arriva dai cittadini