Bacheca cerco/offro
12 Nov 2020

Una famiglia cerca un posto dove vivere in ecovillaggio

Scritto da: Yasmine
Salva nei preferiti
Una famiglia cerca un posto dove vivere in ecovillaggio

Siamo una famiglia di sei persone. I nostri bambini hanno tra i 2 e i 7 anni.
Cerchiamo un collegamento con un progetto esistente o in fase di sviluppo nel Nord Italia.
Qualche parola chiave su di noi:
Famiglia
Ecologico
Scuola a domicilio
Vegetariano, ma poco ortodosso
Undogmatic
Vicino alla natura
Amare gli animali
Sostenibile
Insieme
Condividi
Siamo pronti a crescere con l’espansione e a investire le nostre energie. Siamo artigiani. Ma possiamo anche creare siti web. Siamo già autosufficienti al 40% circa. Abbiamo un grande giardino e facciamo permacultura e cultura mista. Sempre biologico.
Nella primavera del 2021 il progetto in cui siamo coinvolti sarà terminato. Poi vorremmo arrivare nella nostra nuova sede.
Non esitate a contattarci se sapete qualcosa.

5 risposte a “Una famiglia cerca un posto dove vivere in ecovillaggio”

  1. Angelfly ha detto:

    Siamo tre famiglie che vogliamo costituire una comunità, i punti combaciano tutti.
    Scrivetemi un messaggio whatsapp 347/7122638
    Grazie

  2. YMC ha detto:

    Ciao Angelfly,

    A proposito, bel nome online. Ci piacerebbe contattarvi e saperne di più su tutti voi, ma non ho avuto fortuna nell’inserire il vostro numero su Whatsapp. Il numero è un numero +39? Oppure è un numero +34? Il mio numero Whatsapp è 0041 79 525 8841. Ci farebbe piacere sentirvi.

    Cordiali saluti,
    Laird

  3. Angelfly ha detto:

    +39 3477122638 DONATA GRAZIE

  4. Aquila ha detto:

    Sto avviando un progetto che ricalca i principi che hai riportato nel messaggio, in un borgo nelle Langhe in Piemonte. Se vuoi scrivermi possiamo scambiarci informazioni. Sara.do@libero.it

Lascia un commento pubblico

Per poter visualizzare più dettagli e contattare l'utente devi prima effettuare l'accesso o registrarti

La morte di Noam Chomsky riportata da (quasi) tutti i giornali, che non è vera – #952

|

Equosud e le produzioni solidali in Calabria: un’altra economia è possibile!

|

Massimo Forcellini: “Come sperimentare la consapevolezza attraverso la semplicità”

|

Viaggio nella falegnameria che trasforma gli scarti del legno in pezzi unici di artigianato

|

La scuola estiva di Filò: una settimana dedicata a vita comunitaria e dialogo filosofico

|

Aforas: “Parlare di servitù militari sostenibili è greenwashing, come può essere green la guerra?”

|

Terra di Resilienza e la “crescita endogena del Mezzogiorno dei paesi”

|

PizzAut, la pizzeria gestita da persone con autismo che smonta pregiudizi e abilismo

string(9) "nazionale"