Bacheca cerco/offro
15 Mar 2021

Offro terreno di 3 ettari

Scritto da: Isabella
Offro terreno di 3 ettari

Ho un terreno di più di 3 ettari che fa parte di un piccolo villaggio turistico sul mare in Calabria. Cerco qualcuno che se ne voglia occupare per farne un orto possibilmente biologico e che si occupi anche del giardino e delle piante da frutto. Mi piacerebbe portare avanti contemporaneamente un progetto di fattoria didattica e mostra d’arte all’aria aperta (che in parte già c’è). La terra c’è ed è generosa. Chi ha voglia di prendersene cura? Valuto proposte concrete e interessanti di persone con esperienza in agricoltura sia per collaborazione che per volontariato che per gestione della parte che riguarda il terreno.
Posso anche valutare proposte da finanziatore per realizzare fattoria didattica e agricampeggio.
La zona è bella e in Calabria si sta bene.

3 risposte a “Offro terreno di 3 ettari”

  1. Thomas ha detto:

    Se fossi già tornato in Italia, verrei al volo a conoscere luogo e persone. Da sei anni vivo alle Canarie, coltivando in maniera naturale, con discreti risultati. Un terreno di cui prendersi cura, quello che cercherò al mio ritorno, mi auguro presto. Per ulteriori info e/o contatti, in caso di collaborazione futura ti lascio la mia mail.
    t.berera@gmail.com
    Ciao

  2. PaolaB ha detto:

    Ciao, ti ho scritto in privato 🙂

  3. manilaleonardo ha detto:

    Ciao Isabella anch io mail privata
    Buoni giorni
    M

Lascia un commento pubblico

Per poter visualizzare più dettagli e contattare l'utente devi prima effettuare l'accesso o registrarti

Cosmic Fest: cibo, salute e salvaguardia del pianeta

|

Il Mare Colore dei Libri, la Sicilia celebra la natura e la cultura

|

Altravia, da Torino a Savona un viaggio lento per scoprire terre inesplorate

|

énostra: l’impresa di comunità dalla parte dell’ambiente

|

Alleniamoci ad ascoltare gli altri per creare un mondo migliore

|

Il benessere? Secondo Lara Lucaccioni e Matteo Ficara è questione di energia

|

Sea-ty e le reti fantasma: “Liberiamo i fondali dalle attrezzature da pesca abbandonate”